Cerca Hotel al miglior prezzo

Ryanair sigla accordo con ENAC: dal 23 gennaio riprendono i voli in Italia

Pagina 1/2

Ryanair, la compagnia aerea preferita in Italia, oggi (7 gennaio), ha annunciato di voler ripristinare tutte le rotte italiane deii suoi voli nazionali - senza interruzione - dal 23 gennaio prossimo, dal momento che Ryanair ed ENAC hanno raggiunto oggi un accordo che tutti i passeggeri che intendono viaggiare su Ryanair voli interni italiani forniranno o un passaporto valido o la carta di identità nazionale UE / SEE nel pieno rispetto dei requisiti di sicurezza, che si applicano su tutti i voli Ryanair in tutta la UE.

Perché Ryanair opera una politica del 100% web check-in, è essenziale per la sicurezza e la sicurezza di tutti i voli Ryanair, che l'equipaggio di cabina e gli agenti al gate d'imbarco possano facilmente identificare tutti i passeggeri ed è proprio per questo che Ryanair richiede che tutti i passeggeri espongano sia il passaporto che la carta di identità nazionale, a prescindere dal fatto che il volo sia un volo internazionale o nazionale in Europa.

Ryanair accoglie con favore l'accordo di oggi con l'ENAC, che migliora l'ID e requisiti di sicurezza su tutti i voli domestici italiani ed auspica il proseguimento ininterrotto di Ryanair per i voli interni italiani dal 23 gennaio prossimo.

Parlando a Roma, il direttore delle Operazioni di Terra di Ryanair, Dunne Adrian, ha dichiarato:

"Siamo lieti che l'accordo di oggi con l'ENAC consentirà i voli nazionali Ryanair in Italia dopo il 23 gennaio prossimo. Noi crediamo che la nuova Ordinanza dell'Enac, che impone a tutti i passeggeri dei voli interni italiani di produrre presso l'aeroporto un passaporto o una carta d'identità approvata UE / SEE , migliora la sicurezza e la sicurezza dei voli nazionali in Italia.

... Pagina 2/2 ..."Vorremmo ringraziare il Direttore Generale dell'ENAC, l'onorevole Alessio Quaranta e le autorità italiane per l'aiuto e l'assistenza per risolvere questa controversia, e ci sarà ora da contattare tutti i passeggeri con prenotazioni Ryanair per i voli nazionali italiani dopo il 23 gennaio per rassicurarli sul fatto che i loro voli opereranno come previsto, senza interruzioni e per assicurare che tutti i passeggeri di questi voli dovranno mostrare un passaporto o una carta di identità nazionale aprovataUE / SEE , come hanno concordato al momento della prenotazione deloro voli sulla www.ryanair. com ".

Chiarimento successivo inviato da Ryanair:
Facciamo seguito al comunicato Ryanair diffuso oggi per inviare un ulteriore chiarimento da parte del Direttore Comunicazione, Stephen McNamara:

“Ryanair accetterà ora le carte AT/BT, che vengono rilasciate dal Governo ai Ministri, Parlamentari ecc.., quale carta di identità nazionale approvata che rientra nelle procedure di sicurezza sull’identità. Questa è l’unica nuova forma di carta di identità che verrà accettata a seguito del nostro incontro con ENAC, per assicurare la sicurezza dei passeggeri, degli assistenti di volo e del nostro aeromobile, licenze di pesca, patenti di guida e carte di identità professionali non sono una forma accettata di identificazione sui voli Ryanair. Questa procedura è stata concordata oggi con ENAC e non sarà modificata.”

Fonte: Ryanair - La prima compagnia aerea “Low Fare"
CBO Communication By Objectives
Visita Ryanair.com
 

 Pubblicato da il 07/01/2010 - - ® Riproduzione vietata

close