Cerca Hotel al miglior prezzo

Connecticut, viaggio nello stato pił meridionale del New England

Connecticut, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Il Connecticut è uno stato di 3.500.000 abitanti situato all’estremità nord-orientale degli Stati Uniti, confinante con il Massachusetts a nord, con lo stato di New York ad ovest, con il Rhode Island ad est e con le acque dell’Oceano Atlantico a sud. Il Connecticut, lo stato più meridionale del New England, fu battezzato dai nativi americani Quinnehtukqut, ovvero “grande fiume di marea”, espressione che fa riferimento all’omonimo fiume che lo attraversa per poi sfociare nel Long Island Sound. Se da un lato il Connecticut è prevalentemente rurale, dall’altro, lungo la costa, è densamente urbanizzato, con l’angolo sud-occidentale in cui si respira l’atmosfera cosmopolita della vicina New York city e di New Haven, città al tempo stesso industriale ed intellettuale, sede della celeberrima Università di Yale. Più ad est, Mystic e New London conservano legami intimi con il loro passato marittimo, mentre nell’entroterra le vecchie strutture architettoniche della capitale statale, Hartford, raccontano i giorni di maggior gloria della regione.

Popolato a partire dagli anni ’30 del Seicento da coloni europei, il Connecticut è una delle colonie più antiche dell’Unione. Nel corso dei suoi secoli di storia questo stato svolse ruoli cruciali sia durante la guerra di indipendenza, nel corso della quale fu soprannominato lo “Stato delle provviste”, che nelle concitate giornate nelle quali fu fondato il paese, tanto che il suo statuto originario del 1639 fu una delle fonti di ispirazione della Costituzione americana, peculiarità che gli valse un secondo soprannome: “Stato della Costituzione”. Nei secoli XVIII e XIX il Connecticut prosperò grazie alla costante opera di industrializzazione delle campagne ed alla lucrosa caccia alle balene lungo la costa, attività di cui non andar certo fieri, ma molto redditizia. Oggi molte delle vecchie industrie sono scomparse, sostituite da estese aree di campagna verdeggiante e da paesi idilliaci che esemplificano bene l’immagine pittorica del New England.

La città che Mark Twain una volta descrisse come “la meglio costruita e la più bella…che io abbia mai visto” oggi è difficilmente riconoscibile come tale. Piuttosto Hartford, la moderna capitale del Connecticut, è nota come il centro delle assicurazioni degli Stati Uniti. Benché la città stessa abbia poi attraversato e stia tuttora vivendo tempi piuttosto difficili, la vecchia architettura sparsa in varie parti dell’abitato continua a raccontare molte storie. Tra gli esempi migliori troviamo il Campidoglio, un edificio dalla cupola dorata situato nel Bushnell Park e sede del Congresso del Connecticut, anche se il vanto e la gloria di Hartford sono incarnati dal neoclassico Wadsworth Atheneum, fondato da Daniel Wadsworth nel 1842. Situata circa 1,5 chilometri ad ovest del centro, la comunità collinare nota come Nook Farm ospitò negli anni ’80 dell’Ottocento due famosi scrittori: Mark Twain e Harriet Beecher Stowe. Le loro case vittoriane adiacenti, che hanno conservato sostanzialmente gli arredi originari, sono entrambe visitabili.

La costa sud-orientale del Connecticut, ogni anno meta di un gran numero di visitatori, si estende per oltre 40 chilometri da Stonington, ad est, fino a Niantic, ad ovest. Il vecchio porto per baleniere di Mystic è una delle attrazioni principali della zona, grazie al porto marittimo dell’Ottocento, oggi interamente restaurato, ed all’enorme acquario, mentre a New London ha sede l’Accademia della Guardia costiera statunitense, la US Coast Guard Academy. Come non mancheranno di ricordarvi i puristi, la città di Mystic, situata proprio sulla I-95, in realtà non esiste; Old Mystic comprende un paio di strade pittoresche a nord della statale, mentre i turisti sono attratti principalmente dalle ricostruzioni marittime di Mystic Seaport, 3 chilometri più a sud, e dall’animata zona centrale subito al di là del Mystic River. Il ponte girevole che immette nella zona del centro viene sollevato ancor oggi ogni ora e su richiesta per far passare importanti navi più alte dell’arcata. La maggior attrattiva dell’area è il Mystic Aquarium & Institute for Exploration, che ospita oltre 12.000 specie marine molto particolari, fra cui pinguini, leoni di mare, piranha e le uniche balena beluga del New England. Alcuni lo troveranno autentico, altri pacchiano, ma in ogni caso l’altra grande attrazione della zona è il Mystic Seaport, noto anche come Museum of America & the Sea. Qui più di 60 edifici ospitano laboratori e botteghe vecchio stile che rispecchiano la vita di un paese di mare dell’Ottocento. Nel Preservation Shipyard si possono osservare il restauro e la conservazione di una vasta collezione di navi di legno, fra cui la Charles W. Morgan del 1841, l’ultima baleniera in legno ancora esistente.

