Cerca Hotel al miglior prezzo

Van Gogh Alive a Firenze: la mostra multimediale nella chiesa di Santo Stefano al Ponte

Pagina 1/2

Nell'epoca moderna le mostre multimediali, quando proposte con abilità e un pizzico di lungimiranza, sanno decretare un successo enorme. Tra le più famose, una su tutte venne proposta in un'ex miniera a Les Baux-de-Provence (Provenza) e si trattò di Carrières de Lumières che, almeno virtualmente, ospitò personalità come Renoir, Chagall e Monet, ma anche Klimt ed a breve Michelangelo, Leonardo e Raffaello.

Attualmente a Firenze, l'esperimento viene proposto con una mostra multimediale riguardante Van Gogh, visitabile dal 16 febbraio al 2 giugno 2015, presso la Piazza di Santo Stefano.

L'esposizione fiorentina indaga il Van Gogh degli esordi con colori più timidi e freddi, continua con le tele più calde delle tele impressioniste parigine, prosegue dunque fino al periodo più fortunato, quello di Arles. Qui, dipinse i capolavori con cui tutt'ora il tormentato artista è ricordato, come non ricordare "I girasoli" o "La notte" per esempio. La mostra multimediale proietta le sue tele più famose con una qualità eccezionale delle immagini, tutte rigorosamente proposte in alta definizione e pannelli grandi, per consentire al pubblico di essere immerso in un momento altamente suggestivo ed educativo al tempo stesso.

Oltre alle numerose opere, all'interno del percorso virtuale sarà possibile anche vedere i bozzetti preliminari di Van Gogh, quelli cioè che hanno permesso la genesi di quadri e capolavori che hanno contribuito a fare la Storia dell'Arte per eccellenza.

... Pagina 2/2 ...
Inoltre, per interpretare i suoi contenuti dipinti, fondamentale è conoscere alcune caratteristiche della sua personalità e, per questo motivo, sono proiettate anche le lettere che il pittore amava scrivere ad amici, colleghi e personalità stimate del panorama culturale di fine '800. I cromatismi vivaci e nostalgici al tempo stesso, saranno dunque uniti a riflessioni intellettuali più delicate e personali, per guardare un Van Gogh completo e conoscerne i dettagli più intimi.

La mostra multimediale, inoltre, avrà luogo in una location particolarmente affascinante: Santo Stefano al Ponte è una delle chiese più antiche di Firenze. Nel corso del tempo diversi restauri hanno cercato di riportarla in luce, fino al definitivo sconsacramento del 1986. Unire il fascino di una religiosità antica con una mostra multimediale riguardante una personalità nebbiosa come Van Gogh, di sicuro è un esperimento che non può lasciare indifferenti gli spettatori.

La mostra "Van Gogh Alive" sarà visitabile dal 16 febbraio al 2 giugno 2015.
Presso Santo Stefano al Ponte (a pochi metri dal Ponte Vecchio e dalla Stazione Ferroviaria di S.Maria Novella).
L'orario di apertura è tutti i giorni dalle ore 10:00 alle ore 19:30; venerdì e sabato fino alle ore 23:00; domenica fino alle ore 21:00.
Il prezzo per il biglietto intero è di 12 euro, ma vi sono forti sconti per bambini, gruppi e scuole.
Maggiori informazioni sul sito ufficiale: www.vangoghalive.it

 Pubblicato da il 17/02/2015 - - ® Riproduzione vietata

close