Cerca Hotel al miglior prezzo

Spiagge libere dal fumo alle Hawaii: aumentano i divieti di fumare all'aperto, nel mondo

Pagina 1/2

Viaggiare per un fumatore sta diventando sempre più difficile! I voli sono oramai tutti “smoke-free”, e se negli ultimi anni in gran parte del pianeta era già era difficile trovare dei luoghi al chiuso dove fosse possibile accendersi una sigaretta, ora in molte nazioni si stanno attivando divieti generalizzati, e addirittura non è possibile fumare neanche all'aperto. E' il caso ad esempio del Bhutan che ha bandito le sigarette in tutto il suolo nazionale, oppure del Costa Rica dove è vietato fumare alle fermate degli autobus e in tutti i parchi nazionali, e ci sono nazioni come la Nuova Zelanda che stanno discutendo se diventare territori liberati dal fumo.

Oggi però fa notizia la decisione di bandire il fumo da tutte le spiagge delle isole Hawaii: le sigarette al mare saranno vietate a partire dal dal 1° gennaio 2014, ed il vietato fumare sarà esteso anche ai parchi, le piscine come anche alle fermate degli autobus. Sulle spiagge sarà compito dei bagnini verbalizzare le infrazioni e riscuotere la multa prevista di 100 dollari, per chi non rispetterà il divieto.

In un comunicato l'ente turismo delle Hawaii ha sottolineato come questa decisione permetterà ai turisti di divertirsi e rilassarsi in un ambiente più sano ed incontaminato. Si spera infatti che il divieto oltre ad eliminare i rischi del fumo passivo, riuscirà a ridurre il numero di mozziconi di sigaretta lasciati dai fumatori sulla riva, comportamento incivile che purtroppo conosciamo bene anche in Italia.

Il mese scorso una politica simile era stata proposta da Marisol Touraine, il ministro francese per gli Affari Sociali, e si preannunciano quindi tempi duri per tutti i fumatori in varie parti del mondo! A testimonianza di ciò, un certo numero di stati negli Stati Uniti, tra cui New York e la California, hanno già imposto il divieto di fumare in luoghi aperti, come le spiagge più affollate.
... Pagina 2/2 ...
Ma dove permangono gli ultimi paradisi dei fumatori, dove esistono luoghi dove si può ancora fumare al chiuso? Ad esempio in Austria e Repubblica Ceca è ancora consentito (ma non si sa per quanto ancora) fumare in alcuni ristoranti e bar. Se in Romania esistono dei bar specifici per fumatori, in Russia non c'è ancora nessun divieto di fumo nei ristoranti e caffè, ma solamente fino a luglio 2014.

In Giappone alcune leggi locali impediscono di fumare, ma la pratica è ancora ampiamente ammessa. Negli Stati Uniti resistono 10 Stati, tra cui il Texas, che ancora consentono di fumare nei locali pubblici. Situazione meno complicata in Africa dove sono diversi i paesi, tra cui il Camerun, Ciad, Malawi, dove è consentito fumare. In Indonesia il fumo è bandito a Jakarta e Bali, ma è permesso altrove, mentre in Cina il divieto riguarda gli spazi chiusi, ma spesso non viene applicato.

Fonte: Telegraph

 Pubblicato da il 14/08/2013 - 4.694 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close