Cerca Hotel al miglior prezzo

Wuppertal, la cittą e la sua ferrovia monorotaia sospesa (Schwebebahn)

Pagina 1/2

  • Schwebebahn
  • Engels-Haus
Appollaiata lungo un’ansa del fiume Wupper, Wuppertal è inserita tra l’acqua e le montagne del Bergisches Land, che fanno da sfondo fiero e impettito ai tetti appuntiti dei palazzi, alle cime dei campanili e ai profili delle caratteristiche case tedesche. Cittadina extracircondariale tedesca situata nel Land del Nord Reno-Westfalia, ricopre un territorio variegato che spazia dalla pianura alla collina ed è circondata di località importanti e ricche di fascino: a sud della zona della Ruhr, a 30 km da Dusseldorf, 40 km da Colonia e solo 23 km da Essen, Wuppertal è un concentrato di storia, arte e cultura, con lo spirito moderno delle grandi città e, allo stesso tempo, l’ospitalità squisita dei piccoli centri.

Nata nel 1929 dalla fusione di Elberfeld e Barmen, col nome provvisorio di “Barmen-Elberfeld”, fu battezzata come Wuppertal solo nel 1930 in seguito a un referendum, per sottolineare la vicinanza del fiume Wupper. Tuttavia, ancora oggi, è evidente la struttura originaria del comune, che non risulta omogeneo ma composto da due grandi nuclei, ciascuno col proprio centro storico. Malauguratamente i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale distrussero quasi la metà del patrimonio architettonico cittadino, ma molti monumenti riuscirono comunque a salvarsi o a riacquistare l’antico splendore grazie a un’intelligente opera di recupero e valorizzazione. Oggi Wuppertal possiede oltre 4.500 edifici di grande valore, classificati come Monumenti Nazionali, riconducibili a correnti artistiche quali il neoclassicismo, l’eclettismo, l’Art Nouveau e il Bauhaus.

Non ci si deve però immaginare una città simile a un museo all’aperto: Wuppertal vibra di iniziative culturali e creatività, è piena di spazi di incontro e di associazioni che promuovono la conoscenza e l’arte. La Stadthalle, ovvero la sala dei concerti, è una struttura splendida dal punto di vista architettonico ma soprattutto fa da palcoscenico a concerti prestigiosi. Il Wuppertal Tanztheater, diretto dalla famosa Pina Bausch sin dal 1972, è considerato a livello internazionale il gruppo di teatro e danza più importante del mondo, ma meritano un riconoscimento anche l’Università di Wuppertal, che ha favorito il lavoro di grandi intellettuali, e il Museo Von der Heydt, che custodisce notevoli opere di fine Ottocento e Novecento, firmate da Braque, Beckmann, Dali, Degas, Picasso e molti altri.

Ma l’attrazione più famosa e rappresentativa di Wuppertal è senza dubbio la celebre Schwebebahn, una ferrovia monorotaia sospesa realizzata nel 1901, utilizzata ogni giorno ancora oggi da oltre 70 mila passeggeri. I binari, che compongono la rotaia sopraelevata più antica del mondo, corrono per una lunghezza di oltre 13 km a 8 metri da terra e a 13 metri dal livello del fiume, e in un punto attraversano l’autostrada A46. Usato per gli spostamenti tra le varie parti della città dagli abitanti del luogo, il tram sospeso è perfetto anche per i turisti che vogliano ammirare Wuppertal da un punto di vista inedito e abbracciare, con un solo sguardo, la visione dei tetti cittadini e delle strade dall’alto.

Altri siti interessanti che non ci si dovrebbe far scappare sono la Engels-Haus, che rappresenta un tipico esempio di architettura della regione, il giardino botanico, l’Arboretum Burgholz e il Skulpturenpark Waldfrieden, un parco fondato dallo scultore Tony Cragg, con una sala per esposizioni e tante opere d’arte.
Da vedere anche il Wuppertal Zoo, che ospita circa 5 mila animali appartenenti a 500 diverse specie provenienti da tutti i continenti, distribuiti in uno splendido paesaggio di 20 ettari di estensione. Le specie più rappresentate sono le scimmie, gli orsi, i grandi felini e gli elefanti, ma non mancano tanti tipi di volatili, rettili e pesci. C’è anche una grande casa per gli uccelli, dove li si può ammirare mentre volano liberamente.
... Pagina 2/2 ...
Tra le attrazioni più moderne della città è da segnalare il LEGO-Brücke (Ponte Lego): in realtà si trattava di un ponte un po' malmesso, della linea ferroviaria abbandonata Wuppertal Bewegung e.V., il cui percorso è stata recuperato e trasformato in una pista ciclabile e pedonale. La triste struttura in cemento, è stata decorata con dei rivestimenti che simulano i famosi mattoncini danesi, facendoli apparire, davvero giganteschi. L'autore di questa simpatica conversione è l'artista tedesco Megx (Martin Heuwold).

Gli eventi che animano il centro sono numerosi nell’arco dell’anno, dedicati di volta in volta alla musica di ogni tipo, agli spettacoli teatrali, all’opera lirica, alla danza e al cinema. La vita notturna non si spegne facilmente grazie ai locali e ai mercatini. Uno dei festival più divertenti è certamente il Luisfest di metà maggio, con artisti di strada e tante bancarelle colorate, ma non è da meno il festival dedicato ai bambini e alle famiglie promosso dal Dipartimento della Gioventù e dello Sport.

Ad incorniciare il tutto c’è il clima tipico della Germania, con inverni abbastanza rigidi, precipitazioni diffuse e estati fresche, senza picchi di caldo particolari. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di -1°C a una massima di 4°C, mentre in luglio e agosto si va dai 13°C ai 21°C. Le precipitazioni sono sempre abbondanti, in modo particolare in inverno, quando piove mediamente per 15-20 giorni al mese.

Grazie alla sua posizione strategica, tra città importanti e grosse vie di comunicazione, Wuppertal è raggiungibile agevolmente con ogni mezzo. Gli aeroporti più vicini sono quelli di Dusseldorf, Dortmund e Koln, i primi due a 45 km di distanza, il terzo a una cinquantina di chilometri. La stazione dei treni di Wuppertal Elberfeld si trova a meno di un chilometro dal centro storico.

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close