Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Australia

Visto turistico per l'Australia oppure visto working holiday e sicurezza

Pagina 1/2

Il passaporto è necessario, in corso di validità, per l’ingresso in Australia. Anche il visto è richiesto, ed è possibile ottenerlo via internet sul sito del Dipartimento dell’immigrazione del Governo australiano (LINK). Tale documento è detto “e-visitor visa” e ha una validità di 90 giorni. I cittadini italiani possono richiedere un visto vacanza-lavoro (working holiday) della durata di sei mesi contattando l’Ambasciata od il Consolato australiani in Italia. (Maggiori informazioni)

Dogana


Esistono norme molto rigide che regolamentano l’ingresso nel Paese di alimentari, piante, animali e derivati. Si consiglia di verificare prima del viaggio ciò che è consentito importare.

Sicurezza

L’Australia è un Paese generalmente sicuro sul piano della criminalità, tuttavia si consiglia di adottare le usuali misure di sicurezza. I pericoli maggiori sono dati dalla natura nelle sue forme, dalla fauna al clima, a causa dell’enorme estensione del Paese (in gran parte desertico) ed alla presenza di animali pericolosi.

Si consiglia di evitare le spiagge non controllate da squadre di salvataggio, ed anche nei casi in cui esse siano presenti, occorre attenersi rigorosamente alle loro indicazioni, perché è altissimo il numero di annegamenti a causa delle forti correnti oceaniche. Se possibile, si evitino i bagni in mare nei mesi più caldi a causa della presenza di meduse, potenzialmente letali, in particolare nelle zone tropicali del Northern Territories, Western Australia. E’ pericoloso bagnarsi anche per il rischio squali, presenti soprattutto nel Queensland (ma si trovano anche nelle coste degli altri Stati), mentre i coccodrilli si concentrano prevalentemente nel North Queensland (si eviti anche il campeggio notturno in zone isolate).

Ulteriori rischi sono da segnalare per coloro i quali intendano recarsi per conto proprio al di fuori delle aree urbane del Northern Terrritory e del Queensland a causa dell’imprevedibilità delle condizioni ambientali (in particolare nel periodo ottobre-maggio) e dei pericoli rappresentati dagli immensi spazi di queste regioni. Nel caso in cui si intendesse fare escursioni in queste zone, si consiglia caldamente di muoversi in gruppo o con guide locali autorizzate.

Si ricorda che la guida è a sinistra ed in ogni caso si suggerisce di usare i fuoristrada su strade non asfaltate o dove le condizioni ambientali siano avverse, preparare scrupolosamente le escursioni, con grandi provviste di cibo, acqua e carburante ed adottare tutte le precauzioni del caso per una guida sicura. Si presti attenzione anche agli animali selvatici. Si ricorda che l’Australia è percorsa anche da camion autosnodati lunghi fino a 50 metri, ai quali bisogna porre la massima attenzione.
... Pagina 2/2 ...
E’ possibile comunicare alla stazione di polizia il tragitto che si intende compiere prima di partire e controllare lo stato delle strade al numero verde australiano 1800 246 199. Si rammenta che nel Northern Territory i cellulari funzionano solo in alcune città. Anche nelle zone più popolate del Paese non sono molto frequenti i distributori di benzina nonostante le grandi distanze fra le città e si consiglia dunque di viaggiare con il pieno di carburante e di scorte d’acqua; le zone desertiche sono molto insidiose e si consiglia pertanto di muoversi in gruppo o con viaggi organizzati. Nelle zone turistiche del Northern Territory, come l’Ayers Rock ed Alice Springs, le strade sono particolarmente pericolose.

Nei parchi nazionali del Northern Territory e del Queensland è elevato il numero di turisti che si perdono, ed è dunque necessario che il viaggiatore informi le autorità del Parco riguardo gli orari di partenza e previsto rientro, e si consiglia di non avventurarsi in luoghi isolati senza l’ausilio di una guida autorizzata.

Si ricorda che alcune riserve aborigene sono accessibili solo con un permesso rilasciato dalle Autorità locali.

La legislazione in materia di detenzione, uso e spaccio di sostanze stupefacenti è molto severa.

Sono previste pene detentive a chiunque commetta violenze od abusi sessuali nei confronti di minori, ed al rientro in Italia si è altresì perseguibili in base alla legge italiana.
In caso di problemi con le Autorità di polizia, si suggerisce comunque di contattare le rappresentanze diplomatiche italiane in loco.

Sebbene il nostro sforzo sia quello di mantenere le informazioni aggiornate prima di partire vi consigliamo di consultare anche il sito Viaggiaresicuri.it
 

 Pubblicato da - 07 Febbraio 2011 - © Riproduzione vietata

loading...
24 Febbraio 2017 La Giostra di Castello del Matese

Da più di 20 anni, il primo fine settimana d'agosto, si svolge ...

NOVITA' close