Cerca Hotel al miglior prezzo

Praslin (Seychelles): alla scoperta dell'isola del coco de mer

Praslin, guida alla visita: cosa fare e cosa vedere tra le sue attrazioni. Praslin dove si trova? Cosa visitare nei dintorni, come arrivare e il meteo.

Con 38 km² di superficie, Praslin è la seconda isola per grandezza dell'arcipelago delle Seychelles.
Dista solo 15 minuti d’aereo da Mahé (45 km in linea d’aria in direzione nord-est), dove si trova la capitale Victoria, mentre la punta orientale dell’isola guarda, ad appena 3 km, la splendida La Digue, paradiso immortalato nei dépliant turistici di tutto il mondo.

Praslin è una delle mete di viaggio più amate ed esclusive dei tropici sia grazie alle sue caratteristiche fisiche – spiagge da sogno, una fitta giungla e dolci colline che raggiungono un picco di 370 metri s.l.m. prima di scendere dall’entroterra fino al mare – sia agli splendidi alloggi e ristoranti che vi si trovano.

A Praslin il ritmo di vita è lento e pigro, non ci sono grossi centri (la popolazione totale è di poco superiore alle 5000 persone) e le attrattive turistiche hanno il sapore delle camminate lungo la catena montuosa che attraversa l’entroterra in senso longuitudinale o delle escursioni in barca alle isole vicine.

Cosa vedere e cosa fare a Praslin, Seychelles

Fondamentalmente si viene a Praslin per cercare di staccare dallo stress, ed effettivamente non si potrebbe chiedere di meglio: sole e mare non mancano e sono certamente i due elementi che meglio si prestano allo scopo.
Più in generale, i principali villaggi situati lungo le coste (Anse Volbert e Baie Sainte-Anne) sono i punti di riferimento per ogni tipo di servizio, ma la vera attrazione dell’isola sono le spiagge, le escursioni e le attività in mare.

Nella zona centrale dell’isola, la Riserva Naturale Vallée de Mai è una foresta dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Tra le sue caratteristiche c’è quella di essere l’habitat ideale per la cosiddetta palma coco de mer (Lodoicea maldivica).
Questa pianta cresce infatti spontaneamente solo qui e nella vicina Curieuse Island e produce delle enormi noci, il cui diametro raggiunge i 50 cm e un peso che può arrivare ai 30 kg.
La forma di queste noci da cocco, prodotte solo dalla pianta femmina, richiama abbastanza esplicitamente quella di un sedere femminile, alimentando leggende locali e curiosità da parte dei turisti. Per chi fosse interessato a portarsene una a casa segnaliamo di fare attenzione, perché la raccolta è rigidamente controllata dalle autorità e l’acquisto (estremamente dispendioso economicamente) deve essere accompagnato da un permesso d’esportazione.

La visita alla foresta è a pagamento, ma permette di trascorrere parte della giornata attraversando i sentieri che si snodano nella vallata immersi in una lussureggiante vegetazione tropicale, conm la possibilità per gli appassionati di birdwatching (con un po’ di fortuna) di avvistare anche l’endemico pappagallo nero.

Attività, escursioni e immersioni a Praslin

Da Praslin partono numerose escursioni in barca alle isole vicine, che conducono rispettivamente a Curieuse Island, di fronte alla costa settentrionale, dove oggi esiste un centro per la riproduzione di tartarughe giganti.
Ci sono anche visite guidate che accompagnano i visitatori alla riserva naturale di Cousin Island, paradiso dove vivono e nidificano tartarughe, lucertole e centinaia di migliaia di uccelli. Per chi ama lo snorkelling può essere una buona idea partecipare a un’uscita in barca fino all’isolotto di Saint-Pierre, davanti ad Anse Volbert. Sempre dallo stesso villaggio si può noleggiare anche un kayak con il quale muoversi su e giù per la baia.

Chi desidera fare immersioni può partecipare alle gite nei principali siti nei dintorni: tra questi ci sono Aride Bank e la montagna sottomarina di Booby Islet, mentrte per chi vuole avvistare gli squali può provare a Ave Maria Rocks.
I centri di immersione e quasi tutti gli hotel propongono pacchetti e informazioni dettagliate sulle escursioni.
In generale, il mare è più calmo ad aprile, maggio, ottobre e novembre.

