Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Cittą Vecchia

Cosa vedere nella Cittą Vecchia di Salisburgo

Pagina 1/2

Ovunque nascosti ma desiderosi di farsi trovare, i tesori di Salisburgo  trovano accoglimento in dorati punti della storica città austriaca che ha visto crescere lo smisurato talento del grande musicista Wolfgang Amadeus Mozart.

I tanti monumenti e gli edifici più significativi dimostrano senz’ombra di dubbio una cifra stilistica generale ben al di sopra della media europea, delineante peraltro un indice di gradimento sopraelevato presso il turismo di massa, un turismo che accede alla realtà comunale salisburghese passando inevitabilmente da quel meraviglioso contesto ch’è la Città Vecchia, dove sono addensate le maggiori attrattive.

Cosa vedere nella Città Vecchia di Salisburgo

Proprio nel centro della Città Vecchia di Salisburgo sorge la Casa della Natura, un grande museo di storia naturale i cui ambienti del tutto particolari riservano all’avventore una sala dei dinosauri, acquari, una sala astronomica e altre parentesi sul mondo marino e sui rettili, in maggioranza alligatori, serpenti e tartarughe.

Si cambia poi genere accedendo al Museo dei Giocattoli, che annovera fra le mura del palazzo che prima ospitava il Bürgerspital la più ricca collezione di oggetti ludici dell’Austria. L’esposizione si dispone intorno al bellissimo cortile rinascimentale, lungo sale che occupano nel loro insieme una superficie di oltre 800 mq pervasi da bambole, peluche, soldatini, trenini e tanto altro come i burattini, protagonisti di uno spettacolo riservato ai piccoli ospiti.

Chi volesse saperne di più riguardo al beniamino nazionale Wolfgang Amadeus Mozart, non ha che da recarsi in visita alla celebre casa natale, testimone dei primissimi passi del genio quand’egli era ancora un bambino, o meglio un enfant prodige destinato a emergere sulla scena musicale.

La statua del compositore si trova in Piazza Mozart, non la sola zona in città intitolata a lui (ecco il ponte Mozartsteg, il conservatorio Mozarteum e ancora i cioccolatini Mozartkugeln e i Mozart-Croissants).

Dalla casa ci si può spostare in un batter di ciglio nel vicino Miracle’s Wax, divertente museo delle cere. Udirete poi il suono del Glockenspiel, dotato di 35 campane e un carillon del XVIII che si attiva alle ore 7.00, 11.00 e 18.00. Sempre nella piazza non perdetivi il Museo del Natale.

Modi alternativi per esplorare la Città Vecchia

Pensate di aver camminato troppo? Nessun problema perché la Città Vecchia si può visitare tranquillamente anche dal fiume Salzach salendo a bordo del battello “Amadeus” e lasciandovi così coinvolgere in un’esperienza nuova che aggrada un innovativo punto di vista da un’inedita e dinamica posizione privilegiata.
... Pagina 2/2 ...
Se soffrite di mal di… fiume, concedetevi una gita in carrozza: i fiaccherai attendono i turisti accanto al cinquecentesco Duomo di Salisburgo, uno dei monumenti più rinomati del contesto urbano, forte di una splendida facciata in marmo Untersberg e torri alte fino a 81 metri, insomma un’imponente struttura (frutto dell’ingegno di Santino Solari) costruita sulle rovine del vecchio predecessore romanico datato 767.

In città si svolge ad agosto il prestigioso Festival di Salisburgo, capace di coinvolgere tante location come la già menzionata Casa di Mozart, la sala concerti del Festspielhaus, la Felsenreitschule, Piazza Duomo, il Duomo stesso e la Chiesa Kollegienkirche, sfondi funzionali a una caleidoscopica kermesse classica esclusiva ed elegante che portano in città personaggi di spicco, attori, musicisti, artisti e cantanti provenienti da tutto il mondo.

Attenzione, però, perché il tour non si esaurisce qui ed è la stessa Città Vecchia a comunicarlo. Si continui la visita prestando riguardo a tante altre cose da vedere, per esempio la scenografica Piazza della Residenza con i suoi due Palazzi, la Vecchia e la Nuova Residenza, oppure il signorile Palazzo Leopoldskron, il teatro Landestheater, lo schloss Mirabell, e la Fortezza di Hohensalzburg sovrastante l’abitato.

Le altre attrazioni della Città Vecchia di Salisburgo

Fra gli edifici religiosi non si dimentichi il Monastero di Nonnberg con il campanile dal tetto rosso, la medievale Chiesa dei Francescani di Salisburgo Fra i musei risaltano il Museo d’Arte Moderna, il Museo Carolino Augusteum e la birreria Stiegl, il più grande museo della birra presente in Europa. Per non perdervi nulla della Città Vecchia conviene scegliere hotel in posizione strategica ove soggiornare in piena comodità. Ce ne sono tanti, s’intenda, come l’Amadeo Hotel Schaffenrath, che non è soltanto un albergo bensì un centro congressi con area benessere, Spa e appartamenti molto confortevoli.

La Città Vecchia di Salisburgo è da molti anni nella lista dei patrimoni mondiali UNESCO per i suoi scorci e l’inestimabile spessore culturale.

Come arrivare a Salisburgo

Una volta giunti a Salisburgo, si consiglia di girare la Città Vecchia con i mezzi pubblici: la rete di bus disponibili si compone di 8 linee di filobus e 10 linee di autobus. Dopo essere atterrati al Salzburg W.A.Mozart International Airport (a 20 minuti dal centro abitato), servitevi della linea 2 per arrivare alla stazione ferroviaria e cominciare a visitare la città.


 Pubblicato da il 18/06/2017 - 2.586 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close