Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Toscolano Maderno

Toscolano Maderno (Lombardia) e le sue spiagge sul Lago di Garda

Pagina 1/2

Toscolano Maderno è un comune situato in provincia di Brescia, da cui dista una quarantina di chilometri. In realtà si tratta di due paesi distinti, adagiati placidamente su una lingua di terra che si affaccia e si stiracchia sulla riva occidentale del Lago di Garda. In questo territorio, tanto bello quanto caleidoscopico, è possibile vivere una vacanza rilassante, tra sole e natura, ma anche una vacanza attiva, tra escursioni e diverse attività sia da fare sul lago che tra le verdi pieghe dell'entro terra. Il lago, tuttavia, è protagonista sulle scene, con le sue tante opportunità per passare il tempo, divertirsi con tutta la famiglia, o vivere una romanticissima esperienza di coppia.

Non da meno però è l'entroterra ricco di storia e spunti che invitano a scoprire questo splendido territorio. Itinerari storico-culturali, suggestive escursioni all'interno della tradizione, arte e gastronomia, il tutto fruibile grazie a una cura particolare per la ricezione turistica. Tutto il territorio, infatti, è da tempo dedito al turismo, sia a quello più classico, quindi prettamente vacanziero, che a quello attivo e sostenibile, più improntato verso la conoscenza del territorio e il fare esperienza attraverso la conoscenza e la penetrazione della cultura locale.

Sebbene i due paesi si siano uniti in un unico Comune il 14 giugno del 1928, non hanno dimenticato la propria individualità. Infatti, se Maderno è diventata una località turistica da ormai diversi anni, grazie alla morfologia della sua costa che offre agli amanti degli sport d'acqua un vero angolo di paradiso, dall'altra Toscolano, con la sua storia legata alla cartiera, affascina.

Anche la storia dei due paesi non è comune, sebbene oggi siano così legati l'uno all'altro. Secondo la ricostruzione storica, il primo insediamento abitato fu quello di Toscolano. Il borgo, fondato dagli Etruschi, sorgeva proprio nella zona che corrisponde oggi a quella del porto di Toscolano, in passato chiamata Benaco e poi ribattezzata Tusculanum nel I secolo d.C. Maderno invece, tradisce chiare origini romane. Personaggio legato alle vicende del paese è il vescovo di Brescia S. Ercolano, che visse nel VI secolo e che è protagonista di un aneddoto che si ammanta di leggenda. Secondo i racconti, infatti, l'uomo si rifugiò in una grotta nei pressi di Campione del Garda. Alla sua morte i paesi della riviera si contesero le sue spoglie, quindi per arrivare a capo della faccenda, il corpo dell'uomo fu deposto in una barca abbandonata in acqua in balia delle onde e del vento. La barca approdò nel golfo di Maderno.

La località di Toscolano Maderno offre una vacanza indimenticabile sia durante la bella stagione che durante l'inverno. Durante la stagione estiva ci si può sdraiare al sole nella riviera che, quando si popola, non ha nulla da invidiare a quella adriatica. Il Lido Azzurro, con il suo arenile sabbioso e le acque trasparenti, è attrezzato con tutti i servizi utili per rendere una vacanza rilassante e rigenerante. Altra spiaggia interessante è quella di Riva Granda, in ghiaia e piccoli sassi bianchi, è libera.

L'Isola del Garda è bella durante tutto l'anno nei mesi di apertura al pubblico, da aprile a ottobre. L'isola infatti, è di proprietà della famiglia Cavazza, si può quindi visitare solo con escursioni guidate autorizzate. Da non perdere un'escursione nella Valle delle Cartiere, sede di un'antichissima produzione cartaria che affonda le radici addirittura nel '300 e che fu di grande importanza tra il '400 e il '700. La valle si apre allo sguardo dei viaggiatori, svelando le sue forre e una ricca e variegata vegetazione dove, di quando in quando, si può riconoscere tra il verde folto, qualche rudere che testimonia il passato industriale di quest'area. Una sensazione di nostalgico abbandono pervade lentamente, mentre si immagina il fermento di un passato prossimo ancora tangibile.

Grazioso e caratteristico lo scorcio del porto di Toscolano e delle limonaie. Suggestivo, così intriso di storia: qui infatti si smistavano, tra '400 e '700, carta e ferro per essere imbarcati sulle navi alla volta di Venezia. Tutto attorno erano le dimore delle antiche e nobili famiglie, ancora oggi ben conservate, come per esempio l'elegante Palazzo Delai, straordinaria villa lambita su un lato da numerose limonaie. Gli agrumi erano per il paese una fonte importante di guadagno poiché venivano esportati in tutta Europa. Purtroppo questo mercato perse d'importanza attorno ai primi anni del XX secolo.
... Pagina 2/2 ...
Romantico e suggestivo il cammino che costeggia il Lago e che ha origine da via Roma, all'ingresso del Golfo di Maderno, per concludersi al Lido degli Ulivi, a Toscolano. Questa bella passeggiata sul Lungolago Zanardelli, consente di assaporare il fascino del lago e al contempo di rilassarsi e, perché no, concedersi anche qualche coccola in più.

Chiaramente non si può prescindere da una visita al museo cartario. Il Polo Cartario di Maina Inferiore permette di conoscere tutte le fasi produttive della carta in un percorso storico che si snoda a partire dai primi del '900 fino ai giorni nostri, testimoniato da numerosi macchinari e attrezzature per la lavorazione e produzione della carta. Se invece si vuole passeggiare tra le vie del centro di Maderno, vale la pena fare un salto in quella che è la piazza di Maderno, una volta una distesa sabbiosa dove le donne facevano il bucato, oggi profondamente cambiata nel suo aspetto e intitolata a S.Marco per via del leone sulla colonna, simbolo della Repubblica di Venezia.

Numerose le chiese e i palazzi che meritano almeno una visita veloce, anche solo dall'esterno, come l'ex Villa Cavallero, affascinate edificio che mostra elementi Liberty di grande effetto.

Diversi gli eventi che segnano il calendario di Toscolano Maderno. Tra i più importanti le festività che celebrano i santi Pietro e Paolo, a giugno, che prevede diversi appuntamenti sia religiosi che non. A luglio, a Maderno, si festeggia il carnevale del lago, mentre a settembre si svolge la manifestazione Garda con Gusto, una rassegna enogastronomica giunta alla 5° edizione.

Come arrivare
Se si arriva in aereo si deve atterrare a Brescia, Bergamo o Verona, da qui si prosegue in auto o in treno da Brescia. In auto, se si arriva da Venezia , si rende la A4 e si esce al casello di Desenzano, si seguono poi le indicazioni per Salò. Da Bolzano si prende la A22 e si esce a Rovereto, con direzione Riva del Garda, per poi proseguire sulla SS45bis con una vista spettacolare sul lago.
close