Cerca Hotel al miglior prezzo

Ryanair: progetto nuova compagnia per voli transatlantici low cost

Pagina 1/2

I passeggeri potranno pagare solamente 15 euro per attraversare l'Atlantico dal momento che Ryanair sta elaborando piani per istituire una nuova compagnia aerea indipendente, a basso costo. Michael O'Leary, il capo esecutivo di Ryanair, ha dichiarato che il progetto dipende dal prolungamento della crisi del settore che rende possibile acquistare una flotta di aeromobili a prezzo scontatissimo.

Il nuovo vettore dovrebbe istituire un numero di voli a lungo raggio compreso tra 50 e 60, e questi si baserebbero su di un massimo di 10 aeroporti europei, tra cui è inclusa sicuramente Londra. In America gli aerei utilizzerebbero aeroporti secondari vicino ad un certo numero di città tra cui New York, Denver e Los Angeles, sullo stile delle città europee servite da Ryanair.

Tuttavia Ryanair sarebbe completamente separata dalla nuova compagnia aerea, che impiegherebbe circa tre anni per essere formata. "Noi non avremo alcun legame con la società che offrirà questi voli, a parte il fatto che si prevedono voli effettuati attraverso l'Atlantico partendo da alcune delle nostre basi europee". La disponibilità di Ryanair a prendere in considerazione il mercato dei voli transatlantici segue dopo pochi mesi il crollo di quattro vettori che operano su queste rotte: Eos, Silverjet, MaxJet e Zoom.

Anche se la nuova società sarebbe distinta da Ryanair, il modello di determinazione del prezzo sarebbe simile, con alcuni posti in offerta a prezzi molto economici, anche se i prezzi aumenterebbero con la domanda. Gli aerei potrebbero anche portare alcuni passeggeri in business class, visto che molti sarebbero disposti a pagare fino a 1.500 € per attraversare l'Atlantico - circa la metà dell'intero prezzo di un biglietto in business class su una delle principali compagnie aeree, come la British Airways.
... Pagina 2/2 ...
A rafforzare i piani del signor O'Leary è la convinzione che l'industria del trasporto aereo stia entrando in una recessione che potrebbe portare a solo quattro vettori superstiti: Ryanair, Lufthansa, KLM, Air France e British Airways. "Abbiamo bisogno di una recessione. Abbiamo avuto 10 anni di crescita. Una recessione viene a determinare la perdita di compagnie aeree deboli e ciò significa che possiamo comprare aerei più a buon mercato." La recessione sarebbe "nera e profonda e durerà almeno altri 18 mesi", ha detto dichiarato il signor O'Leary. , aggiungendo che egli prevede che potrà perdurare per 18 mesi.

La stessa Ryanair ha riferito utili dell’ultimo semestre pari a 170 milioni di sterline, con un calo netto del 47 per cento. La compagnia aerea si aspetta quindi di rimanere in perdita nel corso dei prossimi sei mesi e le tariffe potrebbe scendere dal 15 al 20 per cento. Nonostante questo, ha aggiunto signor O'Leary, le prestazioni di Ryanair sono state "notevoli", con l'aumento del numero dei passeggeri del 18 per cento rispetto a ottobre dello scorso anno.

Fonte: Telegraph

 Pubblicato da il 05/11/2008 - - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close