Cerca Hotel al miglior prezzo

Trenino dei Castelli Trento

Il Trenino dei Castelli in Trentino: alla scoperta di fortezze e sapori delle Valli del Noce

Aggiungi l'evento al calendario 2017-04-15T00:00:00+0200 2017-09-16T00:00:00+0200 Europe/Rome Trenino dei Castelli Il Trenino dei Castelli in Trentino: alla scoperta di fortezze... | Date 2017 ATTENZIONE: date non continuative. Maggiori informazioni su date e programma a https://www.ilturista.info/blog/12200-Il_Trenino_dei_Castelli_in_Trentino_alla_scoperta_di_fortezze_e_sapori_delle_Valli_del_Noce/?utm_source=sharing&utm_medium=calendario&utm_campaign=blog Trento, Italia
Dal 15 Aprile 2017 al 16 Settembre 2017
Attenzione: date non continuative

Pagina 1/2

Val di Non e Val di Sole rappresentano due estremi. Mentre nella prima si concentra il più alto numero di castelli e residenze di tutto il Trentino, nella seconda i manieri sono rari. In pochi sono riusciti, in quella zona, a contrastare lo spirito di indipendenza della popolazione. Visitare entrambi i territori alla ricerca delle suggestioni antiche ma sempre attuali prodotte dalla vista delle fortificazioni erette a difesa di territori e popoli in rapporto alla loro evoluzione, risulta così ancora più emozionante.

Per assaporare appieno le caratteristiche delle valli, la Ferrovia Trento-Malè ha dato vita ad un mezzo dedicato, il Trenino dei Castelli che da Trento, a partire dalle 8,20 del mattino, prende per mano i turisti e li conduce in un viaggio di quattro tappe, tutti i sabati dal 15 aprile al 10 giugno e tutti i giorni dal 29 luglio al 16 settembre. Le attenzioni non coinvolgono soltanto gli adulti. Per tre domeniche estive, il 4 giugno, il 30 luglio ed il 20 agosto, nei castelli saranno organizzate attività dedicate appositamente ai più piccoli, da laboratori, racconti animati a cacce al tesoro. Nelle stesse giornate, le tariffe dedicate ai bambini saranno agevolate. Che aspettate quindi? Il Trenino sta per partire.

La prima tappa è ad Ossana, località situata in una conca nell'Alta Val di Sole, dove manifestazioni e sagre continuano a tramandare antichi usi e costumi. Un tempo Ossana, oggi nota soprattutto per le opportunità di svago legate a sport ed escursioni, era il polo religioso della zona, grazie alla sua deliziosa Pieve. Era anche un importante centro di governo. A testimoniarlo è il castello medievale di San Michele , dal nome del Santo a cui è dedicata al cappella interna, che dal 2014, dopo la fine dei restauri, ha aperto i battenti al pubblico.

Le prime notizie scritte sono datate 1191 anche se le origini pare si perdano in un periodo precedente, nell'epoca in cui il potere era gestito dai Longobardi. Chi lo costruì fu certamente attento a garantirne tutta l'inespugnabilità del caso. Il castello sorge infatti su uno sperone di roccia sul quale poggiano tre lati, resi praticamente inaccessibili. Il valzer delle successioni ne hanno fatto girare la titolarità fino alla scrittrice austriaca Bertha von Suttner, Premio Nobel per la pace nel 1905 che ne condivise la proprietà fra '800 e '900. L'imponente mastio quadrangolare alto ben 25 metri è un punto di osservazione privilegiato per far correre lo sguardo lungo i pendii della Val di Sole.

