Cerca Hotel al miglior prezzo

Rhode Island: viaggio nel pił piccolo degli Stati Uniti d'America

Pagina 1/2

  • Newport
  • Spiaggia a Rhode Island
Il Rhode Island, con una superficie di circa 4.000 km², è il più piccolo dei cinquanta stati che compongono gli Stati Uniti, pur avendo una densità abitativa altissima, per un totale di oltre un milione di abitanti. Dal punto di vista geografico il Rhode Island è situato nel New England, una regione all’estremità nord-orientale degli USA, e confina con il Connecticut ad ovest, con il Massachusetts a nord e ad est e con l’Oceano Atlantico a sud. Il nome dello stato deriva da quello della maggiore delle isole situate nei pressi della Narragansett Bay, l’affaccio costiero sull’Oceano, tempestato di isole di ogni dimensione, poco distante dalla foce del Blackstone, il principale fiume del Rhode Island. La capitale è Providence.

Il nome con cui il teologo inglese Roger Williams, vissuto dal 1603 al 1683, battezzò la comunità da lui fondata nel 1636, Providence, esprimeva la visione ottimistica della vita condivisa dai suoi seguaci. Dopo essere stato cacciato dalla puritana Boston per motivi religiosi, Williams decise di fondare questo villaggio ispirandosi al principio della libertà di coscienza per tutti gli uomini. Williams fu uno dei primi sostenitori della necessità di separare l’autorità civile da quella religiosa, un’esigenza che in seguito sarebbe diventata uno dei cardini della Costituzione americana. Sull’onda di questi ideali liberali, il piccolo e progressista Rhode Island, nel 1774, fu la prima colonia americana ad abolire la schiavitù, nonché la prima a dichiarare l’indipendenza dalla Gran Bretagna, dalla quale si distaccò nel 1776. Dopo aver lottato duramente contro la crisi economica che lo ha investito per buona parte del XX secolo, il Rhode Island si è finalmente rimesso in piedi, ha rivitalizzato i propri centri urbani, realizzato ambiziose opere pubbliche e si è imposto nei settori dell’istruzione superiore, degli affari ma anche del turismo.

Il più piccolo stato americano cela innumerevoli meraviglie su una superficie alquanto ridotta, compensando egregiamente la propria limitata estensione con i 640 chilometri del proprio straordinario tratto costiero, disseminato di profonde insenature e di spiagge veramente incantevoli. La capitale è Providence, una città abbastanza piccola da conservare un’atmosfera rassicurante ed accogliente, ma al tempo stesso dotata della verve di una grande metropoli, grazie alla presenza di un vivacissimo panorama di ristoranti e di attrattive di tutto rispetto. Il centro, situato praticamente sulla foce dell’omonimo fiume Providence nei pressi del confine con il Massachusetts, è abitato da circa 172.000 persone, così da risultare estremamente compatto, con una densità abitativa tra le più alte del paese. Da vedere, oltre ai molti edifici a destinazione commerciale in stile neoclassico, ci sono: il Capitol Center, un complesso che comprende il Providence Place Mall, il Westin Hotel, The Recidences at the Westin, il GTECH ed il Waterplace Park; il Bank of America Building, il palazzo più alto dello stato, che raggiunge i 130 metri; il Providence Biltmore and Westminster Arcade, uno dei più antichi centri commerciali degli USA, inaugurato nel 1828; e la Textron Tower.

Poi c’è Newport, raffinata meta di villeggiatura estiva di numerosi vacanzieri altolocati che ne occupano le sontuose dimore, dividendosi tra le rispettive esclusive imbarcazioni da diporto e gli appuntamenti mondani organizzati da prestigiosi festival musicali. Due degli aspetti maggiormente conosciuti della città sono infatti i leggendari festival musicali e l’intensa attività del moderno Yacht Club. La maggior parte degli edifici, visitabili su prenotazione, sono amministrati dalla Preservation Society of Newport County, alla quale bisogna rivolgersi nel caso in cui si fosse interessati. Da vedere: il Breakers, un meraviglioso palazzo in stile rinascimentale italiano dotato di ben 70 sale, commissionato nel 1895 da Cornelius Vanderbilt II, patriarca di una delle famiglie più ricche d’America; il Rosecliff, un capolavoro del 1902 firmato dal celebre architetto Stanford White, che ricorda il Grand Trianon di Versailles e vanta la più grande sala da ballo di tutta Newport; la Marble House, una dimora del 1892 piena zeppa di mobili in stile Luigi XVI; l’Elms, costruito nel 1901, praticamente identico allo Chateau d’Asnieres situato nei pressi di Parigi; ed il vittoriano Chateau-sur-Mer, portato a compimento nel 1852, quando divenne il primo palazzo della città realizzato appositamente per la villeggiatura estiva. Da non perdere anche il Fort Adams State Park, dove sorge la più vasta fortificazione costiera degli Stati Uniti, che offre la possibilità di ammirare incantevoli panorami sul Newport Harbor e che dispone di vasti prati verdi in cui organizzare un tranquillo pic-nic. Tra le feste e gli eventi che si celebrano ogni anno ricordiamo il Newport Music Festival, il Newport Folk Festival ed il JVC Jazz Festival/Newport.
... Pagina 2/2 ...
Se avete voglia di trascorrere una giornata all’insegna del sole e del mare, le cittadine della costa sud-occidentale del Rhode Island possiedono tutte spiagge veramente incantevoli, un fatto che non può e non deve certo stupire, dal momento che il Rhode Island è pur sempre soprannominato l’Ocean State. Situata a Narragansett, la Narragansett Town Beach si estende su una lunghezza di circa 1,5 chilometri ed offre le condizioni ideali per dedicarsi al surf. La vicina Scarborough State Beach è una delle spiagge più popolari di tutto il Rhode Island, vantando un arenile molto ampio, sul quale si trovano un affascinante stabilimento balneare e diverse invitanti passerelle di legno. Situato all’estremità sud-occidentale dello stato, Watch Hill rappresenta il luogo ideale per immergersi nell’atmosfera di un’epoca passata, rievocata dal Flying Horse Carousel e dallo stile vittoriano che caratterizza tutta la zona.

Il clima, nonostante l’affaccio sul mare, è continentale o tutt’al più continentale marittimo. Le estati sono calde, ideali per trascorrere un soggiorno marittimo, con temperature medie intorno ai 22/23 gradi e brezze marine che spesso vanno a portare sollievo nei pomeriggi più caldi. Gli inverni invece sono anche molto freddi, con medie di -2/-3 gradi, anche se avvicinandosi al mare i valori tendono progressivamente ad aumentare. Le precipitazioni sono generalmente abbondanti per tutto l’anno, nell’ordine dei 1000/1100 mm di pioggia, e tendono a manifestarsi sotto forma di rovesci o temporali nei mesi estivi, di piogge continue o nevicate in quelli invernali, quando possono verificarsi anche veri e propri blizzard in grado di paralizzare la circolazione per giorni.

Il principale aeroporto dello stato è il T.F. Green Airport a Warwick, anche se molti decidono di atterrare al vicino Logan International Airport di Boston. Il Rhode Island Public Transit Authority (RIPTA), che ha il suo centro direzionale a Providence, è l’azienda adibita alla gestione del trasporto pubblico statale, che consiste sostanzialmente in una sessantina di linee di autobus. Le autostrade interstatali I-95 e I-295 sono le uniche due che attraversano lo stato, anche se è sicuramente la prima quella più importante, tagliando diagonalmente tutto il Rhode Island e mettendo in comunicazione i centri principali.
close