Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Campomarino di Maruggio

Campomarino di Maruggio (Puglia): le spiagge e il Parco delle Dune

Pagina 1/2

L’entroterra salentino si presenta molto bello ma non può ovviamente raggiungere gli apici turistici della costa jonica pugliese, dove le perle si susseguono e talvolta accalcano per garantire molteplici possibilità di soggiorno.

I paesi, ognuno con le proprie frazioni proiettate sul mare, propongono differenti soluzioni e Maruggio, nel suo piccolo, ha Campomarino, la sua località principe, da moltissimi anni ormai luogo di villeggiatura dal blasone consolidato.

Le spiagge

Là, fra gli uliveti sterminati e le dune che creano paesaggi elettrizzanti, il morbido paesello racchiude il succo della macchia mediterranea prospiciente il cosiddetto “mare dei sette colori”, perciò la sua fisionomia di centro balneare può sfruttare appieno le caratteristiche di una favola cristallina che trabocca d’acqua fresca e pulita, praticamente una vera e propria fonte di sostentamento economico per la comunità abbracciata dal Parco delle Dune di Campomarino: tutti i rapporti naturalistici contribuiscono a coccolare il litorale maruggese, il cui pedigree fa valere le 4 vele blu ottenute nel solo 2015 e l’inserimento nella Guida Blu redatta da Legambiente. Da senalare la Spiaggia d'Ayala, selvaggia e solitaria, che viene anche utilizzata a scopo di naturismo.

Entro un raggio di 9 km, la costa è tutta una meravigliosa scoperta ricamata da spiagge molto apprezzate, ne citiamo a proposito alcune che sono Torre Ovo, Capoccia Scorcialupi e Commenda, inscritte in un alternarsi concitato di calette sabbiose e mezzelune scogliose pronunciate su un mare reso limpido da sorgenti d’acqua dolce scaturenti dai fondali popolati da una fauna ittica speciale e variopinta.

I riconoscimenti non si contano, poiché nel 2012 il Corriere della Sera ha dichiarato il litorale tra le 10 spiagge libere più belle d’Italia e addirittura la rivista Vanity Fair ha parlato lapidariamente di spiaggia più bella del mondo.

Cosa vedere a Campomarino

L’entusiasmo regna dunque sovrano, ma non è da sottovalutare nemmeno il cuore pulsante del borgo, quel Piazzale Italia che i locali chiamano più affettuosamente “La Rotonda” o “La Piazzetta”, costruita nel 1958 tutt’intorno alla Torre delle Moline e nel 2009 terrazzata in modo da derivare sul porto turistico.

La storia di Campomarino è in breve la storia della fortificazione eretta a partire dal 1473 per contrastare le incursioni dei pirati saraceni: composta di laterizio, ha pianta simil quadrata, misura 10,30 x 10,85 ed è priva – fatto alquanto inusuale – di caditoie e beccatelli. Abitata nel 1583 dal torriero Francesco de Carbuines, funse da avamposto del corpo di guardia e oggi ospita la sede del Centro di informazione turistica comunale.
... Pagina 2/2 ...
Campomarino di Maruggio si trova ubicata in provincia di Taranto, perciò occorre opportunamente distinguerla dall’omonima località del Molise in provincia di Campobasso. Foto e racconti di gente che ha già soggiornato qui risultano estremamente eloquenti: è un paese vivo, frizzante, dall’anima pura e tutt’altro che autoreferenziale, intrisa di una bellezza antica, quasi primordiale, che anela all’arcaico incontaminato.

Durante il giorno la calura del sole e il profumo del sale sulla pelle danno respiro a polmoni vogliosi d’estate, così la sera concede lieve frescura e dolci brezze soprattutto in prossimità del porto e sul grazioso lungomare che accenna sempre alla festa e al ritrovo per conoscenza. Torre Moline sta lì, ferma e immobile ma sorridente, illuminata dai fari che ne fanno risplendere le peculiarità mantenendone l’aura storica.

Non mancano negozietti e localini che invitano i turisti alla visita, inoltre tantissime villette attendono di essere abitate anche solo per un mese, luglio, agosto, settembre e addirittura ottobre, quando le temperature si abbassano pur restando gradevoli. Non perdetevi i tramonti in riva al mare, sono assai suggestivi e le spiagge nell’ora del crepuscolo si svuotano dandovi la sensazione di essere in un’isola deserta dove solo la natura è votata ad ascoltare curiosa.

Come arrivare a Campomarino di Maruggio

In auto si deve percorrere l’Autostrada A14 Bologna - Taranto, uscire a Taranto Nord e imboccare la superstrada Taranto – Brindisi per uscire a Grottaglie e attraversare San Marzano, Sava e Maruggio fino a Campomarino; la stazione ferroviaria si trova a Taranto e da qui partono navette bus AMAT; gli aeroporti di riferimento sono due, Brindisi Casale e Bari Palese.


close