Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Schloss Leopoldskron

Schloss Leopoldskron, il Castello di Salisburgo oggi hotel di lusso

Pagina 1/2

Affacciato sul quieto laghetto Leopoldskroner Weiher - le cui sponde sono da sempre luogo privilegiato per passeggiate ideali alfine di contemplare i meravigliosi scorci che il panorama offre all’occhio ammirato dei turisti, immersi in una cosiddetta “terra di mezzo” fra collina e montagna – il Castello di Leopoldskron si è imposto nel tempo come uno degli edifici simbolo di Salisburgo, un pittoresco edificio oggi adattato a lussuoso hotel per una clientela alquanto elitaria.

La sua fortuna ha coinciso con la scelta di Robert Wise di ambientarvi alcune scene del cult cinematografico Tutti insieme appassionatamente, un musical con Julie Andrews e Christopher Plummer che ha fatto storia dal 1965. Immortalato dunque dalla Settima Arte, questo stupendo edificio-monumento ha assecondato la volontà di magnificenza di Leopold Anton Freiherr von Firmian, artefice della sua edificazione nel 1736, che ne fece in origine una residenza privata, destinata a cambiare frequentemente proprietari, tra i quali si distinse nel XIX secolo re Ludovico I di Baviera. Il merito di averlo investito di uno splendore che già gli apparteneva in precedenza è stato attribuito al regista e attore teatrale Max Reinhardt.

La contemporaneità identifica la sontuosa costruzione quale palazzo in stile rococò a uso privato ma pronto a prestarsi occasionalmente come sede di eventi esclusivi: è allo stato attuale uno fra gli hotel più eleganti di Salisburgo. Non certo accessibile a tutti, dispone di 12 suite arredate con antico mobilio di pregio e la dependance Meierhof contiene 55 camere provviste di TV satellitare, minibar e bagno in un complesso dove è a disposizione del cliente un centro fitness, connessione wi-fi gratuita e biciclette.

Il gentil sesso apprezzerà certamente la coesistenza di sauna, stabilimento wellness e persino un giardino ove degustare distinte qualità di acque minerali. Impegnativo e rivolto specialmente a un’utenza piuttosto facoltosa, il Castello culla sogni e desideri di chi intende concedersi più d’una cena nella reale Sala di Marmo o nel Salone Veneziano, introdotte dalla Sala Grande con tanto di caminetto. Particolare la suite Max Reinhardt, che reca in sé una caratteristica quasi unica, ovvero un passaggio segreto che la collega alla libreria. Dormire e soggiornare in un castello di questa caratura suscita indubbio clamore soprattutto per il fascino infuso da una location del genere, punto di incontro di influenti diplomatici, personaggi storici e artisti affezionati alla strabiliante convivenza di colori, servizi e sublimi panorami tipici dell’Austria, una nazione che non ha nulla da invidiare alle altre, limitrofe e non.

Nel 1920 l’edificio ebbe il grande onore/onere di ospitare il famoso Festival di Salisburgo e nel 1965 la troupe della pellicola Tutti insieme appassionatamente scelse il Salone Veneziano come sfondo per alcune scene. Si è parlato tanto dell’interno di questo spettacolare punto di interesse, ma come ignorare ciò che all’esterno corona tale magnifica struttura? No, non si può e anzi risulta obbligatorio soffermarsi sull’elogio al paesaggio, che si fregia di catene montuose innevate soprattutto in autunno e inverno, ma anche di colline verdeggianti i cui motivi floreali risaltano alla luce del sole di primavera.

Un territorio assolutamente poliedrico in cui coabitano plurime attrazioni adatte a ogni tipologia di turismo: da citare ad esempio la cattedrale di Dom o il Birrificio Augustiner, e ancora la Collina di Kapuzinerberg e la Getreidegasse, la principale arteria commerciale di Salisburgo, una città tutta da vivere e scoprire. A poco più di un km sorge la Fortezza Hohensalzburg, fra le più imponenti d’Europa. Sicurezza, affidabilità e competenza sono le parole d’ordine cui il turista straniero può tranquillamente far riferimento sia nel contesto dell’hotel, sia nell’ambito delle uscite individuali, coincidenti con escursioni, sport all’aria aperta e tante iniziative sportive di largo gusto.

Schloss Leopoldskron
... Pagina 2/2 ... Dove: Leopoldskronstrasse 56 – 58 – Salisburgo (Austria)
Quando: aperto tutto l’anno
Come prenotare: prenotazione online su schloss-leopoldskron-and-meierhof.hotels-salzburg.org/it/ o telefonica tramite il servizio reception and reservations che dispone del num +43(662)83983-0; indirizzo mail reception@schloss-leopoldskron.com
Sito ufficiale: www.schloss-leopoldskron.com
Orari: check-in dalle ore 14.00; check-out alle ore 11.00

Come arrivare
In auto: il castello si trova a 10 minuti in auto dalla Città Vecchia, 30 minuti ca. a piedi da Mozartplatz, ed è raggiungibile percorrendo la strada retrostante la Fortezza Hohensalzburg;
In autobus: autobus di servizio pubblico partono dal centro della città e fermano su Firmianstrasse;
In aereo: l’edificio è ubicato a 5 km dall’aeroporto Wolfgang Amadeus Mozart.

 Pubblicato da il 01/08/2016 - 699 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close