Cerca Hotel al miglior prezzo

In mostra a Roma opere inedite di Milo de Angelis e Peter Flaccus

Pagina 1/2

La rassegna Doppio Passo. Incontri di arte e letteratura a cura della Casa delle Letterature dell’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione del Comune di Roma propone il terzo appuntamento che vede in scena l’artista americano Peter Flaccus e il poeta milanese Milo De Angelis in dialogo tra loro.

L’obiettivo è duplice : vedere il corpo della pagina, il testo che si fa immagine, visione ; leggere una storia nelle immagini, penetrare gli strati che la compongono rintracciandone le parole. Di volta in volta, un artista e un autore creano per l’occasione opere inedite, pensate per “dare corpo” al loro incontro e alle reciproche suggestioni.

Quando: Inaugurazione giovedì 19 marzo, ore 18.30
Durata: fino al 2 aprile 2009
Dove: Casa delle Letterature, Piazza dell’Orologio 3, Roma

MILO DE ANGELIS
Fin dal suo precoce e straordinario esordio, avvenuto nel 1976 con "Somiglianze", la poesia di Milo De Angelis si è imposta per la sua tensione verticale, per la radicalità estrema della sua esperienza, per la capacità di esprimere il profondo disagio, il dolore dell'esserci, nei termini di una lingua e di uno stile potenti e senza artifici. Una poesia, dunque, che va al cuore delle cose e al loro mistero, che lotta con l'oscurità e la perdita di senso dell'esistere, ma che sa anche trovare improvvisi squarci di affettività e delicata sospensione. Lo avvertiamo nella mutata, rinnovata pronuncia e nei diversi ritmi di un libro come "Biografia sommaria". Qui, dopo le gelide e drammatiche sintesi di "Millimetri", "Terra del viso" e "Distante un padre", De Angelis avverte la necessità di una comunicazione, sempre intensa, ma più decisamene aperta, con sorprendenti soluzioni narrative nelle quali si confronta con una quotidianità concreta, estranea al suo sguardo nelle opere precedenti. Infine, con "Tema dell'addio", uno dei libri più importanti di questo inizio di secolo, offre un emozionante documento lirico sul senso del distacco.


PETER FLACCUS
Five Ellipses - Le cinque ellissi (2009) è un grande dipinto (183 x 300 cm) su tavola realizzato da Peter Flaccus con la tecnica dell’encausto ed è composto da gruppi sovrapposti del motivo ricorrente dell’artista, ovvero una sorta di particelle che emettono luce, cellule, organismi sottomarini, corpi celesti. Il registro di toni scuri accentua lievi pulsazioni di energia. Lo spazio pittorico è equivoco: sebbene le ellissi in se stesse creino l’illusione della prospettiva e dischiudano profondità notturne, la materialità insistente del dipinto riporta costantemente lo spettatore alla superficie piatta. Una osservazione ravvicinata rivela la presenza di ‘eventi’ o formazioni di grana fine, prodotti mentre le cere dai diversi colori si mischiano a caldo e si induriscono. Ma dietro questi fenomeni apparentemente casuali e imprevedibili si sente l’intervento decisivo dell’artista, guidato non solo da una tecnica raffinata e matura, ma anche dalla chiara fiducia nel valore dialogico con la tradizione della pittura astratta: forze invisibili centrifughe o gravitazionali sembrano governare gli elementi pittorici, fissandoli in relazioni precisissime. Sotto gli occhi dello spettatore, attraverso la contemplazione, emerge un ordine che si va strutturando lentamente, come accade nella comprensione della natura, o nell’ascolto della musica.

... Pagina 2/2 ... La rassegna è a cura di Maria Ida Gaeta

Per informazioni : Casa delle Letterature
Piazza dell’Orologio 3, 00186 Roma
Tel. 06.68134697
Orari d’apertura : lunedì – venerdì dalle ore 9.30 alle ore 18.30
Ingresso gratuito - www.casadelleletterature.it

Organizzazione e ufficio stampa :
Silvia Barbarotta per Intesa & C.P. S.r.l.
Tel. 06.6832740 - Fax 06.6832770 - Cell. 339.3728738


 Pubblicato da il 09/03/2009 - 2.331 letture - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close