Cerca Hotel al miglior prezzo

San Jose (Calilfornia): visita alla città della Santa Clara Valley

San José, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

  • Museum of the Innovation
  • Teatro California
  • Museo delle Arti
  • Center for the Performing Arts
San José è una grande città di quasi un milione di abitanti situata nella parte centro-occidentale della California, all’interno della Santa Clara Valley, poco distante dalla Bay Area di San Francisco. Amministrativamente è capoluogo della Contea di Santa Clara, un’area densamente urbanizzata che si estende poche decine di chilometri a sud di San Francisco. Negli ultimi anni San José è divenuta il decimo centro più popolato degli Stati Uniti, ed il terzo dello stato, preceduta solamente da Los Angeles e San Diego. Il 3 aprile 1979 il Consiglio Comunale di San José ha formalizzato la corretta grafia del nome, stabilendo come termine ufficiale San José con l’accento, anche se è ancora molto utilizzata la grafia San Jose.

I primi europei a stabilirsi nella zona furono i monaci francescani guidati da padre Junipero Serra, che vi si stabilirono nel 1769, mentre la fondazione ufficiale dell’insediamento risale al 29 novembre 1777, giorno in cui il tenente Josè Joaquin Moraga lo battezzò come Pueblo de San José de Guadalupe, in onore di San Giuseppe. Terminata la breve parentesi messicana, nel 1848 la provincia entrò a far parte del territorio degli Stati Uniti d’America, diventando la prima capitale dello stato della California. Meno grave che a San Francisco, il drammatico sisma del 1906 arrecò comunque molti danni anche a San José, dove si contarono più di 100 vittime rimaste sepolte dai crolli. Negli anni immediatamente precedenti alla II Guerra Mondiale l’area è stata oggetto di importanti installazioni militari da parte dell’esercito statunitense, che ha visto in questa zona una posizione strategica per il garantirsi controllo del Pacifico.

Città moderna e movimentata, San José è divenuta il principale nucleo commerciale e culturale della South Bay, la parte sud della baia, nonché l’anima della Silicon Valley. Grattacieli di uffici ed industrie tecnologiche occupano quello che negli anni ’50 era terreno agricolo, mentre il grande passato coloniale è ancora chiaramente leggibile nelle splendide architetture tutelate e recentemente restaurate.

Passeggiando per il centro non ci si può esimere dal visitare: il pueblo coloniale di San José, il Campidoglio, ubicato presso Plaza Park, su Market Street; il San José Museum of Art, una piccola ma graziosa esposizione riguardante i più famosi artisti californiani; il Rosicrucian Egyptian Museum and Planetarium, un vasto museo che custodisce la più completa collezione di pezzi dell’Antico Egitto ad ovest del Mississippi; il Tech Museum of Innovation, un museo di scienze votato al futuro, stipato di mostre per attività interattive che invitano i visitatori di ogni età a scoprire come funzionano le conquiste del progresso; il Children’s Discovery Museum of San José, ospitato da un grande edifico color porpora disegnato dall’architetto messicano Ricardo Legoretta, che vanta allestimenti d’arte e tecnologia dedicati ai bambini; ed il San José Historical Museum, situato qualche centinaio di metri fuori dal vero e proprio centro, all’interno di Kelley Park, dove sono state riunite in un museo all’aperto oltre due dozzine di opere storiche legate alla città.

L’attrattiva principale è comunque la Winchester Mystery House, eretta ai margini dell’abitato. Quest’ultima è una casa con alle spalle una storia a dir poco incredibile legata a Sarah Winchester, erede della fortuna dell’omonima armeria, che l’acquistò non appena giunta a San José dal Connecticut nel 1884. Persuasa da una medium che ampliare l’abitazione avrebbe esorcizzato gli spiriti dei morti ammazzati dai fucili della sua ditta, Sarah fece sgobbare diverse decine di muratori 24 ore su 24 per 38 anni, fino alla sua morte avvenuta nel 1922. Il risultato è un bizzarro dedalo di 160 stanze, con scale che non portano da nessuna parte e finestre sul pavimento. L’operazione raggiunse un costo approssimabile intorno a cinque milioni e mezzo di dollari, visti anche i ricchi arredi ottocenteschi con i quali fu completata.

Il clima, come del resto quello della maggior parte della Bay Area, è mediterraneo, anche se, essendo situata qualche decina chilometri nell’entroterra, San José è soggetta a sbalzi stagionali più sensibili che a San Francisco e sul resto della costa. Il mese più caldo è luglio, quando le temperature medie si attestano a 30 e 15 gradi, rispettivamente nei valori massimi e minimi, mentre quelli più freddi sono dicembre e gennaio, in cui i valori oscillano tra 16 e 6 gradi, anche se occasionalmente le minime notturne possono arrivare a sfiorare lo zero. Essendo protetta su tre lati da alture di discreta altezza, le precipitazioni sono scarse, praticamente assenti durante il corso di tutta l’estate, e raggiungono a stento una media annuale di 350 mm di pioggia.
Cortesia foto: Sito Ufficiale
  •  

News più lette

close