Cerca Hotel al miglior prezzo

Muravera, natura e mare lungo la costa orientale della Sardegna

La valle del fiume Flumendosa, il secondo corso d’acqua della Sardegna, si snoda tra le pendici meridionali del massiccio del Gennargentu, scavando delle anguste gole tra la Barbagia Seulo e il Sarcidano, dove i paesaggi si presentano aspri ed incantati, ma poco prima di sfociare nel Tirreno il territorio si fa più dolce e pianeggiante, con le coltivazioni che riempiono di geometrie i paesaggi e il fiume che raggiunge la zona di Muravera e la costa dove si apre una lunga spiaggia compresa tra Capo Ferrato e Porto Corallo.

Per arrivare a Muravera si possono seguire svariati percorsi: da nord per chi arriva dalla zona di Orosei - Arbatax si segue la SS 125, Muravera si incontra a sud di Villaputzu, circa 1,5 km dopo avere superato il fiume Flumendosa. Viceversa per chi proviene da sud, sempre lungo la stessa statale, Muravera si raggiunge dopo avere superato i rilievi del Sarrabus e superato la località di S. Priamo, che si trova a circa 10 km più a sud, non distante da Capo Ferrato.
Per chi arriva in vece dalla superstrada Cagliari - Sassari l’uscita consigliata è Monastir e da qui si segue la Statale 387, in direzione di S. Nicolò Gerrei, fino a raggiungere la valle del Flumendosa ed in altri 20 km la città di Muravera.

La grande spiaggia di Muravera è perfetta chi cerca una vacanza di mare senza lo stress dell’affollamento, con circa 15 km di arenile che in estate è quasi perennemente baciato dal sole e con temperature calde ma sopportabili che garantiscono un benessere fisico e spirituale perfetto. Il mare raggiunge le temperature più elevate ad agosto quando le acque si posizionano sui 24-26 °C valori perfetti per chi vuole compiere lunghe nuotate lungo la costa sud orientale della Sardegna.

Cosa vedere e cosa fare a Muravera?
La città rimane a ridosso del monte Nieddu Mannu, a circa 3,5 km in linea d’aria dal mare, ma da qui è facile raggiungere la costa. In genere chi sceglie la zona di Muravera e Villaputzu lo fa per poter esplorare anche l’interno della Sardegna, e non solo crogiolarsi sulle spiagge.
Il territorio del bacino del Flumendosa è difatti ricco di storia con reperti di età nuragica, ma anche siti naturali molto interessanti tra i quali segnaliamo dei depositi fossiliferi di calcare antichissimo (periodo Siluriano), le miniere di Gibas e S'Acqua Arrubia, alcune grotte interessanti (Quirra e Buddidroxia), ma anche altri fiumi fiumi come il Quirra, e gli stagni costieri di Su Stainu Quirra e La Playa dove si può praticare il birdwatching.

La costa offre spiagge nella zona di Porto Corallo, e lungo tutto il litorale a sud della foce del Flumendosa. Tra i vari lidi di Muravera sono da ricordare la spiaggia di San Giovanni, quella di Torre Salinas, la spiaggia dei 4 Mori e quella di Colostrai, il lido di Feraxi e le spiagge di Costa Rei e di Capo Ferrato. A nord del Capo San Lorenzo si trovano altre spiagge presso Cala di Murtas. Per raggiungerle si deve raggiungere la regione denominata Salto di Quirra, raggiungibile in meno di 15 km seguendo la statale 125 in direzione nord, superando il piccolo valico di Arcu Genna Arrela.
  •  
close