Cerca Hotel al miglior prezzo

San Casciano dei Bagni (Toscana): cosa vedere e cosa fare nel borgo termale

San Casciano dei Bagni, guida alla visita: cosa fare e cosa vedere tra le sue attrazioni. San Casciano dei Bagni dove si trova? Cosa visitare nei dintorni, come arrivare e il meteo.

Bandiera Arancione ed anche eletto come uno dei Borghi più bello d’Italia all’estremo sud della provincia di Siena, San Casciano dei Bagni è un teatro a cielo aperto che non rinnega la tradizione popolare e enogastronomica.

Celle sul Rigo, frazione del borgo (e per alcuni anni casa del poeta Carducci), è la culla di uno degli emblemi della cucina toscana, i “pici”, gustosissimo formato di pasta, simile allo spaghetto ma di diametro molto più consistente, rigorosamente fatto a mano e condito al ragù, alle briciole e all’ “aglione” (sugo di aglio e pomodoro).

Anche San Casciano dei Bagni è una Città dell’Olio, una Città del Vino e una Città della Chianina.

La storia delle terme

La storia del borgo è intimamente legata alle sue sorgenti termali, probabilmente apprezzate già dagli etruschi anche se si deve ai romani il loro sfruttamento più intenso. Sembra che lo stesso imperatore Ottaviano Augusto venne a curarsi presso questa località. L'area conta di ben 42 sorgenti termali che sgorgano a 42 °C di temperatura.

E' il volume di acque che impressiona i visitatori dato che la portata complessiva delle sorgenti raggiunge i 5,5 milioni di metri cubi di acque, valore che rende San Casciano dei Bagni la terza località in Europa per flusso di aque termali. Il successo pssò fasi alterne tra periodi aurei e decadenza, ma recentemente l'interesse verso le proprietà terapeutiche di queste storiche acque sta ritornando agli antichi fasti dopo la realizzazione del celebre Centro Termale Fonteverde.

Le terme di San Casciano dei Bagni

Grande è la fama di questa piccola località, alle pendici del monte Cetona, grazie anche alle terme Fonteverde, considerate tra le più belle ed eleganti tra gli stabilimenti della Toscana ma anche al mondo, e che possono vantare ben 42 sorgenti. Ma è riduttivo fermarsi qui. San Casciano dei Bagni è attivissima sul fronte culturale, scelta spesso da artisti e intellettuali come scenografia indispensabile alle proprie rappresentazioni: qui è stato ambientato, per esempio, Non ti muovere di Sergio Castellitto.
Il Centro Termale Fonteverde è stato ricavato a partire da un elegante portico mediceo (Portico della Ficoncella), che era stato fatto costruire all'inizio del 17° secolo dal Granduca Ferdinando. Ora il sito è uno dei resort termali a 5 stelle più importanti nel mondo. Le acque della fonte contengono salutari minerali come il magnesio, il calcio, il fluoro e contengono zolfo, tutti da assimilare nelle varie vasche del complesso o seguendo l'esclusivo percorso Bioaquam.

Altre sorgenti: le terme libere di San Casciano dei Bagni

Tra le terme libere di San Casciano dei Bagni Il Bagno Grande era detto anche il gorgo per la grande forza con cui esce l'aqua calda da questa sorgente, la più copiosa fra tutte. Non distante si trova il Bagno Bossolo famoso per le proprietà curative delle acque sulle lesioni da ustioni. Infine è da ricordare la Doccia della Testa, che si trova appena a nord di Fonteverde, da sempre una delle sorgenti più note dagli abitanti del luogo che la consideravano una delle più rinomate della zona.

A pochi chilometri da San Casciano dei Bagni si trova l'iponente castello di Fighine, al confine tra la Valdichiana e la valle del fiume Paglia. Possiede una solida struttura quadrangolare con tre imponenti bastioni. All'interno si trova la chiesa dedicata a S. Michele Arcangelo con interessanti dipinti. In origine si trattava di una costruzione medievale, che ha subito qualche rimaneggiamento durante il periodo rinascimentale.

Eventi e Manifestazioni a San Casciano dei Bagni

VII edizione sagra Sapori del Monte Cetona, maggio
Sagra dei Pici, fraz. di Celle sul Rigo, ultima domenica di maggio
Sagra del ciaffagnone, terza domenica di giugno
Festa della Cinta senese e bistecca maremmana Buttera, fine luglio-inizio agosto
Festa e Palio di S. Cassiano, Ferragosto
Olio in frantoio, ultima domenica di novembre

Fonte: Apt Chianciano Terme Val di Chiana

  •  

 Pubblicato da - 07 Ottobre 2020 - © Riproduzione vietata

27 Novembre 2020 I laghi pił belli della Russia

Ammettiamolo: quando si pensa alla Russia non ci si si immagina di sicuro ...

NOVITA' close