Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Toronto

Toronto (Ontario): visitare la cittą pił popolosa del Canada

Pagina 1/2

Il bello di Toronto sono le sue facce molteplici e ogni volta sorprendenti: se da un lato c’è la metropoli, il potente centro economico, la capitale della provincia dell’Ontario nonché la più popolosa città canadese, d’altra parte l’aria che si respira è sempre un po’ provinciale, e la città conserva un fascino europeo: le strade sono vive, curate, piacevoli e a misura d’uomo. I lussuosi quartieri residenziali di Rosendale e di Forest Hill, con i palazzi bianchi dall’aspetto anglosassone, creano un vivace contrasto con i coloriti quartieri abitati da italiani, cinesi, greci, portoghesi, indiani, giamaicani, e chi più ne ha più ne metta. Una curiosità, per dare un indizio sull’infinita varietà delle lingue parlate: il 911 di Toronto, numero telefonico di emergenza, è preparato per rispondere in bel 150 lingue diverse.

Un vero e proprio “melting pot”, un patchwork di strade, etnie e culture che si sono incontrate sulle dolci colline a ridosso del Lago Toronto. Intorno ad esso, l’anello di autostrade che conduce alla città offre un primo colpo d’occhio verso i giganti che dominano l’area: i grattacieli, primo tra tutti la celebre CN Tower. Dal lago Ontario parte Yonge Street, che arriva fino alla Georgian Bay dividendo Toronto in due fette: è una strada carica di negozi e ristoranti, oltre agli esercizi commerciali abusivi, terra di personaggi pittoreschi non sempre raccomandabili (specialmente in zona tra la King e la Bloor Street). La via è battuta costantemente dai Red Rockets, tipici tram elettrici gialli e rossi che sfrecciano nel chiasso allegro dei turisti.

La metropoli racchiude circa 240 quartieri, riuniti in sei sobborghi (Old Toronto, East York, Etobicoke, Scarborough, North York e York (dove si trova anche il quartiere di Weston), e i suoi confini sono delimitati dal Lago Ontario a Sud, dalla Highway 427 e dall’ Etobicoke Creek a Ovest, dal Rouge River a Est e dalla Steeles Avenue a Nord.

Toronto è il maggior polo economico del Canada, ospitando le maggiori industrie e attività del paese, ed è anche la più grande sede universitaria, con la sua Università di Toronto, la Ryerson University e la York University.

Monumento rappresentativo di Toronto è certamente la CN Tower, che con i suoi 553 metri è una dei più alti edifici del pianeta, nonché la principale attrazione turistica della città. Fu la CBC, la più importante compagnia televisiva canadese, nel 1976, a volerne la costruzione: i finanziamenti giunsero dalla compagnia che gestisce la rete ferroviaria, la CN, da cui il nome dell’imponente costruzione. Due terrazze panoramiche, poste ad altezze diverse della torre, consentono di osservare la metropoli e il lago: al primo piano si trova il più alto ristorante girevole del mondo, mentre la seconda terrazza, denominata SkyPod, è unicamente panoramica. Da qualche anno è anche possibile compiere una adrenalinica "Edge Walk", cioè un giro all'esterno delle barriere di protezione, aggangiati con delle speciali tute ed imbragature ad un filo di sicurezza, compiendo una passeggiata a sbalzo sul vuoto. Un'esperienza davvero poco raccomandabile ai...deboli di cuore!

Non lontano dalle sponde dell’Ontario, accanto alla CN Tower, c’è un’altra attrazione di Toronto: lo Sky Dome (Skydome), il nuovo stadio dotato di copertura apribile, ribattezzato Rogers Center da quando è stato acquistato dalla Rogers Communications. Oltre alle partite sportive si svolgono al suo interno concerti, mostre, esposizioni e i giochi della polizia di Toronto.

Gli altri monumenti della città che meritano una visita sono: Casa Loma, realizzata nel 1911 su progetto dell'architetto Edward James Lennox; l'Ontario Science Museum, museo di scienze naturali; il Toronto-Dominion Centre, sede della omonima banca, progettato dall'architetto Ludwig Mies Van der Rohe e composto da 3 grattacieli, il più alto dei quali di 51 piani; il First Canadian Place, costruito dallo studio d'architettura torontoniano Bregman and Hamann Architects, il grattacielo più alto del Canada con i suoi 298 metri.
... Pagina 2/2 ... In più, il Toronto Eaton Centre è un grande centro commerciale nel cuore della Downtown, caratterizzato da una lunga e moderna galleria trasparente. Si tratta del centro commerciale più vasto del Canada orientale.
Infine il Metro Toronto Zoo è un parco zoologico tra i più grandi del mondo, dove ogni specie animale vive in un habitat ad hoc, ricreato appositamente.

Una delle più importanti manifestazioni di Toronto è l’International Film Festival, un annuale festival cinematografico che inizia il martedì successivo al Labor Day, in settembre, per poi durare dieci giorni, durante i quali vengono presentate da 300 a 400 pellicole. La prima edizione si è tenuta nel 1976, con l’intento di creare un compendio dei migliori festival del mondo, e solo successivamente si è evoluto in modo indipendente sino a guadagnare grande rilievo per le produzioni holliwoodiane: lo scopo infatti non è stilare classifiche o decretare vincitori, ma lanciare nuovi artisti sul mercato cinematografico. Oggi il festival è tra i più famosi e i più attivi del mondo, con una forte presenza di grandi stelle del cinema e un importante ritorno economico.

La musica è invece protagonista assoluta del Toronto Jazz Festival, una rassegna jazz che si tiene nei mesi di giugno e luglio e vede uno spettacolare avvicendarsi di performances musicali di alto livello. In origine era noto come Du Maurier Jazz Festival, ma in seguito il governo federale ha vietato la pubblicità dell’omonimo tabacco, generando la necessità di cercare un nuovo sponsor: oggi il festival è sponsorizzato dalla TD Canada Trust.

Toronto possidede un classico clima continentale, caratterizzato da inverni freddi, e mediamente più secchi, ed estate calde, in cui si manifestano più precipitazioni a carattere temporalesco. Il mese più piovoso risulta infatti agosto, che riceve mediamente un ottantina di mm di precipitazioni, ma comunque anche il mese più secco, febbraio, riceve in media circa 50 mm di piogge, in realtà sotto forma di copiose nevicate. Le massime estive, gradevoli, sono comprese tra i 24-28 °C, con i valori minimi inferiori di una decina di gradi. Chi invece si reca in inverno deve considerare un abbigliamento pesante: i mesi di gennaio e febbraio vedono raramente la colonnina di mercurio salire sopra gli zero gradi, e le minime sono mediamente comprese tra i -8 e -10 °C.

Raggiungere Toronto non è difficile, grazie alla presenza di due aeroporti ben attrezzati, di cui uno internazionale, il Pearson International Airport, il maggior scalo aeroportuale di tutto il Canada. Altri aeroporti, come quello internazionale: Hamilton International Airport, sono dislocati nella zona metropolitana intorno alla città. .

Fonte foto, cortesia: City of Toronto
loading...
close