Cerca Hotel al miglior prezzo

Sellia Marina: vacanza sulla Costa degli Aranci nel Golfo di Squillace

Sellia Marina, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Posta nel cuore del Golfo di Squillace (Calabria), in quel tratto di litorale che prende il nome di Costa degli Aranci, la località di Sellia Marina è una stazione balenare molto apprezzata, situata a pochi chilometri di distanza da Catanzaro ed impreziosita degli scenari montani della Sila Piccola. L'originale villaggio di Sellia si trova infatti a 560 m sul livello del mare, sulle montagne che bordano la valle del fiume Simeri, e che fanno parte del grande massiccio silano. Sellia Marina è invece sorta a ridosso della costa, in posizione rialzata a poco più di 80 m sul mare, da cui è facile raggiungere in poco tempo le spiagge, e godere dell'ottimo clima della costa ionica calabrese.

Arrivare è molto semplice: la località è anche dotata di una stazione ferroviaria, ed anche per chi preferisce usare l'aereo, l'aeroporto di Lamezia Terme, il più prossimo, dista a meno di un ora di automobile. Per chi utilizza il mezzo proprio è consigliabile l'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, se si proviene dal versante Tirrenico, con uscita consigliata a Lamezia-Catanzaro, per poi seguire la SS 280 con direzione Catanzaro e seguire la SS 19b fino alla sua confluenza con la Statale Ionica (106). Da qui si piega a nord e si raggiunge Sellia Marina in circa 10 km. Per chi si muove lungo il versante ionico ricordiamo che la località si trova a circa 48 km a sud di Crotone e una quindicina di km a nord di Catanzaro Marina.

La spiaggia di Sellia Marina si estende per svariati chilometri, senza soluzione di continuità, ed è difficile definire i suoi confini che si confondono con quelli degli arenili di Cropani Marina a nord-est e Simeri Mari a sud-ovest. Le sabbie sono di ottima qualità, di colore grigio chiaro e le acque limpide invitano al bagno. Mediamente la spiaggia presenta una profondità media di una ottantina di metri, con punte anche superiori ai 100 m, cosa che la rende molto adatta anche per gli amanti degli sport come il beach volley ed il calcetto. Una bella cornice di macchia mediterranea e pini, con i contrafforti della Sila da fondale, chiude il bel paesaggio costiero.

Da Sellia Marina si possono compiere numerose escursioni nei dintorni, lungo tutta la costa degli Aranci. Di fatto il litorale si cuide a nord sulle rocce di le Castella, una splendida fortificazione aragonese, non distante da Capo Rizzuto. Da qui si possono compiere visite alle zone di Crotone e Capo Colonna, dove si trova il celebre santuario di Hera Lacinia. All'interno merita una visita il paese di Cutro con i suoi monumenti. Per chi ama la montagna ed il trekking, la Piccola Sila vi attende con le sue strade tortuose, che culminano nei 1765 metri del monte Gariglione, tra foreste e paesaggi montani di rara bellezza.

Eventi e Manifestazioni: Gli appuntamenti partano dal periodo pasquale, con la Festa della Cunfrunta, cioè un riferimento evangelico che vuole celebrare la richiesta della Vergine Maria che chiede a S.Giovanni di cercare il Gesù risorto. A fine maggio, esattamente il 25-26-27 si svolge la festa di S. Nicola di Bari. In realtà le date ufficiali dovrebbero coinvolgere il 6 dicembre, ma a causa del clima sfavorevole l'evento è stato spostato a maggio. Il primo giorno delle celebrazioni vede la spettacolare processione, con S.Nicola, il santo protettore , che viene accompagnato da quattro fedeli in giro per tutto il paese, adorno di coperte colorate, e con icone del santo esposte ovunque. Segue appresso il corteo cittadino e la banda musicale. Il secondo giorno , e cioè il 26 maggio, si svolge una sagra di dolci locali.

Il periodo migliore per una vacanza sulla Costa degli Aranci è la lunga estate mediterranea, che inzia da metà maggio e si conclude ad inizio ottobre. Se l'apice del caldo si raggiunge a luglio ed agosto, l'assenza di precipitazioni e le belle giornate di sole invogliano i turisti a godere della spiaggia già a partire dal periodo pasquale, anche se il mare di Calabria risulta piuttosto freddo. Non è raro vedere invece i bagnanti tuffarsi nello Ionio anche ad ottobre inoltrato, quando le acque del mare mantengono ancora delle temperature accettabili. Le piogge interessano la zona da novembre ad inizio primavera, con anche qualche episodio di freddo che può sopraggiungere con i venti di tramontana. Cortesia foto: Sito del Comune
  •  

News più lette

close