Cerca Hotel al miglior prezzo

Crotone (Kroton): visita alla cittą achea della Magna Grecia

Crotone, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Crotone, la Kroton splendida città achea della Magna Grecia, attrae i suoi visitatori per le sue magnifiche coste che si protendono nello Jonio con le rocce di Capo Colonna. Tra modernità e angoli di storia Crotone fa rivivere il mito della sua ricchezza della bellezza delle sue donne e della cultura del suo popolo che rimanda ai tempi di Milone, di Pitagora e di Alcmeone ed al mito di Zeusi. Il toponimo attuale di Crotone deriva dal greco Kroton, che corrisponde al nome dell’antica colonia achea che rivaleggiò con la vicina Sibari.

Non è chiaro il significato del nome che potrebbe essere riferito ad una figura epica uccisa da Ercole oppure alla pianta del ricino od un uccello simile ad un fenicottero. Kroton venne poi alterato nel periodo medioevale, trasformato in Cotrone, nome mantenutosi nei secoli seguenti fino alla sua moderna dizione che lo trasformò nell’attuale Crotone esattamente un ottantina di anni fa (1928). Kroton è tornato all’attualità con la creazione della recente Provincia che porta la sigla Kr per distinguerla dalla sigla di quella di Cremona.

Da vedere in città e nei dintorni: Il Centro Storico di Crotone si trova in posizione rialzata, grazie all’altura del colle Cavaliere, e sul punto più elevato, quello dove era stata eretta l’Acropoli sorge un possente Castello Normanno a pianta poligonale, dominata da due torrioni cilindrici e due bastioni angolari. Una cinta di mura, di età cinquecentesca circonda tutto il centro, e i bastioni costruiti a suo tempo dagli spagnoli, posseggono ancor oggi un buon stato di conservazione. Vicino al Castello si trova il Museo Archeologico nazionale, e questo è un luogo da non perdere se volete approfondire la lunga storia di Crotone, e dei vicini insediamenti di Capo Colonna, legati la celebre tempio di Hera Lacinia. Da segnalare in centro anche il Duomo e l’adiacente Palazzo Vescovile che insieme formano un elegante complesso architettonico di età compresa tra il 16° e 17° secolo. Dentro la chiesa è custodita la venerata Madonna nera di Capo Colonna, di chiari influssi bizantineggianti.

Le escursioni consigliate da Crotone sono quelle che conducono a Capo Colonna, con i resti del tempio greco dedicato a Hera Lacinia, e a sud fino a Capo Rizzuto ed a le Castella, una fortificazione sul mare di grande impatto scenico. In direzione sud, verso Capo Colonna si apre un tratto di lunghe spiagge. Quelle che s'affacciano sul centro cittadino sono protette dall'erosine da una serie di scogli artificiali, più a sud la spiaggia invece possiede un aspetto più "selvaggio" anche se negli ultimi anni sono sorti parecchi alberghi e centri balneari attrezzati. Il punto migliore è la cosiddetta spiaggia della Casa Rossa.

Manifestazioni ed eventi a Crotone:
Ad aprile si svolge la manifestazione StraCrotone. Da non perdere l’appuntamento di maggio con la Festa della Madonna di Capo Colonna, che si svolge vicino al Santuario di Hera Lacinia. A luglio si tiene il Festival della Magna Grecia, mentre ad agosto appuntamento per il Carnevale Magno Greco.

Crotone si raggiunge facilmente in automobile. La città sorge all’incrocio di due importanti strade statali calabresi la SS 106 e la SS 107, cioè la ionica e la Silana. In auto, per chi provenie dal versante tirrenico, si può utilizzare l’autostrada Salerno - Reggio Calabria ed uscire presso Cosenza nord. Da qui si può proseguire lungo la superstrarda della Sila (SS 107) attraversando meravigliosi di montagna, specie nei pressi del Valico Sierra del Fiego, per un totale di strada di circa 82 km. In alternativa si può uscire, per chi arriva da nord, a Spezzano Albanese, e poi seguire le indicazioni per la Statale Ionica 106 che si percorre per circa 112 km prima di giungere a destinazione. In aereo si può utilizzare il vicino aeroporto S. Anna che dista appena 12 Km a sud di Crotone, oppure utilizzare il treno, con la stazione che rimane ad ovest del centro cittadino.

Il periodo migliore per una Visita a Crotone è l’estate, almeno se si vuole godere del sole e del cielo sereno. Nei mesi che vanno da giugno alla prima metà di settembre, le piogge a Crotone sono piuttosto modeste ed infrequenti, i temporali tendono infatti a formarsi sull’entroterra silano e possono interessare solo marginalmente il territorio costiero. Le temperature massime raggiungono i questo periodo valori intorno ai 30 °C, con medie giornalieri che si posizionano sui 25 gradi circa. L’autunno e l’inverno sono statisticamente le stagioni più piovose, con picco precipitativo tra novembre e dicembre. Il clima invernale è mite, con medie giornaliere intorno agli 8-11°C ma la parte costiera ionica può subire improvvisi cali di temperatura quando soffiano i venti di tramontana più intesi, ed a volte è anche nevicato.

  •  

 Pubblicato da - 11 Novembre 2008 - © Riproduzione vietata

News più lette

close