Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Southbank Centre

Il Southbank Centre: il complesso di sale da concerto di Londra

Ogni sera si alternano spettacoli di musica classica e contemporanea, opera, balletto e danza moderna, jazz e altri eventi particolari. Il Southbank Centre, con le sue sale da concerto adagiate lungo le rive del Tamigi fra County Hall e Waterloo Bridge, è il complesso artistico più grande d’Europa e uno dei luoghi da vedere a Londra.

Ospita la Royal Festival Hall (RFH), la Queen Elizabeth Hall, la Purcell Room e la Hayward Gallery che ogni anno attirano l’interesse di oltre 3 milioni di visitatori grazie a più di mille appuntamenti musicali e culturali organizzati.

Royal Festival Hall

La più ampia sala da concerti del centro (con i suoi 2900 posti a sedere) è la Royal Festival Hall costruita negli anni ’50, considerata una delle migliori strutture di stile modernista della capitale britannica. Perfetta location per le maggiori orchestre nazionali e internazionali e per i gruppi corali vede esibirsi spesso la Filarmonica di Londra, una delle più prestigiose orchestre di fama mondiale. Teatro anche di numerosi concerti nel corso della sua storia (fra i più noti uno del grande Frank Sinatra), quest’edificio è stato rinnovato nel 1964 e più recentemente dagli architetti Allies and Morrison che ne hanno migliorato l’acustica, gli spazi d’ingresso e il foyer. Opera di Sir Robert Matthew e Sir Leslie Martin, la Royal Hall è stata anche il primo importante edificio pubblico a essere costruito dopo la Seconda Guerra Mondiale: ha resistito talmente bene all’usura del tempo che molti altri centro artistici della capitale sono sorti intorno. Le spaziose sale fuori dall’auditorium ospitano mostre, diversi caffè, una libreria, un negozio di articoli musicali e spesso sono sede di spettacoli gratuiti. Aperta tutti i giorni dalle 10 alle 23.

Purcell Room

La Purcell Room è relativamente piccola (la capienza è di 370 posti) e tende a ospitare musica contemporanea e da camera oltre ai debutti di giovani artisti. Costruita anch’essa negli anni Cinquanta del 1900, questa struttura in calcestruzzo faccia vista deve il suo nome al compositore inglese del XVII° secolo Henry Purcell. L’accesso avviene tramite lo stesso foyer che conduce alla Queen Elisabeth Hall.

Queen Elizabeth Hall

Nella QEH si esibiscono gruppi il cui pubblico, troppo numeroso per la Purcell Room, non riempirebbe però la Royal Festival Hall: qui si suona jazz e musica etnica e fa di frequente la sua apparizione l’innovativa e spesso controversa Opera Factory che si avventura in moderne interpretazioni di classici e in nuovi lavori. Sulla riva sud del Tamigi, questa sala da concerti si presenta come un edificio dalle forme squadrate e con decorazioni modeste. I posti di cui dispone sono circa 900.

L’acustisca è eccellente in tutto il centro. Anche la London Philarmonic Orchestra e la Philarmonia risiedono presso il centro artistico di South Bank costruito in occasione del Festival of Britain del 1951 nel sito in cui si trovava la Shot Tower del 1826. La Royal Philarmonic e la BBC Symphony Orchestra visitano di frequente il Southbank Centre assieme a gruppi importanti e a solisti del calibro di Angela Gheorgiu e Stephen Kovacevich. A esibirsi su questi palcoscenici non mancano neppure l’Academy of St. Martin-in-the-Fields, la London Festival Orchestra, i London Classical Players e i London Mozart Players.

Hayward Gallery

Il complesso accoglie anche la Hayward Gallery, una delle più prestigiose di Londra: l’esterno è costituito da lastre in cemento (da molti ritenuto troppo moderno) che ne fanno però l’icona dell’architettura “Brutalista” degli anni ’60. Le mostre riguardano arte classica e contemporanea, quest’ultima ben rappresentata dagli artisti inglesi; nel Waterloo Sunset Pavilion di Dan Graham viene mostrata una selezione di cartoni animati e di video di artisti. Apertura tutti i giorni dalle 10 alle 18 (sino alle 20 giovedì e venerdì). Chiuso il 24-25-26 Dicembre e il 1° Gennaio.

Al Southbank Centre ci sono inoltre frequenti concerti gratuiti nel foyer e durante l’estate (tempo permettendo) numerosi eventi musicali all’aperto.

Come arrivare al Southbank Centre

Le linee della metropolitana Northern, Bakerloo, Jubilee e Waterloo & City passano attraverso Waterloo che è anche un capolinea ferroviario. L’autobus Riverside 1 (RV 1) collega il quartiere con Covent Garden, Bankside e la Tower of London fermandosi a Belvedere Road. Altri bus: 1, 4, 26, 139, 188, N1, N68 e N343 con fermata a Waterloo Bridge (due minuti a piedi); 76, 211, 381 e N76 con uscita a York Road (5 minuti a piedi).

Trovate maggiori Informazioni sul sito ufficiale

 Pubblicato da il 01/08/2017 - 888 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close