Le spiagge di Praslin

Come un po’ ovunque alle Seychelles, anche qui sono diverse le spiagge che meritano assolutamente di essere viste e vissute durante una vacanza.
Di seguito riportiamo le spiagge più belle e famose di Praslin.
  • Anse Lazio: per molti è la spiaggia più bella dell’Oceano Indiano, e non è poco. Siamo sul lato nord-occidentale dell’isola, dove palme e alberi di tatamaka, assieme a grandi massi di granito, abbracciano la sabbia chiara dell’arenile lambita da un mare cristallino, come nella più classica delle cartoline dai Tropici. Il mare è perfetto per nuotare e per fare snorkelling, anche se negli anni scorsi Anse Lazio balzò sotto i riflettori della cronaca nera per l'attacco mortale di uno squalo al largo della baia; da allora non si sono più verificati casi di aggressione e la spiaggia è considerata nuovamente sicura.
  • Grand Anse: è la spiaggia più grande e frequentata dell’isola, ubicata lungo la costa occidentale, dove si trova la maggior parte degli alberghi e degli hotel. Date le grandi dimensioni, c’è comunque spazio per tutti.
  • Anse Volbert: la grande baia di Anse Volbert si trova nella zona della costa centrale e la spiaggia assume diverse denominazioni nei diversi tratti, come St. Pierre, Plage de la Cote d’Or o Anse Gouvernement.
  • Anse La Blague: la spiaggia di sabbia bianca si estende nella zona sud-est dell’isola davanti a un’acqua turchese particolarmente invitante per fare snorkelling e per nuotare, facendo attenzione alle correnti.
  • Anse Consolation: si trova sulla punta meridionale dell'isola e, nonostante le ridotte dimensioni, è molto amata dai turisti, soprattutto dalle famiglie con bambini, che possono giocare nelle piscine naturali createsi dentro a formazioni coralline.
  • Anse Boudin: nel nord di Praslin, la spiaggia diAnse Boudin si trova proprio di fronte a Curiesuse Island ed è frequentata soprattutto dalla gente del posto.
  • Anse Possession: siamo lungo la costa settentrionale di Praslin. Qui i turisti possono nuotare, fare snorkelling o pescare nel mare poco profondo.
  • Anse Georgette: questa bellissima spiaggia sorge nella punta nord-ovest dell'isola ed è considerata dai locali la più esclusiva. Si presenta come una mezzaluna di sabbia bianchissima, bagnata da un mare incantevole, incorniciati da una fitta vegetazione. Anse Georgette è raggiungibile dal mare o dal Lémuria Resort.
  • Petite Anse Kerlan: accanto ad Anse Georgette, il bellissimo paesaggio di questa piccola baia include formazioni rocciose, palme e sabbia dorata.
  • Anse Kerlan: lungo la costa occidentale, la lunga spiaggia di Anse Kerlan soffre le forti correnti e le onde che la colpiscono senza sosta erodendola. Per proteggerla sono state create barriere di roccia. Dalla spiaggia, in lontananza, è visibile chiaramente Cousin Island.

Clima. Quando andare a Praslin?

Il periodo più indicato per vistare l'isola di Praslin è relativo, nel senso che le nostre vacanze estive – ovvero i mesi tra maggio e settembre – qui corrispondono al monsone secco; scarse precipitazioni, dunque, ma venti che agitano il mare e rendono difficilmente praticabili alcune spiagge. La temperatura media in questo periodo è sui 26-28°C.

La stagione umida, compresa tra fine ottobre e inizio maggio, è invece più calda (le temperature si attestano sui 30°C), ma sono maggiori le precipitazioni; gennaio è infatti il mese più piovoso, mentre luglio e agosto quelli più secchi.

In linea di massima, i venti sono solitamente più calmi a marzo-aprile e a ottobre-novembre.
L’alta stagione, nella quale ci sono più prenotazioni e i prezzi salgono, è quella di dicembre-gennaio e luglio-agosto, ma anche a Pasqua spesso si registra il quasi tutto esaurito.

Per approfondimenti rimandiamo al nostro articolo dedicato al clima delle Seychelles.

Come arrivare

L’aeroporto di Praslin si trova 3 km da Grand Anse.
Da qui arrivano e partono ogni giorno i brevi voli da/per Mahé. In alternativa si può prendere il catamarano Cat Cocos da/per Victoria (1 ora).
Per raggiungere la vicina La Digue (e viceversa) esiste un servizio trasporto passeggeri marittimo con il catamarano veloce Cat Rose, il cui tragitto si compie in appena 15-20 minuti.

Una volta giunti a Praslin, solitamente sono le strutture ricettive a occuparsi dei transfer, ma per chi volesse muoversi autonomamente è possibile utilizzare i taxi, gli autobus pubblici oppure noleggiare un’auto o una bicicletta sul posto.
Nel caso dei taxi, è bene stabilire un prezzo equo prima della partenza.
  •  
18 Settembre 2020 Polizza sanitaria viaggio e sostenibilitŕ: ...

Come noto, l’industria dei viaggi sta affrontando importanti sfide ...

NOVITA' close