Cerca Hotel al miglior prezzo

Emirati Arabi Uniti: clima, temperature, quando andare e cosa mettere in valigia

Emirati Arabi Uniti, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Gli Emirati Arabi Uniti sono situati nel sud-est della penisola arabica, nell’Asia sud-occidentale, nella zona meridionale del Golfo Persico composto da sette emirati indipendenti che si sono confederati: Abu Dhabi, Ajman, Dubai, Fujaira, Ras al-Khaima, Sharja e Umm al-Qaywayn. La superficie del Paese è di 82.880 km2 e gli abitanti sono poco più di quattro milioni e mezzo, concentrati generalmente tra Abu Dhabi e Dubai.

Siamo nella zona centro/sud-orientale della penisola araba, e gli Emirati Arabi confinano a sud e sud/ovest con l’Arabia Saudita e a est con l’Oman. Le coste principali del Paese, quelle che affacciano a nord/ovest, sono bagnate dal Golfo Persico, ma c’è un tratto di mare anche a oriente, sul Golfo di Oman. Il territorio del Paese è quasi completamente desertico, ma gli oltre 1.300 chilometri di coste consentono lo sviluppo di grossi centri urbani e molte attività prevalentemente turistiche. Ad est sorgono i monti Al-Hajar, confine geografico e culturale con l’Oman.

Il clima del Paese, data la particolare posizione geografica, è arido sub-tropicale; caldo-umido solo lungo la costa e caldo-secco nell’interno. Le temperature sono elevatissime, con medie delle temperature massime superiori ai +40°C d’estate, con numerosi picchi fino a +47/+48°C durante la fase centrale della stagione.

Lungo la costa, la presenza di tali temperature, sebbene parzialmente mitigate dalla presenza della superficie marina, in coincidenza con alti tassi di umidità rende l’atmosfera afosa e soffocante, mentre nelle zone interne dove il clima è più secco, il caldo è di tipo torrido e un po' meglio sopportabile: qui, infatti, molti Emiri hanno fatto costruire, in autentiche oasi in mezzo al deserto, le loro residenze estive.

Nei mesi invernali la temperatura è invece decisamente più bassa e mediamente si aggira attorno ai 22°C. Nel deserto il clima è tipicamente continentale, con notevoli escursioni termiche che fanno abbassare la colonnina di mercurio, nelle ore notturne, fino a valori inferiori ai +10°C o anche inferiori, mentre di giorno il termometro si impenna spesso e volentieri fino a +35°C e oltre.

Le precipitazioni, estremamente scarse, si concentrano soprattutto nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio raggiungendo però valori irrisori. La media annua delle precipitazioni negli Emirati Arabi Uniti varia dai 50 mm delle zone più aride ai 150 mm delle zone più piovose.

A Dubai i mesi più caldi dell’anno sono luglio e agosto con una temperatura media massima di +40°C e una media minima di +29°C, mentre il mese più fresco è gennaio con una temperatura media massima di +24°C e una media minima di +13°C.
Ad Abu Dhabi i mesi più caldi sono luglio e agosto con una media massima di +42°C e una media minima di +28°C, mentre il mese più fresco è gennaio con una media massima di +24°C e una media minima di +2°C.

Solitamente in due periodi dell’anno, a metà dell’inverno e all’inizio dell’estate, soffia sul Paese lo Shamal, un vento che arriva da nord o nord-ovest e porta sabbia e polvere. Il miglior periodo per un viaggio negli Emirati Arabi Uniti è senza dubbio quello invernale, tra
dicembre e febbraio: sono gli unici mesi in cui si può scampare l’opprimente caldo del Paese, con temperature più tiepide o addirittura fresche nelle ore notturne.

Alcune caratteristiche climatiche delle principali città:

Abu Dhabi (capitale, settore centrale):
Il mese più freddo (o per meglio dire meno caldo) dell'anno risulta essere gennaio (temperatura minima media 13.8°C; temperatura massima media 23.7°C); mentre quello più caldo è agosto
(temperatura minima media 29.4°C; temperatura massima media 40.4°C). La temperatura media annua è di ben 27.1°C

Il periodo più caldo dell'anno è riscontrabile tra la terza decade di luglio e la prima decade di
agosto; quello più freddo si ha in genere a metà gennaio nel cuore dell'inverno.

Record di temperatura minima assoluta: 5.4°C
Record di temperatura massima assoluta: 49.2°C


Nuvolosità: se siamo alla ricerca del sole e della tintarella la zona è assai indicata durante tutto l'anno, ma in particolare nel periodo che va da aprile ad ottobre, con prevalenza di cieli sempre sereni e con copertura media oscillante tra 0 ed 10%; ma attenzione alle altissime temperature.

Ecco perché è consigliabile il periodo invernale allorquando si hanno valori termici più clementi in associazione ad una nuvolosità media che non supera il 40%, che ci consente di godere ugualmente di giornate assai favorevoli all'abbronzatura.
Precipitazioni: La probabilità di giorni con pioggia è molto bassa durante tutto l'anno. Le poche precipitazioni hanno statisticamente maggiori probabilità di manifestarsi tra novembre e marzo, con picco massimo tra fine dicembre e metà gennaio, anche se i valori sono assai modesti (6-7% di giorni piovosi). Sono invece praticamente assenti tra metà giugno e metà ottobre quando abbiamo solo lo 0-0,5% di rischio di veder cadere qualche goccia di pioggia.

