Cerca Hotel al miglior prezzo

Worms (Germania): tour nella cittą dei Nibelunghi e della famosa Dieta

Worms, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La città di Worms sorge sul fiume Reno nello stato federato della Renania-Palatinato ed è considerata la più antica di tutta la Germania. Fu fondata probabilmente dai Celti e per un lungo periodo passò sotto l'occupazione dei Romani, giocando da allora un ruolo chiave nella storia del paese.

All'inizio del V secolo divenne la capitale dei Burgundi e nel 436 fu distrutta dagli Unni; questi due eventi contribuirono a creare la tradizionale leggenda dei Nibelunghi. Worms è infatti nota per essere la città dei Nibelunghi, ma anche per essere stata uno luogo fondamentale nella storia europea, sia per le “diete” (assemblee) all'epoca del Sacro Romano Impero, che per i concordati tra lo stesso Impero e il Papato. Fu proprio durante la celebre Dieta di Worms (anno 1521) che Martin Lutero e il suo pensiero vennero banditi. Fu al centro delle battaglie durante la cosiddetta Guerra dei Trent'Anni con la Francia e subì un inesorabile declino fino al XIX secolo, quando seppe risollevarsi durante la nascente Rivoluzione industriale che dilagava in Europa.

Di questo coinvolgimento nella storia rimangono oggi ancora evidenti tracce negli edifici più significativi della città: tratti delle antiche mura, un monumento a Martin Lutero e soprattutto uno straordinario duomo d'ispirazione tardo-romanica, noto come Dom Sankt Peter, costruito nel XII secolo in pietra arenaria rossa. Si tratta del più piccolo – ma non per questo meno affascinante – dei tre duomi imperiali costruiti lungo il Reno. La struttura, modificata in seguito con l'aggiunta di elementi gotici, riprende in parte quella della cattedrale di Spira (Speyer), che si trova circa 50 km più a sud e che venne costruita alcuni decenni prima.
Non distante dal duomo, il complesso dell'Andreasstift in Weckerlingplatz è un altro punto d'interesse turistico di Worms: oggi ospita al suo interno il locale museo civico. Nel piccolo centro storico della città sono numerose le chiese meritevoli di una visita: oltre alla già citata chiesa di Sant'Andrea (Andreasstift), c'è l'adiacente chiesetta di San Magno (Magnuskirche), la chiesa di San Paolo (Pauluskirche) e la chiesa di San Martino (Martinskirche).
Worms fu però per secoli anche sede di un'importante comunità ebraica, che tra persecuzioni e altro visse in città fino al 1933, quando i nazisti presero il potere. Oggi si può camminare nelle strade del quartiere ebraico, dove sono presenti anche un museo dedicato e una sinagoga.

I Nibelunghi, popolo mitologico di nani della tradizione germanica, sono i protagonisti di molti aspetti della vita della città. Nel manoscritto C del Canto dei Nibelunghi, Worms è citata più di 30 volte e anche in altri testi dell'epoca è indicata come capitale del regno di Gunther.
L'accesso alla città avviene per molti attraverso il Nibelungenbrücke, un enorme ponte che attraversa il Reno e sul quale svetta la maestosa Nibelungenturm, una torre monumentale alta 53 metri costruita nel 1900 seguendo i dettami dello stile dei Nibelunghi. In Torturmplatz esiste anche un Museo dei Nibelunghi, mentre sono diversi, nelle strade del centro, le statue e i monumenti che si ispirano direttamente alle gesta di eroi come Sigfrido e alla saghe mitologiche germaniche.
La figura del menestrello Volker von Alzey, ad esempio, è seduta sulla Haus zur Münze, mentre in Rathenaustraße c'è una fontana dedicata ai Nibelunghi.
Davanti al duomo, inoltre, dal 2002 si tiene il Nibelungenfestspiele, un festival dedicato alle loro leggende e alle loro fitte trame.

Worms è anche un centro di primaria importanza per la produzione vinicola tedesca: è infatti circondata da vigneti che producono ottime qualità di vino, come il Liebfrauenmilch, così chiamato perché cresce già a poca distanza dal centro,, nei pressi della stupenda chiesa gotica nota come Liebfrauenkirche (in italiano "chiesa di Nostra Signora"). La fontana della viticoltura (Winzerbrunnen), situata in centro, testimonia la tradizione e l'amore di questa terra per il vino che qui si produce da secoli, come prova un documento autentico del 1511 presente in città.

Nella zona di Obermarkt, infine, ogni anno si tiene il tradizionale mercatino di Natale (Wormser Weihnachtsmarkt), che inaugura già alla fine di novembre. Gli stand, le decorazioni, le giostre e perfino i concerti (durante il fine settimana) si susseguono ininterrottamente in questa che è la parte più frequentata della città, dove si trova anche la via dello shopping, la Am Römischen Kaiser.

Come arrivare
Per raggiungere Worms in aereo dall'Italia si può fare riferimento all'aeroporto di Francoforte, distante meno di 70 km.
Esistono numerosi treni che collegano Worms alle principali località nei dintorni: Mainz (Magonza), Mannheim, Bensheim, Kaiserslautern e la stessa Francoforte sul Meno.
  •  
13 Dicembre 2017 La Mostra del Presepe a Grottaglie

L’inaugurazione della XXXVIII Mostra del Presepe - l’8 dicembre ...

NOVITA' close