Cerca Hotel al miglior prezzo

Atollo di Ari Nord, viaggio alle Maldive

Con i suoi 90 km di lunghezza e i 30 km di larghezza, l'Atollo di Ari è uno dei più grandi dell'arcipelago delle Maldive. Dal punto di vista amministrativo è suddiviso in due settori: Ari Nord (Alifu Alifu, o North Ari in iglese) e Ari Sud (Alifu Dhaalu, South Ari). È composto da oltre 80 isole, molte delle quali disabitate. Sulle 18 isole popolate, invece, si suddividono i circa 14000 abitanti totali dell'atollo.
Siamo 65 km ad ovest della capitale Malé, facilmente raggiungibile con un idrovolante o con i traghetti pubblici.
L'atollo di Ari Nord corrisponde alla porzione più settentrionale dell'atollo di Ari e comprende anche i vicini atolli di Rasdhoo e Thoddoo.
Proprio Rashdoo, con i suoi 900 abitanti, è il capoluogo di Ari Nord.

Ari Nord, cosa visitare

La parte più settentrionale dell'Atollo di Ari presenta un grande concentrazione di destinazioni turistiche molto apprezzate dai turisti italiani ed europei. Molte si trovano nella parte più esterna dell'atollo, ma tutte garantiscono eguale bellezza e fascino.
Tra i resort più conosciuti ci sono sicuramente il Velidhu Island, il lussuoso W Retreat & Spa Maldives e l'ancora più lussuoso Constance Halaveli Maldives, il Nika Island con le sue tante spiaggette private (una per ogni villa), il Bathala Island e il Maddogali, ma anche quelli che non abbiamo citato non hanno nulla da invidiare agli altri. Ogni resort possiede caratteristiche proprie, ma tutti sono situati in luoghi paradisiaci dai quali non ci si vorrebbe più allontanare. Il Chaaya Reef Ellaidhoo Resort, ad esempio, è famoso per trovarsi circondato da quella che da molti è considerata la barriera corallina più bella delle Maldive e per questo è frequentato soprattutto dagli amanti delle immersioni e dello snorkelling.
Ad Ari Nord esistono anche diverse guesthouse (sia semplici che lussuose) per i viaggiatori indipendenti che preferiscono evitare i resort.

I siti per immergersi nelle calde acque dell'Oceano Indiano ad Ari Nord sono numerosi, ma in particolare segnaliamo Fesdu Wreck, dove si trova un peschereccio affondato (profondità tra i 20 e i 30 metri) e oramai ricoperto di coralli, mentre il sito di Fish Head è detto anche Mushimasmingali Thila ed è uno dei più famosi del mondo: vanta infatti pareti ripide ricoperte di coralli e costellate di grotte e sporgenze, habitat ideale per molte specie marine, tra cui lo spettacolare squalo grigio del reef. Nell'Area Marina Protetta vivono anche barracuda, pesci Napoleone e i velenosi pesci pietra.
Il sito di Orimas Thila, anch'esso Area Marina Protetta, è invece particolarmente adatto sia alle immersioni che al semplice snorkelling, visto che la sua cima si trova ad appena 3 metri di profondità.
Hammerhead Point (Rashdu Madivaru) si trova invece presso l'atollo di Rashdoo, il capoluogo, ed è particolarmente impegnativo, ma permette di avvistare pesci straordinari come lo squalo martello e le mante.
A tal proposito segnaliamo che sull'isola di Kuramathi si trova anche l'unica camera iperbarica di tutto l'atollo.

Il piccolissimo atollo di Thoddoo, a nord di Rashdoo, è celebre per ospitare le rovine di un antico tempio buddista; qui fu ritrovata nel secolo scorso una statua del Buddha assieme a una reliquia contenente una sfera d'argento, un cilindro d'oro e alcune monete, una delle quali di epoca Romana: è infatti il denarius di Caius Vibius Pansa (90 a.C.).

Periodo migliore per un viaggio sull'atollo

Il clima di Ari è eccezionale quasi sempre, ma è particolarmente soleggiato tra gennaio e marzo, che infatti corrisponde al periodo di alta stagione turistica. L'atollo di Ari Nord è uno dei migliori di tutte le Maldive per le immersioni; tra dicembre e aprile, in particolare, è più facile avvistare gli squali martello.

Come arrivare ad Ari Nord

I resort usano generalmente il servizio di idrovolanti per condurre gli ospiti alle proprie strutture dall'Aeroporto internazionale Ibrahim Nasir di Malé. In alternativa, dalla capitale Malé si può prendere un traghetto presso il Viligili Ferry Terminal che conduce a Ukulhas (circa 4h 30m), da dove poi si potrà prendere un ulteriore traghetto locale per spostarsi tra le isole.
  •  
close