Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Carnevale di Tricarico

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!
La splendida cittadina arabo-normanna di Tricarico – in provincia della lucana Matera – possiede uno fra i centri storici medievali più caratteristici dello Stivale e ospita, inoltre, un altrettanto caratteristico Carnevale, che ha il suo prologo ogni anno all’alba del 17 gennaio, giorno dedicato a Sant’Antonio Abate protettore degli animali.

Proprio agli animali la manifestazione è legata a stretto filo: protagoniste indiscusse sono infatti le maschere della mucca e del toro, atte a rappresentare e simulare una mandria impegnata nella transumanza, vale a dire la migrazione stagionale che coinvolge anche greggi e pastori nell’intento di lasciare vecchi pascoli per nuove pianure e zone da sfruttare.

La maschera della mucca prevede un copricapo a falda larga da cui parte un velo composto da tanti nastri di diverso colore che arrivano alle caviglie, coprendo in gran parte una calzamaglia sostituita sovente da maglie e mutandoni di lana.
La maschera del toro ricalca il medesimo design, differenziandosi per il colore predominante, il nero, e definizioni rosse che la contornano. Queste due icone mascherate – impersonate rigorosamente da uomini considerando la piena interdizione agli individui di sesso femminile - si rifanno ad antichi miti greci i cui rimandi si esplicitano nell’evidente riferimento all’accoppiamento sessuale (nel corso della manifestazione si mimano anche le monte del toro sulla mucca) e al concetto di fertilità.

Si comincia la notte tra il 16 e il 17 gennaio, perchè già al mattino il prete locale impartisce la benedizione ai fedeli e ai loro animali dopo che questi hanno compiuto tre giri intorno alla chiesa: l’usanza è ripresa subito dopo dalla “mandria”, successivamente lasciata libera di scorazzare per le strade suonando assordanti campanacci che destano dal torpore notturno.

Simbolicamente, l’imporre il frastuono indica la ribellione della classe meno abbiente nei confronti dei potenti, così come accade di norma nel Carnevale tout court.

Al termine della sfilata, la mandria si disgrega in gruppetti che chiedono la questua casa dopo casa: i padroni, uditi i campanacci, aprono la porta accogliendo nella propria abitazione i caotici ospiti, serviti e riveriti con cibo e bevande. Si tratta di una tradizione che si accompagna alla consuetudine delle serenate, portate sempre “a domicilio” sotto forma di canti e balli nel bel mezzo di banchetti improvvisati a base di salame e altre piccole stuzzicherie.
La sfilata si replica l'ultima domenica di Carnevale, quest'anno il 23 febbraio 2020.

Il paese e le sue maschere fanno parte dal 2009 del FECC, Federazione Europea Città del Carnevale. Tricarico è inoltre membro fondatore della Rete dei Carnevali del sud Italia in coabitazione con quelli di Crispiano, Putignano, Castrovillari, Misterbianco e Villa Literno.

Informazioni utili per partecipare al Carnevale di Tricarico

Dove: Tricarico (Matera).
Date: 16-17 gennaio e 23 febbraio 2020.
Prezzo: ingresso gratuito.
Orari e programma:
Giovedì 16 gennaio 2020
ore 18 Casa delle associazioni: presentazione del libro “Transumanza” dello scrittore Rocco Giorgi
ore 23 Preparazione spirituale all’accensione del falò davanti la chiesa di Sant’Antonio Abate
ore 24 Accensione del falò con canti della tradizione

Venerdì 17 gennaio 2020
ore 1:00 Visita guidata notturna nel centro storico di Tricarico (massimo 20 persone)
ore 4:45 Raccolta e vestizione delle maschere presso il vecchio frantoio;
ore 5:30 Sveglia del paese con il rumore dei campanacci;
ore 8Colazione delle maschere presso il vecchio frantoio di Via Borgo Nuovo;
ore 9:30 Adunanza delle maschere presso la chiesa di Sant’Antonio Abate;
ore 10 Messa con S.E. Mons Giovanni Intini e Benedizione della mandria;
ore 11 Partenza del corteo delle maschere della chiesa di Sant’Antonio Abate e sfilata per Via Appia, Viale Regina Margherita, Piazza Mons. Raffaello Delle Nocche, via Vittorio Veneto, compimento dei tre giri rituali in Piazza Garibaldi;
ore 11:40 Arrivo del corteo di maschere su Piazza Garibaldi, pantomima della consegna della mandria al conte;
ore 12:15 dispersione della mandria al conte;
ore 13 Convivio delle maschere presso il vecchio frantoio;
ore 18 Proiezione del documentario “Madre Nostra” di Lorenzo Scaraggi, presso Auditorium comunale;
ore 19:30 Inizio delle serenate tradizionali spontanee.

Domenica 23 febbraio 2020
ore 10:30 chiesa di S.Antonio Abate: adunanza delle maschere;
ore 11 partenza delle maschere per la transumanza verso il centro;
ore 11:30 consegna della mandria al conte in Piazza Garibaldi;
ore 13 Vecchio frantoio: pranzo delle maschere (su prenotazione);
ore 16 Piazzale chiesa S.Antonio da Padova: adunanza delle maschere;
ore 17 Partenza del corteo verso Piazza Garibaldi;
ore 20:30 Piazza Garibaldi: concerto;
ore 22 Piazza Garibaldi: morte e distruzione di Carnevale e pianto di Quaremma.

Maggiori informazioni sulla pagina ufficiale e sulla pagina Facebook della Pro Loco.

Come arrivare: in auto da Potenza, imboccare la SS 407 per Basentana con uscita a Tricarico
In treno: Linea Napoli-Taranto con fermata Grassano-Garaguso-Tricarico. Servizio navetta TitoBus dalla stazione alla città

Scopri tutte le feste di Carnevale in Basilicata.

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Gennaio 2020
D L M M G V S
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
Febbraio 2020
D L M M G V S
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
             
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.
  •  
10 Luglio 2020 La Zipline di Sauris, la pių lunga d'Europa ...

È tutto pronto ormai per l’inaugurazione della zipline più ...

NOVITA' close