Cerca Hotel al miglior prezzo

City Break a Barcellona: 5 cose da non perdere

Pagina 1/2

Città per ogni stagione Barcellona vive in estate il suo momento più eccitante, quando le lunghe giornate di sole concedono molte ore alla visita culturale, e poi la sera la vita notturne esplode nelle vie del centro con una atmosfera allegra e vivace che attraversa la notte fino alle più classiche “ore piccole. A Barcellona c'è tanto da vedere e da fare: per non perdere tempo ecco una lista delle 5 cose che non dovete assolutamente perdere durante una vostra visita alla capitale della Catalogna:

La Rambla
Questo viale alberato lungo, circa 1 chilometro e mezzo, si estende dal centro geometrico della città, partendo dalla famosa Placa Catalunya, infestata dai piccioni, fino arrivare al monumento di Cristoforo Colombo posto a Port Vell, il porto lungomare di Barcellona. Qui oltre che fare shopping potrete godere dell'intrattenimento fornito da danzatori, musicisti e cartomanti, oltre che entrare tra le affascinanti bancarelle di cibo colorato de La Boqueria, un vasto e vivace mercato alimentare. Attenzione però: la Rambla è anche il luogo preferito dai borseggiatori

Il meglio di Gaudi
Il grande architetto catalano ha lasciato un segno indelebile sulla città, creando alcune delle sue più famose attrazioni nel suo stile molto personale. Alcune delle sue migliori opere sono visibili gratuitamente (dal di fuori, almeno) e potrete compiere una passeggiata intorno al quartiere di Eixample, tra cui vedere La Pedrera, Casa Batllo, e l'incompiuta cattedrale della Sagrada Familia. Poi potrete dirigervi a Parc Guell, compiendo un breve tragitto in autobus dal centro della città: questo è un bizzarro complesso di giardini, mosaici e case da favola. E 'una destinazione ideale per i pomeriggi di sole e, meglio di tutto, la sua visita è gratuita!

Musei gratis di Barcellona
... Pagina 2/2 ... Molti dei migliori musei di Barcellona hanno al mese un ingresso libero. Ad esempio il Museu Picasso, il Museu Barbier-Mueller d'Art Precolombi e il Museu d'Historia de Catalunya sono gratuiti la prima Domenica di ogni mese. Invece il Museu de la Xocolata (museo del cioccolato) è gratuito il primo lunedi di ogni mese, mentre il Museu Maritim è gratuito lo è il primo Sabato di ogni mese. Nel caso cercate di arrivare presto per evitare le code, soprattutto al Museu Picasso.

Parchi e giardini
Al di là del Parc Guell, Barcellona è comunque ricca di spazi aperti in cui godersi un picnic a basedi tapas e un bicchiere di sangria. Il Parc de la Ciutadella si trova a soli cinque minuti a piedi dal Museo Picasso, ed è uno dei migliori. Ospita una epica fontana, progettata dall'onnipresente Gaudi, un lago navigabile e il Parlamento della Catalogna, dove occasionali manifestazioni spezzano la colonna sonora ,altrimenti ininterrotta, dell'acqua che scorre ed il canto degli uccelli. Il Montjuic, una collina boscosa che domina la città, e il Parco del Castell de l'Oreneta, a nord-ovest del centro della città, sono altre opzioni molto buone. In alternativa dirigetevi verso la spiaggia, dove potersi stendere e prendere il sole in una delle spiagge più disinibite del mediterraneo occidentale.

Cattedrale di Barcellona
La Cattedrale medievale della città, non lontano dalla Rambla, è stata costruita nel corso del 13, 14 e 15° secolo e vanta una stupenda facciata in stile gotico, una splendido interno a volte, diverse cappelle e un bel giardino con un chiostro, che ospita un gruppo di oche. Un luogo ideale per prendere una boccata di storia e tranquillità, prima di gettarsi nuovamente nel caos della Rambla.

 Pubblicato da il 16/06/2010 - 2.437 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a CinecittÓ World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close