L'attività temporalesca è mediamente molto bassa con un massimo relativo tra marzo/aprile e tra ottobre/novembre, ma in ogni caso con fenomeni sporadici. In merito ai quantitativi medi climatologici di precipitazione essi sono sintetizzati come segue:

La piovosità media annua ammonta ad appena 57 mm (molto bassa, regime desertico), con
massimo a fine inverno (gennaio-marzo e picco in marzo con 14 mm medi). La stagione più
secca è quella che va da maggio a novembre con i minimi assoluti tra giugno ed ottobre quando praticamente non piove quasi mai (valore medio climatologico 1 mm solo nel mese di agosto). In media solo 10 giorni l'anno sono caratterizzati da precipitazioni, onde per cui l'eventualità è comunque remota durante tutto l'anno.

Dubai (costa nord-orientale):
Il mese più fresco dell'anno è gennaio (temperatura minima media 14.3°C; temperatura massima media 24.0°C); mentre quello più caldo è statisticamente agosto (temperatura minima media 30.2°C; temperatura massima media 41.4°C). La temperatura media annua è di ben 27.9°C

Il periodo più caldo dell'anno occorre in genere tra la terza decade di luglio e la prima decade di agosto; quello più fresco si manifesta solitamente a metà-fine gennaio.

Record di temperatura minima assoluta: 7.4°C
Record di temperatura massima assoluta: 48.5°C


Nuvolosità: per chi ama giornate luminose ed asciutte siamo nel posto giusto, specie nel periodo compreso tra aprile ed ottobre, con cieli sgombri da nubi e con copertura media oscillante tra 0 e 5%. Nel periodo invernale si riscontra una nuvolosità media che non supera il 25%, che ci consente di approfittare ugualmente di belle giornate e con temperature non proibitive.

Precipitazioni: La probabilità di giorni con pioggia è assai bassa durante tutto l'anno. Le scarse piogge hanno maggiori probabilità di occorrere tra novembre ed aprile, con picco massimo tra fine febbraio ed inizio marzo, ma con valori assai modesti (10-15% di giorni piovosi). Sono invece praticamente mancanti tra giugno e settembre quando abbiamo solo lo 0-1% di rischio di usare l'ombrello.

L'attività temporalesca è molto bassa di pari passo con le poche piogge, con un massimo relativo tra marzo/aprile e tra novembre/dicembre, ma in ogni caso con fenomeni isolati. In merito ai quantitativi medi climatologici di precipitazione essi sono riassunti di seguito:

La piovosità media annua ammonta a soli 94 mm (molto bassa, regime desertico), con massimo a fine inverno (febbraio-marzo e picco in febbraio con 25 mm medi che rappresenta anche il mese più piovoso dell'anno). La stagione più secca è quella che va da maggio a ottobre con i minimi assoluti tra giugno e settembre quando in sostanza non si hanno precipitazioni di rilievo (valore medio climatologico 0,8 mm nel solo mese di luglio). In media solo 25 giorni l'anno sono caratterizzati da precipitazioni.

Non avremo particolare problemi in qualunque periodo dell'anno nel caso ci si voglia dedicare aibagni ed alle immersioni: anche nel periodo più fresco (inverno) le temperature superficiali marine non scendono sotto i 23/24°C, rendendo agevole anche un bel tuffo natalizio.

Cosa mettere in valigia
Consigliabile portare abiti molto leggeri, con qualche maglione per le ore notturne ma solo per i medi invernali, altrimenti farà molto caldo anche di notte, specie tra maggio e ottobre. Nei mesi intermedi, tra marzo e aprile e tra novembre e dicembre, le temperature notturne oscillano tra +15 e +18°C e quelle diurne tra +28 e +35°C, quindi sono comunque elevate. Assicuratevi comunque di avere con voi una felpa o un maglioncino quando andate in hotel o al cinema, perché l’aria condizionata potrebbe essere molto forte.

Sebbene l’atteggiamento nei confronti dell’abbigliamento sia piuttosto liberale negli Emirati,
una buona dose di rispetto per le usanze locali è sempre gradita, per cui abiti succinti o attillatipossono essere indossati, ma saranno oggetto di attenzioni, la maggior parte delle volte nongradite.

Si raccomanda, in particolare, di vestire in maniera discreta soprattutto durante il periodo del Ramadan. Ovviamente non potranno mancare i tipici accessori per le vacanze al mare, e soprattutto fare attenzione alla potente radiazione solare, non solo in estate ma anche in inverno, quindi mai dimenticare creme abbronzanti e protettive, specie qualora si scelgano località poste all'interno, laddove il prevalere di aria secca può letteralmente “bruciare” la nostra pelle. Anche la classica farmacia da viaggio non dovrà mai essere dimenticata.
  •  
15 Dicembre 2017 Il Presepe Vivente di Sutri

Il Presepe Vivente di Sutri è pronto a regalare il proprio incanto ...

NOVITA' close