Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Fermignano

Fermignano (Marche): la visita alla storica cittadina sul fiume Metauro

Pagina 1/2

Non lontano dalle gole del Furlo troviamo Fermignano, che viene considerata come una delle autentiche perle delle Marche. Il comune in provincia di Pesaro-Urbino fonda le sue radici nell'epoca romana e racchiude un centro storico di assoluto valore culturale. Vediamo quali sono i tratti caratteristici di una località che nasconde diversi spunti di interesse.

I primi cenni storici di Fermignano risalgono al 200 a.C., con la fondazione da parte del legionario Firmidio. Fu un importante campo di battaglia, dato che sempre nel secondo secolo i Romani distrussero i Cartaginesi proprio in quella zona. Tra l'altro una battaglia fondamentale per l'esito della seconda guerra punica, dato che venne ucciso Asdrubale, il fratello di Annibale.

La sua rilevanza strategica rimase intatta anche dopo la caduta dell'Impero Romano d'Occidente. Fu eretto un ponte sul fiume Metauro, costellato da una torre imponente. La località ha ospitato storicamente una cartiera e un lanificio, costituendo un polo industriale di un certo livello.

Fin dall'inizio della sua storia millenaria, Fermignano fu annessa all'antico Municipio di Urbino. Quindi, venne aggregata allo Stato Pontificio. Tra le grandi personalità nate nel comune marchigiano, va sicuramente segnalato l'architetto Bramante, uno dei fautori della corrente del Rinascimento.

La cittadina di Fermignano può vantare una lunga sequenza di attrazioni in grado di catturare l'interesse dei turisti. Prima di tutto, vanno segnalati il Ponte Romano e la Torre Medievale. I due elementi sono legati a doppio filo. Il primo collega Fermignano con la sponda sud del fiume Metauro, mentre la seconda sembra risalire al medioevo e si poggia su fondamenta romane.
Il complesso monumentale che comprende la coppia di monumenti presenta anche una particolare edicola, contenente una raffigurazione della Madonna col Bambino. L'antico castello era considerato come un autentico simbolo della località.

Chi ha intenzione di conoscere il polo commerciale, può camminare lungo il corso di Fermignano, con la caratteristica fontana Mascaron situata in fondo all'arteria stradale e un tempo abbeveratoio molto utile. Un'altra struttura molto rilevante è l'ex cartiera, che però attualmente non può essere visitata perché di proprietà privata.

... Pagina 2/2 ... Chi è appassionato di arte moderna può trovare terreno fertile nella Galleria d'arte contemporanea Bramante, dedicata al noto artista nato e vissuto proprio a Fermignano. Nelle mura della cittadina si può visitare la Chiesa di Santa Veneranda, ricostruita nell'Ottocento in seguito ad un terremoto. Da segnalare anche la Gola del Furlo e la Villa Gentilizia Isola.

Fermignano raccoglie al suo interno una lunga serie di sfaccettature, così come abbiamo già visto. Inoltre, essa accoglie diversi eventi di una certa rilevanza culturale e tradizionale. Ad esempio, nella domenica successiva al giorno di Sant'Antonio Abate (17 gennaio) si può vivere la Benedizione degli animali, con diverse iniziative a sostegno delle creature domestiche a due e quattro zampe.

Chi ha intenzione di divertirsi durante tutto l'anno, il venerdì può soddisfare il proprio desiderio grazie al Mercato settimanale. Imperdibile è invece il Palio della Rana, che si svolge la prima domenica dopo quella di Pasqua ed è caratterizzata da una serie di contrade in grado di rappresentare il villaggio. Nel mese di luglio si tiene la Festa della Birra, incentrata sulla nota bevanda alcolica. Il primo week-end del mese di settembre è focalizzato sul sentitissimo Gran Premio del biciclo ottocentesco, nel quale sono protagoniste sette scuderie pronte a sfidarsi per la conquista dell'ambito Biciclo d'Oro. Infine, ogni due anni si tiene il Premio Internazionale Fabio Bertoni per l'incisione. Ognuno degli eventi non fa altro che mettere in risalto le mille anime di una piccola città ricca di suggestione.

Ma cosa bisogna fare per raggiungere la cittadina di Fermignano? La strada più semplice è senza ombra di dubbio quella che implica l'utilizzo dell'automobile. In questo caso, bisogna entrare nell'autostrada A14, svoltare in corrispondenza di Fano e raggiungere la superstrada E78. Proseguendo dritto, si arriva alla cittadina in circa una mezz'oretta.

La situazione è più complicata quando si intende raggiungere il paese tramite il treno, dato che nessuna stazione ferroviaria attualmente lo attraversa. In tali circostanze, è necessario raggiungere la fermata di Fano o Pesaro, per poi servirsi dei mezzi pubblici. Per arrivare a Fermignano per chi arriva in aereo, bisogna raggiungere l'aeroporto di Rimini o Ancona-Fanconara. In entrambi i casi, la cittadina può essere raggiunta in meno di un'ora con mezzi pubblici.


loading...
close