Cerca Hotel al miglior prezzo

Anse Lazio riapre ai bagnanti: a Praslin gli squali non fanno più paura!

L'anno scorso, il 2011, è stato un anno particolare dal punto di vista della balneazione, per quanto riguarda ad esempio il problema degli squali. Si son verificati, in varie zone del mondo, numerosi attacchi all'uomo da parte di questi antichi predatori dei mari, e purtroppo, alcuni con esiti fatali. Un paio di attacchi letali si erano verificati alle Isole Seychelles e in particolare sulla spiaggia di Anse Lazio. sull'isola di Praslin, eventi che avevano di fatto obbligato ad una chiusuram nella seconda metà del 2011, della balneazione in queste celebri spiagge, con il divieto che bloccava anche le immersioni subacquee. La notizia di oggi è quindi molto importante: la spiaggia Anse Lazio è nuovamente aperta ai bagnanti, allo snorkeling ed alle immersioni.

Il governo delle Seychelles, che persegue un filosofia di sviluppo sostenibile e sopratutto una politica ambientale rigorosa aveva perciò fatto studiare la sicurezza delle proprie spiagge a team di esperti internazionali, specialmente di provenienza australiana e sudafricana, regioni dove gli studi sugli squali sono particolarmente avanzati. L'intento era quello di valutare in modo oggettivo la sicurezza delle spiagge, come anche evitare di caricare di stress queste specie ittiche che avevano dimostrato un comportamento anomalo, probabilmente correlato ai cambiamenti climatici in atto.

Dopo una serie approfondita di studi, il responso è stato positivo e la paradisiaca spiaggia di Anse Lazio di Praslin è ora nuovamente aperta alla balneazione. Il responsabile dell'Ufficio Turistico delle Seicelle ha sottolineato come siano stati condotti studi rigorosi per togliere ogni riserva sulla sicurezza delle spiagge dell'arcipelago, e da sabato scorso il fantastico mare delle isole dell'eterna estate è tornato nuovamente godibile al 100%.

Cosa importante da segnalare che le spiagge avranno ora un servizio di “Life Guard” tra i più avanzati del mondo, con un addestramento intensivo degli addetti che ora possono monitorare con successo la situazione del mare, ed evitare questi improbabili, ma possibili incontri ravvicinati tra grandi squali pelagici e bagnanti.
Il governo sostiene che oltre il 90% delle raccomandazioni date dai consulenti stranieri sono state adottate per la nuova gestione della sorveglianza in mare. Da segnalare che sono stati posti dei cartelli sulle spiagge, e verrano diffuse dettagliate linee guida di comportamento, per i bagnanti, gli appassionati di snorkeling e chi pratica immersioni nelle acque delle Seychelles. Da oggi immergersi alle Seicelle è ritornata una pratica sicura come un tempo, anzi, decisamente più sicura che in passato!
  •  

 Pubblicato da il 22/02/2012 - 12.234 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close