Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Pertisau

Pertisau am Achensee (Austria), la visita al villaggio sul Fiordo delle Alpi

Immersa nella splendida natura delle alpi tirolesi, la località di Pertisau sorge sulla sponda occidentale del cosiddetto “Fiordo delle Alpi”, il lago Achensee. Si tratta di un vero e proprio gioiello naturale e, al giorno d’oggi, di turismo nel cuore dell’Austria, dove sciatori ed escursionisti si recano da tutto il mondo per praticare sport invernali o anche solo per godersi escursioni e paesaggi in uno scenario davvero mozzafiato, uno scenario che in passato ha attirato attenzioni reali.

Il territorio dell’Achensee, infatti, è stato di proprietà degli Asburgo dal XV secolo fino al 1918 ed è noto che l’imperatore Massimiliano I d’Asburgo, in particolare, fosse un grande ammiratore di questa meravigliosa zona e soprattutto di Pertisau, dove nel XV secolo fece costruire la sua dimora di caccia.

A partire dal XIX secolo, Pertisau e le zone circostanti - attualmente parte del distretto di Schwaz - iniziarono a essere oggetto d’interesse turistico fino a diventare tra le zone più amate e frequentate del Tirolo. L’offerta turistica qui è davvero ampia e la stessa natura dell’Achensee offre una gamma di attività adatte a ogni gusto ed esigenza.

Gli amanti delle escursioni e della mountain bike possono godersi le bellezze del Parco Alpino Karwendel che, oltre a essere la più vasta area protetta del Tirolo, è il parco naturale più grande dell'Austria con i suoi oltre 727 chilometri quadrati di gole, cascate e tantissime specie di fauna e flora di grande valore e interesse. Questo splendido parco, giusto per citare un paio di esempi eccellenti, è dimora della maggiore quantità di aquile reali dell’intero territorio alpino e possiede oltretutto il più grande patrimonio di aceri d’Europa, vale a dire l’Ahornboden, la grande pianura degli aceri della valle Rißtal.

Spostandosi sulle sponde dell’Achensee, le possibilità di scelta continuano con un bel giro in nave sul lago. Pertisau è nota nella zona per la sua storica linea di navigazione “Achensee Schifffahrt”, il cui approdo principale è situato proprio su questa sponda del lago e permette di godere di panorami davvero unici, tanto sul paesaggio montuoso tanto sott’acqua. Il colore e la qualità del bacino idrico permettono una visibilità fino a 10 metri di profondità e questa è solo una delle tante particolarità di questo splendido lago, le cui temperature inoltre creano condizioni perfette per praticare il windsurf e la vela.

Gli sport da praticare qui a Pertisau non sono certo finiti: potrete concedervi una divertente partita a golf nel prestigioso campo da diciotto buche o recarvi all’area sciistica Zwölferkopf che, mentre d’inverno è un vero paradiso per gli sciatori, d’estate si trasforma in una scuola di parapendio, raggiungibile con una comoda funivia.

Per chi non ama praticare sport, invece, è imperdibile una visita al “Steinöl Vitalberg”, il centro visitatori dell’olio minerale tirolese, un interessante museo in cui potrete scoprire davvero tutto sull’estrazione, sul lavoro e sulle proprietà di questo fantastico prodotto. Gli amanti del benessere rimarranno stupiti nel conoscere i tanti effetti benefici e curativi di questo olio, molto usato anche nelle spa locali, le quali nei tanti hotel di lusso della zona sono un vero e proprio must.

Per arrivare a Pertisau dall’Italia, occorre percorrere l’autostrada del Brennero in direzione Innsbruck, prendere l’uscita per Wiesing, quindi proseguire per Maurach, superare Jenbach e infine raggiungere Pertisau. Per quanto riguarda invece l’arrivo in treno, è possibile raggiungere la località di Jenbach con un treno Eurocity, e da lì raggiungere Pertisau in autobus o taxi. L’aeroporto più vicino a Pertisau è quello di Innsbruck.
  •  
01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close