Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Festival dell'Oriente a Roma

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!
Torna anche quest'anno a Roma l’evento capace di relazionare tutti coloro che, non potendo compiere viaggi intorno al mondo (causa portafoglio lacunoso o tempo latitante), attendono che siano le terre tanto desiderate a far loro visita.

Infatti, la Nuova Fiera di Roma ospita nelle fgiornate del 25-26-27-28 aprile e 1-4-5 maggio 2019 una nuova edizione del Festival dell’Oriente, una finestra aperta sullo sconfinato retaggio culturale del continente asiatico, tessuto dalla tradizione di paesi come la Cina, il Giappone, l’India e il Tibet, nazioni dalla storia millenaria che concederanno agli Occidentali l’onore di condividere la bellezza degli antichi usi e costumi ancora in auge.
Attraverso tantissimi eventi, mostre fotografiche, stand gastronomici, laboratori e seminari (ma c’è tanto altro, non temete), si avrà l’occasione tanto unica quanto rara di inalare profumi, assaporare genuine perle e accarezzare le remote origini di popoli dai tratti eccezionali, i cui colori, musiche e tendenze sono pronti a ritrovarsi in un consesso tripudiante.

Cosa vedere al Festival di Roma

Padiglioni, palchi e aree tematiche offriranno esperienze davvero speciali immergendo il visitatore in un oceano di nuove sensazioni che ne alimenteranno lo slancio conoscitivo, stimolato da dimostrazioni e cerimonie come la vestizione del kimono, il matrimonio indiano e la cerimonia del thé.

Avrete l’illusione, dolce e piacevole, di essere catapultati a migliaia di chilometri da casa, avviluppati da quel folklore talmente pervasivo da ridettare le regole del tempo e dello spazio fra gli ambienti occupati da oltre 500 espositori che alimenteranno flussi ininterrotti sui quali viaggerete dalla mattina alla sera. Una volta avuto accesso alla fiera, tutto assumerà nuove connotazioni e risuoneranno ovunque gli aneliti sonori dei bazar, dei mercati tradizionali e degli acuti musicali in grado di ravvivare atmosfere già sufficientemente magiche, quasi metafisiche, soavemente filosofiche, meravigliosamente religiose.

Vi piace il Giappone e vorreste tanto andarci? Cominciate a visitarlo attraverso la partecipazione al laboratorio di origami o percorrendo docilmente il giardino zen per giungere al cospetto dei favolosi bonsai dopo aver, magari, pregustato il celeberrimo e pregiato sushi. C'è la mostra sui 47 Ronin, quella degli elmi e armature Samurai, la mostra di vasi e origami, l'esposizione dei ventagli tradizionali, la mostra delle fontane tipiche e molte altre attività.

Se è invece l’India ad attrarvi, allora fatevi trascinare nell’incanto dei massaggi ayurvedici o nell’arte dei mehndi. Il festival è anche l'occasione giusta per scoprire il folklore e la tradizione della Cina Imperiale o gli spettacoli, la gastronomia, l'area culturale, i massaggi e le danze della Thailandia.
Conferenze, workshop e un’ampia gallery interattiva dedicata alla salute e al benessere, contraddistinta dalla possibilità di “toccare con mano” quanto visto solo nei film e nei documentari. Terapie, massaggi, infusi, erbe: proverete quell’impagabile senso di abbraccio internazionale che solo l’incontro fra culture rende concreto e appagante.
Non potrete poi sottrarvi alle delizie della concezione culinaria che varia di Paese in Paese: il ristorante cinese lusingherà con il suo riso alla cantonese e gli involtini primavera, così come il ristorante giapponese saprà allettarvi con pesce crudo e sake, o ancora quello tibetano che offre tsampa e momo.

In concomitanza con il Festival dell'Oriente si svolge anche l'evento "Roma incontra il Mondo": con un unico biglietto si potrà partecipare a diverse manifestazioni che si svolgono in contemporanea nel complesso fieristico.
Il biglietto “all inclusive” comprende infatti l’ingresso a tutti i festival di Roma incontra il Mondo, tra cui lo stesso Festival dell'Oriente, il Festival Country, l'American Motor Show, il Festival Irlandese, Street Food dal Mondo, Cupido festival, il Festival Celtico e molti altri.

Il Festival dell’Oriente a Roma succede quest'anno alle edizioni che si svolgono a Milano, Bologna, Genova e Torino.

Informazioni, date, orari e biglietti del festival

Nome: Festival dell’Oriente
Dove: Nuova Fiera di Roma, via Portuense 1645-1647, Roma.
Date: 25-26-27-28 aprile e 1-4-5 maggio 2019.
Orari: dalle ore 10:30 alle 22:30.
Programma: tutti i dettagli sulla pagina ufficiale.
Prezzi:
biglietto intero 13 €;
bigllietto ridotto 8 € per bambini dai 5-10 anni e accompagnatori dei disabili;
gratuito per bambini sotto i 5 anni e disabili al 100% certificati da foglio verde o certificato Asl.
I biglietti si acquistano alle casse situate all’ingresso della fiera nei giorni del festival.

Come arrivare: in auto, percorrere il Grande Raccordo Anulare fino all’uscita n° 30 in direzione Fiumicino, poi seguire le indicazioni segnaletica per la Fiera di Roma.
In autobus usufruire della linea ATAC 808, 089, 701 e 701L per Fiera Roma
Linea Cotral per chi parte dall'aeroporto di Fiumicino – Fermate F11043, F11044, 4596
Le stazioni di Roma Termini e Roma Tiburtina sono servite dai treni Trenitalia e Italo.
Dalle stazioni Tuscolana, Tiburtina, Ostiense collegate alle linee A e B della Metropolitana prendere il Treno FL 1 direzione Fiumicino e scendere alla Fermata Fiera Roma.
L’aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino si trova ad appena 5 km.
Ampi parcheggi auto agli ingressi Nord, Sud ed Est per una capacità complessiva di 7.000 posti.

Scopri tutti gli eventi del Lazio.

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Aprile 2019
D L M M G V S
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
       
Maggio 2019
D L M M G V S
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.
  •  
23 Gennaio 2020 La Mostra su Helmut Newton alla GAM di Torino ...

Inaugura il 30 gennaio 2020 la mostra dedicata dalla GAM di Torino al ...

NOVITA' close