Cerca Hotel al miglior prezzo

Sharm El Sheikh e Naama Bay: vacanze nei villaggi del Mar Rosso

Sharm El Sheikh, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Nella penisola del Sinai la crescita avuta da Sharm e Naama Bay in questi anno le ha di fatto trasformate in un unico grande centro turistico, reso celebre dal mare spettacolare, dal cielo quesi perennemente sereno e dal clima asciutto, e una piacevole vita notturna che non ha nulla da invidiare alle grandi città del mondo.

L'aeroporto internazione di Sharm el Sheik, con il suo nuovissimo terminal inaugarato nel marzo 2007 fa transitare oltre 5 milioni di turisti nel corso dell'anno, ma la cifra è destinata ad aumentare nei prossimi anno, segno che il binomio mare e deserto, aggiunto al fascino intrinseco dell'Egitto è una formula vincente per la scelta della propria vacanza.

Quando venire a Sharm el Seik? Ad ogni stagione Sharm e Naama bay offrono comunque delle escusioni ed attività all'aperto che bene si addicono al clima e al meteo del momento. Si potrebbe dire che Sharm el Sheik è per tutte le stagioni, ed è sicuramente vero, ma noi de ilTurista consigliamo in particolare alcuni periodi: a fine primavera, quando le temperature sono gradevoli grazie all'aria particolarmente secco, ed è più raro avere stratificazioni nuvolose che invece possono comparire in inverno. Oppure ad inizio autunno, quando il caldo torrido estivo comincia a mollare la presa e la temperatura dell'acqua è ancora ai suoi livelli massimi. Ma non preoccupatevi se le vostre ferie sono a gennaio o in agosto. Basta una muta per affrontare le fresche acque invernali, e anche a 45 gradi in agosto l'aria secca rende comunque più che sopportabile il clima estivo.

Cosa Fare a Sharm el Sheik e Naama Bay?
Ci sono possibilità di escursioni straordinarie, ma è già vacanza passare le giornate nelle spiagge tra sole e snorkeling e fare vita mondana alla sera, con passeggiate e shopping per chi ama la vacanza tranquilla, ma anche disco bar e night club per chi vuole vivere òla notte per intero. Si possono praticare molti sport acquatici o sport più tradizionali come il golf.
Le escursioni che tutti i resort propongono sono:
- Monastero di Santa Caterina e Monte Sinai
- Parco Nazionale di Ras Mohammed
- Oasi di Feiran
- Canyon Colorato
- Serabit El Khadim
- Le mangrovie dell'area Protetta di Nabq
- Il sito preistorico di Nawamis

Per chi ha un buon badget il turista consiglia l'escursione a Petra in Giordania, che alcuni resort propongono a prezzi un po' elevati, ma la magia della città tra le rocce vale assolutamente la cifra investita.

Tra le varie attività che gli hotel e resort di Naama Bay e Sharm el Sheik propongono sicuramente il diving, cioè l'immersioni subacquee sono quelle che riscuotono grande successo in virtù della qualità delle acque del Mar Rosso, che non ha nulla da invidiare a quelle di paradisi più famosi (per il momento) come Maldive e Seichelles. Anche solo con una maschera, facendo snorkeling, vi si apre un mondo fantastico sotto agli occhi, con coralli dove brulicano pesci di tutte le taglie e di tutti i tipi. Esiste uno sport in grande crescita il wakeboarding, una variante dello sci d'acqua, ma anche windsurf e kitesurf vengono praticati da moltissimi ospiti dei migliori hotel e villaggi turistici.

  •  
close