Cerca Hotel al miglior prezzo

Corona Save the Beach 2010: a Roma un hotel fatto di spazzatura

Se il riciclo è una forma importante di salvaguardare la natura, ma anche un business, l'iniziativa della Birra Corona Extra è sicuramente una idea vincente: in occasione della giornata Internazionale della Terra, prevista per il prossimo 5 giugno 2010, verrà aperto a Roma un hotel costruito interamente con i rifiuti: il “materiale” sarà il risultato di una raccolta svolta lungo le principali spiagge europee, ripulite dal loro carico di rifiuti, spiaggiati dalle mareggiate invernali. I rifiuti saranno assemblati secondo il progetto di HA Schult, che andrà a creare un hotel effimero a 10 posti, dove poter trascorrere una notte circondati....dalla spazzatura!

Questo hotel spazzatura fa parte del progetto Corona Save the Beach (www.coronasavethebeach.org), nato nel 2008 proprio per porre l'attenzione sulla salvaguardia delle spiagge e degli ecosistemi costieri, che sappiamo essere perennemente sotto pressione a causa di inquinamenti e rifiuti, basti pensare a quello che sta succedendo in questi giorni nel Golfo del Messico con l'immensa macchia di petrolio in Louisiana. L'Hotel costruito interamente dai rifiuti diventa quindi un simbolo del rischio che corrono le nostre spiagge, sempre più “sommerse” da una montagna di spazzatura,

Per chi avesse intenzione di dormire in questo particolarissimo hotel ricordiamo che la struttura alberghiera resterà aperta dal 3 al 6 giugno 2010, ospitando coloro che faranno richiesta attraverso il sito internet e la pagina di Facebook dedicata. Per poter dormire in questo hotel unico al mondo bisognerà dimostrare un interesse verso la salute dell'ambiente, raccontando le motivazioni che vi inducono a richoedere questa esperienza, e partecipando ai concorsi che sono stati organizzati sul sito ufficiale di Corona Save the Beach. Se siete fortunati potrete vincere la vostra notte nell'hotel più particolare del pianeta, ma affrettatevi, i vincitori saranno pochi, le 10 stanze dell'hotel sono infatti disponibili per 4 giorni solamente!

La costruzione di questo hotel rappresenta l'inizio di una “call to action” e cioè un invito all'azione diretta dei cittadini europei, uniti in modo attivo alla difesa delle loro spiagge. Per partecipare a questa missione basta segnalare tutte quelle spiagge che subiscono l'aggressione dell'inquinamento e che richiedono una salvataggio mirato. Durante l'estate si potrà votare per la spiaggia più in pericolo: quella che raggiungerà il massimo dei consensi verrà recuperata da Corona Extra che provvederà alla sua pulizia e completo ripristino. Lo scorso anno fu la spiaggia romana di Capocotta ad essere salvata da Corona, nel mese di luglio.

Il progetto dell'albergo di spazzatura è stato affidato da Corona Extra all'artista tedesco HA Schult, nato a Berlino 61 anni fa. Il geniale artista berlinese è famoso soprattutto per le sue sculture di “Trash Men” un migliaio di opere scultoree dalle fattezze umane, costruite anch'esse con materiali di scarto e rifiuto. Queste statue particolari si trovano i vari luoghi del pianeta, ad esempio vicino alle Piramidi della piana di Giza, sulla Piazza Rossa a fianco del Cremlino a Mosca e presso la Grande Muraglia Cinese.
  •  

 Pubblicato da il 31/05/2010 - - ® Riproduzione vietata

close