Stonington, situata subito a sud della I-95 vicino al confine orientale dello stato, è un ameno, vecchio paese di pescatori fondato nel 1649, ma che ancora oggi esemplifica al meglio il New England, con i suoi villini imbiancati a calce ed il tranquillo lungomare. La via principale, Water Street, è un susseguirsi di ristoranti e negozi, con al civico 7 l’Old Lighthouse Museum, un allestimento che ricostruisce in sei piccole sale espositive belle trame di vita urbana negli ultimi secoli. Il biglietto di ingresso al museo consente anche l’accesso alla Captain Nathaniel B. Palmer House, una residenza in stile italianeggiante all’estremità settentrionale della città. Circa 11 chilometri a ovest di Mystic Seaport si erge Groton, una cittadina dal nome sufficientemente sgradevole per la sede della US Naval Submarine Base, il quartier generale della flotta statunitense nel Nord Atlantico, una presenza di grande importanza per l’economia locale sin dal 1916.

Esattamente di fronte a Groton sul versante ovest del fiume Thames, New London è la città più popolosa di questo tratto di costa, estendendosi per oltre 15 km². Fondata nel 1646, nell’Ottocento era già un fiorente porto la cui attività principale era la caccia alle balene, mentre oggi vi ha sede l’US Coast Guard Academy, l’Accademia della Guardia costiera, situata in una laterale dell’I-95 al 31 di Mohegan Ave. Qui, l’US Coast Guard Museum esplora quasi due secoli di storia del corpo, mentre la visita alla nave Eagle, quando ormeggiata in loco, è sempre molto suggestiva. La città vanta un certo numero di edifici storici aperti al pubblico, tra cui la Shaw-Perkins Mansion ed il Monte Cristo Cottage, la casa in cui trascorse l’infanzia il celebre drammaturgo Eugene O’Neill, vincitore del premio Nobel nel 1936. A sud della città, l’Ocean beach Park vanta una spiaggia di sabbia finissima ed un’immensa piscina di acqua salata, nonché una passerella di legno sulla spiaggia, un minigolf ed una bella sala giochi.

Non lasciatevi scoraggiare dalla brutta impressione iniziale che proverete al vostro primo approccio con New Haven, dove le tetre fabbriche e gli anonimi palazzi di uffici nascondono alcuni tra i ristoranti migliori, i locali notturni più entusiasmanti e le attività culturali più interessanti e divertenti di tutto il New England. Downtown si sviluppa intorno al Green, lo spazio verde centrale, conservando l’atmosfera di un nucleo storico. Al centro, la Center Church del 1812 custodisce nella cripta delle tombe risalenti al 1687, mentre tra gli edifici governativi della zona spicca il City Hall, il municipio del 1861 in stile alto-vittoriano. Ai lati del Green, le animate College Street e Chapel Street, sempre affollate di studenti, sono fiancheggiate da librerie, negozi, caffè e bar. La fama di New Haven è però primariamente legata alla storica Università di Yale, la terza facoltà più antica degli Stati Uniti. L’Old Campus, il vecchio campus universitario, visitabile autonomamente o seguendo dei tour guidati, custodisce attrattive uniche del calibro dello Yale Center for British Art e della Yale University Art Gallery. Nel ricco mondo culturale della città, il teatro svolge un ruolo di particolare rilievo, con lo Yale Repertory Theater che annovera tra i suoi membri passati attori come Jodie Foster e Meryl Streep.

Il clima del Connecticut è suddivisibile in due tipologie, differenziate dalla porzione di territorio che si prende in considerazione; la costa presenta infatti un clima subtropicale umido, con estati calde ed inverni miti, mentre addentrandosi nell’entroterra si raggiungono province dal clima prettamente continentale, più freddo e secco rispetto a quello del litorale. La città di Bridgeport, ad esempio, situata sulla costa, è caratterizzata da temperature che in gennaio si attestano a 7 e -1 grado, rispettivamente nei valori medio massimi e medio minimi, mentre in luglio oscillano tra 28 e 18 gradi. Hartford, più distante dal mare, fa registrare valori invernali nettamente più bassi, con le minime notturne che scendono anche fino a -10, mentre si allinea a Bridgeport per quel che riguarda le temperature estive. Le precipitazioni sono moderate e diffuse in tutti i dodici mesi dell’anno, mentre i tornado sono fenomeni molto rari.

Gli aeroporti principali dello stato sono: il Bradley International Airport, situato a Windsor Lock, 24 chilometri a nord di Hartford; il Tweed New Haven Regional Airport; il Danbury Municipal Airport ed il Waterbury-Oxford Aiport. Una volta messo piede a terra si potrà contare su un sistema di trasporto pubblico molto efficiente, con treni e pullman indicati per i viaggi di media o lunga percorrenza, e numerose linee di autobus e tram per gli spostamenti urbani. Tra le arterie carrabili principali ricordiamo le autostrade interstatali I-84 e I-95.
  •  

News più lette

close