Cerca Hotel al miglior prezzo

Morelia (Messico), visita al cittą Patrimonio UNESCO

Morelia, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La splendida Morelia, capoluogo del Michoacán, uno stato nella zona centrale del Messico, che dalle montagne della Cordillera Neovolcánica si estende fino all'Oceano Pacifico, dal 1991 è iscritta nella lista del Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO grazie al suo suggestivo centro storico coloniale, perfettamente conservato.

La città conta quasi 600.000 abitanti (oltre 800.000 se si considera l'intero agglomerato urbano) ed è situata circa 40 chilometri a nord-est del lago di Pátzcuaro e meno di 300 km ad ovest della capitale Città del Messico.

Storia

Morelia fu fondata nel 1541 in un’area particolarmente fertile, un tempo possedimento dei popoli indigeni di etnia tarasca.
I primi europei ad insediarvisi furono alcune famiglie nobiliari spagnole e uomini degli ordini religiosi, a cui si deve la costruzione di palazzi, conventi e chiese.
Il nome di quel primo insediamento fu Valladolid, ispirato all'omonima città spagnola, ma cambiò nel 1828 in onore di José María Morelos y Pavón, che ebbe un ruolo molto importante nella lotta del Messico per l’indipendenza.

Cosa vedere a Morelia

Il centro storico della città mantiene il suo antico aspetto coloniale spagnolo; anche i nuovi edifici ripropongono facciate in pietra calcarea ispirata proprio a quello stile, che si fonde con le influenze della cultura preispanica e delle tradizioni del luogo: a ben vedere, il suo fascino risiede proprio nell'incontro tra le due culture.

La città sorge su un altipiano a circa 1920 metri s.l.m. e il suo centro è la zona più visitata dai turisti messicani e stranieri, comunque mai troppo numerosi.

Il cuore di Morelia è la cattedrale, ufficialmente nota come Catedral de la Transfiguración del Señor de Morelia, costruita tra il 1640 e il 1744 con diversi stili architettonici, che spaziano dal barocco al neoclassico, passando per l'herreresco.
Lo spettacolo offerto dalla vista della cattedrale è addirittura maggiore alla sera, quando l'edificio, con i due altissimi campanili (70 metri), è illuminato e domina l'adiacente Plaza Melchor Ocampo.

Edifici in pietra, lunghi porticati e stradine acciottolate si rincorrono per tutto il centro storico, dove si trovano decine di musei, ristoranti, alberghi, caffè all’aperto e anche una rinomata università.

Di fronte alla cattedrale, in avenida Madero Oriente, c’è il Palacio de Gobierno, e quasi tutte le principali attrattive turistiche si concentrano nei dintorni: tra queste ricordiamo alcuni tra i migliori musei di Morelia, come il Museo del Estado e il Museo Regional Michoacano (angolo tra calle Allende e calle Abasolo): in quest'ultimo si possono ammirare splendidi manufatti preispanici e il famoso murale intitolato Cuauhtémoc y la Historia, dipinto da Alfredo Zalce sulla scalinata del palazzo barocco che ospita il museo.

Tra gli edifici più significativi di Morelia ricordiamo Palacio Clavijero, costruito a cavallo tra il XVII e il XVIII secolo intorno a un vasto patio centrale che ospitò la sede della scuola gesuita di San Francesco Xavier, e l’attiguo Mercado de Dulces, dove acquistare ogni genere di dolce artigianale locale, tra cui i coloratissimi ates de fruta (gelatine di frutta).

A giudicare dal numero di monumenti, statue, piazze e citazioni sparse per tutta la città il personaggio più noto della storia di Morelia non può che essere José María Morelos y Pavón.
La casa dove nacque il 30 settembre 1765 è oggi divenuta il Museo Casa Natal de Morelos (calle Corregidora n°113), all’interno del quale sono esposti oggetti personali, documenti e vecchie fotografie, mentre la residenza che acquistò nel 1801 all’angolo tra avenida Morelos e calle Soto y Saldana è stata trasformata nel Museo Casa de Morelos, che illustra il suo ruolo nel movimento per l’indipendenza.

Un isolato a ovest della piazza ecco invece il Colegio de San Nicolás de Hidalgo, dove José María Morelos cominciò gli studi; qui ha sede una fondazione a favore dell’Universidad Michoacana, mentre al primo piano la Sala de Melchor Ocampo celebra il nome di un altro eroe messicano nativo del Michoacán.

All’estremità orientale di Madero Oriente si trova la Fuente las Tarascas, una fontana raffigurante un vassoio di frutta sorretto da tre donne tarasche. Partendo dalla Fuente si estende la Calzada Fray Antonio de San Miguel, una romantica passeggiata su cui si affacciano alcuni palazzi antichi, che termina con lo stretto callejón del Romance, delimitato da edifici dalle tonalità rosa pastello parzialmente nascosti dai rampicanti.

Il percorso pedonale coduce in Plaza Morelos, in mezzo alla quale sorge la Estatua Ecuestre al Patriota Morelos, scolpita dall’italiano Giuseppe Ingillieri tra il 1910 e il 1913. Ai margini nord-orientali della piazza si scorge il Santuario de Guadalupe, una chiesa barocca edificata tra il 1708 ed il 1716 affiancata dal meno appariscente ex Convento de San Diego, realizzato nel 1761 come monastero e successivamente trasformato in Facoltà di Giurisprudenza.

Eventi a Morelia

Oltre alle canoniche festività nazionali, Morelia ospita ogni anno numerose manifestazioni che coinvolgono sia i turisti che gli abitanti. L’anniversario della nascita della città si celebra ogni 30 settembre con una sfilata ed uno spettacolo pirotecnico che precede di poco l’inizio del Festival Internacional de Cine de Morelia, un’importante vetrina cinematografica che si svolge in ottobre.

Altrettanto prestigioso è il Festival Internacional de Música, un evento dedicato alla musica classica in programma a metà novembre, anche se per gli abitanti nulla viene prima del Día de la Virgen de Guadalupe, la festa della Madonna di Guadalupe, celebrata il 12 dicembre presso l’ex Convento de San Diego.

Clima

Nonostante l’altitudine sfiori i 2.000 metri, il clima di Morelia è temperato, caratterizzato da estati calde e piovose e da inverni miti e asciutti. Il periodo più caldo coincide coi mesi di maggio e giugno, quando le temperature massime si attestano mediamente sui 28°C.
Il mese più fresco è gennaio, contraddistinto da massime comunque superiori ai 20°C e minime intorno ai 6-7°C. Le precipitazioni sono pressoché assenti da novembre alla fine di aprile, ma d’estate le piogge cadono copiosamente tra luglio e agosto.

Come arrivare

Morelia dista 27 km dall’unico scalo aereo di una certa importanza del Michoacán: l'Aeropuerto Internacional General Francisco Mujica, servito da voli da/per numerose destinazioni messicane, ma anche per qualche città statunitense e canadese.

La stazione degli autobus si trova 4 km a nord-ovest del centro.
Da qui si possono raggiungere in tempi relativamente brevi Città del Messico (4 ore e 30), Guadalajara (4 ore), Lázaro Cárdenas (città sulla costa, 5 ore di viaggio), Pátzcuaro (circa 1 ora), Querétaro (3 ore e 30), Uruapan (2 ore) e altre città dello stato.
  •  

News più lette

close