Cerca Hotel al miglior prezzo

I tombini di Milano diventano opere d'arte grazie alla moda: Sopra il Sotto

Tombini colorati, briosi, che animano la città e che parlano d'arte e moda, ecco cos'è "Sopra il Sotto", un'esposizione singolare che ha reso Milano un po' più brillante e piacevole.

Spiccano tra il grigio del cemento e richiamano l'attenzione dei passanti i 24 tombini artistici che, in un percorso tutto particolare, possono essere ammirati dal 24 febbraio scorso e fino a gennaio del prossimo anno, tra via Montenapoleone e via Sant'Andrea.

Niente a che vedere però con la street art tout court, si tratta infatti di una mostra urbana allestita col patrocinio del Comune di Milano in occasione dell'Expo 2015. Il progetto di Metroweb è stato partorito dalla brillante creatività di Monica Nascimbeni.

Questa del 2015 è la terza edizione della manifestazione con il titolo completo che recita "Sopra il Sotto – Tombini Art raccontano la Città Cablata", un'iniziativa che riesce a coniugare perfettamente arte, moda e mood urbano di una Milano sempre più al centro dell'attenzione (è la prima smart city italiana), come ha spiegato lo stesso assessore alle Politiche per il lavoro Cristina Tajani. Fondamentale per la realizzazione del progetto è stato il contributo della Camera Nazionale della Moda con la partecipazione della Oxfam Italia.

Nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile se non avessero partecipato a questo progetto alcuni dei nomi più noti del mondo della moda quali Just Cavalli, Etro, Giorgio Armani, Missoni, Brunello Cucinelli, Hogan, Laura Biagiotti, Larusmiani, Moschino, Prada, Emilio Pucci, Alberta Ferretti, Valentino, Ferragamo, Trussardi, Versace, Costume National, 10 Corso Como, Iceberg, Ermenegidlo Zegna, DSquared, Giuseppe Zanotti.

Ognuno di questi stilisti ha dato un prezioso contributo realizzando un tombino "griffato". La prima cosa che balza agli occhi, percorrendo il sentiero della mostra sono le miscele di colori, in equilibrio con fantasie geometriche o animal, dalle sfumature pastose e pregne di vitalità e dove il freddo grigio della ghisa si amalgama agli smalti brillanti. Due tombini sono stati realizzati altrettanti giovani artisti, promesse del fashion design che hanno vinto un contest indetto da Metroweb in collaborazione con l'istituto Marangoni di Milano.

Una volta terminata la mostra, quindi tra circa un anno, i tombini verranno restaurati e battuti all'asta di Christie's. Tutto il ricavato sarà devoluto in beneficenza all'associazione non profit Oxfam Italia.

Con i proventi ricavati si darà un prezioso contributo per la realizzazione di varie attività atte a migliorare le condizioni economico-sociali di circa 20 mila persone disagiate, in particolare le donne dei territori che hanno visto una precaria condizione di pace, come quelli occupati della Palestina, della Bosnia Eregovina, dell'Ecuador, dell'Albania, ma anche le donne della Cambogia e dell'Italia.

Chi ama l'arte e il fashion design non deve fare altro che muovere due passi alla scoperta dei tombini artistici. Il percorso è fruibile anche da chi ha mobilità ridotta.

Maggio informazioni: tombiniart.metroweb.it Foto S.Caminata / sergiocaminata.com
  •  

 Pubblicato da il 27/02/2015 - - ® Riproduzione vietata

close