Cerca Hotel al miglior prezzo

A Londra nei luoghi del film Notting Hill con Hugh Grant. Dove stato girato

Pagina 1/2

Serve circa un ora di tempo per percorrere le tappe che hanno fatto da sfondo ad una delle storie più belle e romantiche del cinema recente.

Parliamo del film "Notting Hill", datato 1999, e della love story sbocciata fra Anna Scott, attrice famosa e affermata interpretata da Julia Roberts, e William Thacker, il mite libraio impersonato da Hugh Grant.
Dove si trova Notting Hill, il quartiere di Londra? La storia si svolge fra le suggestioni di Portobello Road, inserito fra i 10 posti più visitati di Londra.

Due miglia che, pensando alle scene, concentrano emozioni e ricordi e fanno dimenticare ciò che Notting Hill era negli anni '50. Il passato del quartiere parla di scontri razziali fra gli immigrati di provenienza soprattutto indiana che lì avevano trovato alloggi a basso prezzo e bande composte da Teddy Boys e razzisti di varia natura che, nel 1958, arrivarono ad organizzare ronde notturne.
Il fenomeno è stato in seguito arginato e Portobello Road con il suo famosissimo commercio di antiquariato concentrato nel mercato del sabato si è trasformato in una icona, simbolo degli anni '60.

Quell'atmosfera è rimasta quasi intatta, a disposizione di chi vuole davvero provare a respirarla pur a distanza di decenni. Al civico 303 di Westbourne Park Road si trova il piccolo Cofee Shop dal quale esce Thacker, all'inizio del film, per piombare su Anna Scott cospargendola di succo d'arancia. Il locale è chiuso ma nulla vi vieta di poter sognare un incontro così fortunato nell'angolo fra Westbourne Park e Portobello Road.

Poco più avanti, procedendo su Portobello Road, al 280 di Westbourne Park Road, si trova la famosa porta blu dell'appartamento di Thaker, la casa di Hugh Grant. In realtà le scene interne sono state registrate in studio, ma l'immobile esiste. Al punto che, al termine delle riprese, è stato messo in vendita per 1,3 milioni di sterline. Un prezzo da capogiro, trainato dal successo del film che ha resto il quartiere uno dei più cari in assoluto di Londra. La casa era un edificio religioso poi adattato a normale abitazione. La porta originale è stata venduta all'asta per beneficenza. Così è stata sostituita da una normalissima porta di colore nero, talmente anonima che, ad un certo punto, i proprietari hanno deciso di riverniciarla, per la gioia dei turisti, riportandola al blu del film.

Al 201 di Portobello Road ha sede anche il negozio in cui l'amico e convivente di Thacker, il pittore creativo Spike, si fa tatuare, pur non ricordandone il motivo, la frase "I love Ken". A qualche civico di distanza, appare il Coronet Cinema, dove Thacker assiste alla proiezione di Helix, il film di fantascienza di cui è protagonista Anna Scott.

... Pagina 2/2 ...
Il locale è stato aperto nel 1898. Oggi è una sala cinematografica popolare, con i prezzi spesso più economici del West End. Ma un tempo era considerato uno dei teatri più importanti, frequentato da Re Edoardo VII e da Sir John Gielgud che lì vide la sua prima rappresentazione firmata da William Shakespeare.

La conoscenza fra Thacker e la bella Anna Scott prosegue a tavola, nel ristorante giapponese del Metropolitan Hotel in Old Park Lane. I prezzi sono vertiginosi, forse meglio trovare alternative dove mangiare a Notting Hill. All'angolo di Golborne Road e Bevilacqua Road, si trova Portfolio, il ristorante - nella pellicola chiuso per fallimento, di proprietà di Tony, amico di Thacker. Portfolio è in realtà un negozio d'arte trasformato in ristorante anche un altro film dal titolo "London Kills Me".

La festa di compleanno di Honey, che riporta Anna Scott ad apprezzare la normalità dello stare a tavola fra amici senza vincoli da star e fa stupire i commensali si svolge nella bella casa dalla facciata bianca di Bella e Max, amici di Thacker, al 91 di Lansdowne Road.

Poco lontano c'è il Rosmead Garden in cui Thacker e Anna Scott si introducono nell'oscurità dopo aver bevuto un po' troppo alla festa ed aver scavalcato il cancello. E' qui che si doveva trovare la panchina, che in realtà è oggi posizionata agli antipodi, nel Queens Garden di Perth, in Australia. Si tratta di un giardino privato comunale, il cui accesso è protetto dai residenti che ne gestiscono la proprietà. Rosmead Garden fa parte del complesso Ladbroke Estate, formato da altri giardini privati come Arundel Gardens e St. John's Gardes. E' qui che Thacker pronuncia la famosa esclamazione "Whoops-a-daisy!", "Oppps, una margherita!", cercando di mascherare la sua goffaggine premiata poi da Anna Scott, con un bacio.

Continuando su Lansdowne Road, seguendo la direzione verso Portobello Road si arriva al Portobello Road Market. Ancora pochi passi ed ecco il civico 142, dove è collocata la famosa libreria di Notting Hill, di proprietà di Thacker, la Travel Book Co.. Nella realtà non si tratta di una libreria ma di negozio di antiquariato, il Nicholls Antique Arcade, poi trasformato in un negozio di merce varia, Gong, ed in seguito in un negozio di scarpe, chiamato furbescamente Notting Hill. L'indirizzo della libreria di Notting Hill che ha ispirato quella del film si trova accanto, appena girato l'angolo al 13-15 di Blenheim Crescent. Purtroppo il negozio ha chiuso i battenti nel 2011 non riuscendo più a sopravvivere nonostante i clamori suscitati dal film. Oggi, negli stessi locali, ha riaperto una nuova libreria.

Il luogo in cui Anna Scott alloggia nelle riprese del film è l'Hotel Ritz al civico 150 di Piccadilly. E' lì che Thacker fingendosi giornalista della rivista "Cavalli e segugi", "Horse and Hound", chiede di poter intervistare Anna Scott. Le riprese del film di costume in cui lei recita si svolgono a Kenwood House ad Hampstead. Ovviamente per raggiungerlo occorre lasciare Notting Hill e la zona di Portobello Road. Si tratta però di un giro ben ripagato. Parco e palazzo erano di proprietà di Lord Mansfield. L'ingresso è gratuito e permette di visitare i sontuosi locali pieni di antichi dipinti.

Ed ora veniamo ad uno dei momenti più intensi, la dichiarazione pubblica di Thacker. Se ben ricordate, avviene durante un momento pubblico, la conferenza stampa di lancio del film girato a Kenwood House sul set del quale Anna Scott aveva liquidato senza troppi riguardi Thacker pensando di non essere ascoltata. Il momento magico si compie al Savoy Hotel, al numero 1 di Savoy Hill.

Il tutto è poi seguito da un altra scena imperdibile, il ricevimento di nozze, organizzato nel Giardino Zen strutturato dal designer Anouska Hempel al 31-35 di Craven Hill Gardens, a Bayswater. Così la favola ha il suo lieto fine. "Forse è meglio non raccontare a nessuno questa cosa" - dice ad un certo punto Anna Scott a Thacker. E lui risponde: "Certo certo a nessuno. Qualche volta la racconterò a me stesso ma... sta tranquilla non ci crederò".

 Pubblicato da il 18/02/2016 - 7.807 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecitt World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close