Cerca Hotel al miglior prezzo



Comprensorio sciistico:
Ruffre

Il Trentino è notoriamente una delle regioni in assoluto con il maggior numero di impianti sciistici in Europa; accanto alle stazioni principali ed ai grandi comprensori sciistici, dove i turisti si contano nell'ordine di migliaia al giorno, esistono anche località più tranquille e meno conosciute al turismo di massa, come quella di Ruffrè in Alta Val di Non, in provincia di Trento.

Le prime notizie certe dell'esistenza della località risalgono all'epoca medievale, ma è provato che già in età romana fosse un luogo di passaggio alpino, trovandosi nei pressi dell'odierno Passo della Mendola. Durante il periodo fascista il comune di Ruffrè fu incorporato a quello di Cavareno, fino a quando, nel 1952, ottenne nuovamente l'autonomia.

Fu proprio grazie al Passo Mendola che il paese costruì le sue fortune dal punto di vista turistico: ad inizio Novecento facoltosi ospiti provenienti da ogni parte dell'impero austroungarico giungevano nella località alpina accrescendone la fama; la prima funicolare del Passo della Mendola fu aperta nel 1903 e consentiva una rapida risalita da Caldaro.

Oggi Ruffrè conta all'incirca 400 abitanti, disseminati sul territorio tra i casolari (detti masi) sparsi nella valle; il piccolo centro sciistico conta appena due piste – una nera ed una rossa – e una sola seggiovia per il Monte Nock, che conduce in quota a 1342 metri s.l.m., ma tanto basta per il divertimento di chi vuole imparare e cerca tranquillità. Esiste anche un percorso per lo sci di fondo, mentre poco lontano si trova un'altra seggiovia che dalla località Campi da Golf conduce alla Malga di Mezzavia sul Passo della Mendola, a 1573 metri s.l.m.

Oltre alla stazione di Monte Nock, nella quale sono presenti impianti di innevamento programmato ed impianti di illuminazione adatti alle sciate in notturna, le altre piccole aree sciistiche della Val di Non sono rispettivamente quella del Passo della Mendola e quella dell'Altopiano della Predaia sul Monte Roen; con un unico skipass attualmente si può sciare su tutte e tre le stazioni.
Non lontano da Ruffrè si trova il Burrone della Diavola, tradizionalmente conosciuto come luogo deputato agli incontri tra le streghe ed il Diavolo, mentre in paese si svolge ogni anno una sfilata in costume che rievoca la visita dell'Imperatore Francesco Giuseppe. La chiesa del piccolo comune è dedicata a S.Antonio Abate che, pur ristrutturata ripetutamente tra il Settecento e l'Ottocento, presenta ancora l'abside originale in stile gotico risalente ai primi anni del Quattrocento.

Per raggiungere Ruffrè in auto si può percorrere la SS12 del Brennero oppure la A22 uscendo – per chi proviene da nord – a San Michele all'Adige, mentre per chi proviene da sud può essere più comoda l'uscita Trento Nord e da lì proseguire sul raccordo per Rocchetta, con direzione Mezzolombardo, continuando poi sulla SS 43.
Il comprensorio Ruffre è raggiungibile dalle località sciistiche:
Aldino (a 17 Km)
Folgarida (a 24 Km)
Daolasa (a 25 Km)
Renon (a 27 Km)
Cavalese (a 28 Km)
Marilleva (a 28 Km)
Andalo (a 29 Km)
Merano (a 29 Km)
Fie allo Sciliar (a 30 Km)

Maggiori informazioni

WorkRuffre
Loc. Campi Golf, 28
38011 Cavareno (TN)
Italia
Telefono: Work++39 0471 632159

Sito ufficiale

in collaborazione con  Altre informazioni su Ruffre


27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close