Cerca Hotel al miglior prezzo

Cavour & Trieste: percorsi, politica e commerci nel Risorgimento

Pagina 1/2

Questa mostra storico-documentaria è dedicata a Camillo Benso Conte di Cavour, in occasione del duecentesimo anniversario della nascita dello statista piemontese che ha dominato la scena politica del Risorgimento italiano. Appena ventiseienne, studioso di materie economiche, prima di dedicarsi interamente all'attività politica, intraprese numerosi viaggi che lo portarono a osservare i segni più evidenti della trasformazione continentale e ad affrontare argomenti all'epoca centrali, quali la “modernità europea“ e l’arretratezza degli Stati italiani rispetto ai Paesi più avanzati. Nell'ambito di questi viaggi, nel 1836 Cavour effettuò un soggiorno a Trieste, durante il quale entrò in contatto diretto con una delle realtà commerciali all'epoca più dinamiche del Mediterraneo. Basti ricordare che nello stesso anno a Trieste veniva fondata la compagnia di navigazione del Lloyd austriaco. Nella sua visita, Camillo Cavour poté vedere Trieste e lo sviluppo emporiale, i traffici ma anche l'immagine urbana, i palazzi e le nuove costruzioni, gli abitanti e le sue abitudini (musica, teatro, letture, divertimenti), le relazioni d'affari e di cultura.

L’esposizione evidenzia un rapporto sotterraneo tra Cavour e Trieste che non si trova scritto nei libri di scuola e fa conoscere, prima dello statista e del politico, l’uomo dalla forte educazione tecnica, l’ufficiale del genio, il giornalista economico. Il percorso espositivo inizia con la visita compiuta da Cavour a Trieste nel 1836, per poi ripercorrere gli interessi dimostrati dallo statista piemontese per la città negli studi degli anni ’50 e nell’attività politica parlamentare. Per seguire l’evoluzione economica e commerciale di Trieste, infatti, Cavour si interessò spesso a quanto stava accadendo nella città adriatica, ricavandone numerosi spunti per la sua politica di sviluppo del Piemonte, in vista dell’unificazione nazionale. L’esposizione pone quindi l’accento sul rapporto tra Camillo Cavour e Trieste, quali protagonisti della modernizzazione europea della prima metà dell’800.

Mappe della città, testi di statistica economico-commerciale e sullo sviluppo delle ferrovie, opere di Cavour e libri riguardanti il suo operato e la sua personalità, oggetti relativi alla seconda sezione dal Lloyd Austriaco e alla Ferrovia meridionale offrono al visitatore la possibilità di conoscere alcuni aspetti meno noti del periodo del Risorgimento italiano, ma sicuramente determinanti nel processo che portò all’Unità d’Italia. Il percorso si conclude con una sezione dedicata alle atmosfere, mode e inquietudini presenti a Trieste nella prima metà dell’800 e che Cavour può aver conosciuto durante il suo soggiorno.

Data: fino a domenica 5 giugno 2011
Tipo evento: mostra

 Pubblicato da il 19/10/2010 - - ® Riproduzione vietata

close