Lasciata Ossana, il castello di San Michele e la cima della Presanella, il viaggio continua in pullman per raggiungere Castel Caldes, mirabile esempio di una architettura difensiva che riassume le caratteristiche legate agli stili veneti, tedeschi e lombardi, che si incrociavano in quell'area, all'epoca territorio di confine con il Principato vescovile di Trento. Il primo nucleo risale al '200. Le fattezze erano quelle di una casa a forme di torre a cinque piani voluta dalla famiglia Cagnò. Nel 1464 il palazzo venne ceduto ai Thun che ampliarono la costruzione rendendola ciò che oggi vediamo. L'attuale proprietà è pubblica. Il castello appartiene alla provincia di Trento che ha finanziato il restauro. Ora il maniero ospita mostra ed eventi all'interno delle sale affrescate e del grande salone da ballo. Una leggenda narra che la torre per un certo periodo si sia trasformata in una cella, nella quale la contessina Marianna Elisabetta Thun, nota con il nome di Olinda, venne reclusa dal padre per impedire il matrimonio con l'umile menestrello Arunte. Olinda restò fedele al suo giuramento d'amore tanto da morirne.

... Pagina 2/2 ...
La terza tappa del tour fra i castelli ci porta a Castel Valer, nei pressi della località di Tassullo. Oggi il castello è una residenza privata. I proprietari sono disponibili ad aprire le sue porte in occasioni speciali, come l'arrivo del Trenino dei Castelli. Elegante e maestoso, con la sua torre ottagonale in granito di 40 metri, la più alta di tutta la Provincia, Castel Valer affonda le sue origini nel 1211, anno al quale risalgono le prime notizie. Il suo nome è da collegare a San Valerio, il santo a cui era dedicata la cappella interna, come spesso accadeva nei manieri, interamente decorata dai fratelli Giovanni e Battista Baschenis, pittori itineranti di origine bergamasca. La sua proprietà non è più cambiata a partire dal 1368. In quell'anno, fu la famiglia Sporo (o Spaur) ad assumerne la titolarità che continua ad oggi. Oltre cento sono le sale affrescate che compaiono all'interno del castello diviso fra la struttura più antica, del XIV secolo chiamata Castel di Sotto e la seconda più recente di un paio di secoli, definita Castel di Sopra.

L'utlima tappa ci porta vicino alla località di Vigo di Ton dove sorge il castello più famoso, Castel Thun. Dall'aprile del 2010, dopo il passaggio di proprietà che nel 1992 l'ha inserito fra gli immobili appartenenti alla provincia autonomia di Trento, il castello è stato trasformato in sede museale periferica del castello del Buonconsiglio di Trento. Le sue origini risalgono al XIII secolo. Ad ordinarne la costruzione fu una delle famiglie più antiche e potenti del Trentino, i Tono (o Thun). Le fortificazioni, le mura ed i bastioni, arroccati su una collina a dominare l'intera Valle, sono simbolo dell'architettura difensiva di quel periodo che ha dato i natali anche alla Porta Spagnola, imponente e maestosa dalla quale si accede per arrivare al cortile interno e quindi al Palazzo Baronale. Fra le sale, quella che più colpisce è la Stanza del Vescovo, le cui pareti sono rivestite da legno di cirmolo.

Per salire sul Trenino dei Castelli è necessario prenotare. Il biglietto costa 62 euro, ridotti a 56 per i possessori della Trentino Guest Card. Il biglietto per i ragazzi fino a 16 anni è di 52 euro, mentre da 0 a 4 anni, è gratuito. Per i bambini da 4 a 12 anni, vale la promozione Speciale Famiglia con biglietti a 10 € . La tariffa comprende trasporto, pranzo al sacco nelle sale di Castel Valdes, visite guidate e degustazioni. Attenzione: non è possibile portare animali di compagnia, sia perchè la giornata è molto impegnativa, con trasferimenti anche in autobus, sia perchè alcuni castelli non conensentono l'accesso a cani e gatti.

Scopri di più su: www.iltreninodeicastelli.it

Calendario delle aperture

Aprile 2017
D L M M G V S
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           
Maggio 2017
D L M M G V S
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
Giugno 2017
D L M M G V S
       
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
Luglio 2017
D L M M G V S
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         
Agosto 2017
D L M M G V S
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
Settembre 2017
D L M M G V S
         
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
             
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.

 Pubblicato da il 20/03/2017 - 51.952 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
07 Agosto 2017 Cinecittŕ World: biglietti per ingresso ...

Il parco divertimenti di Cinecittà World ha appena iniziato la ...

NOVITA' close