Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Cavallino-Treporti

Cavallino-Treporti (Venezia): lungo le spiagge della laguna veneta

Pagina 1/2

Il comune di Cavallino-Treporti si trova nella porzione più a nord-est della laguna veneta, a poca distanza dalla famosa città di Venezia. Questo spot è di grande valore sia dal punto di vista paesaggistico che naturalistico. Qui vive in perfetta simbiosi e in un eterno equilibrio la singolare dicotomia laguna/mare. Due mondi tanto diversi e tanto indispensabili l'uno all'altro, due ecosistemi che rendono questo territori davvero unico e ricco di fascino e suggestioni. Qui si può abbinare la classica vacanza al mare a quella più prettamente culturale e all'insegna di una natura così fragile e delicata, ma al contempo tanto interessante.

I visitatori che si accingono a conoscere questo territorio si trovano davanti a paesaggi spettacolari: l'azzurro del mare che si ammanta dei riflessi dorati del sole al mattino e le acque placide della laguna che si diluiscono nei rossi a volte più fluidi, a volte più pastosi, del sole che tramonta, regalando ogni giorno un immagine mai uguale a se stessa. I paesaggi, in questo angolo di paradiso naturale, si susseguono alternandosi come in un carosello. Il litorale di Cavallino-Treporti ha una lunghezza di circa 15 km. Qui, una lunga distesa di fine sabbia dorata, orla pinete, dune, orti e si lascia accarezzare, tra un'onda e l'altra, dalle azzurre acque del mar Adriatico.

All'interno della penisola si possono distinguere chiaramente i quadrati di verde sfumato degli orti, una composizione cromatica di singolare fascino vista dall'alto. Flora e fauna caratterizzano l'ambiente, regalando piacevoli sorprese agli amanti della vacanza naturalistica. Ma non solo, perché questa meta è particolarmente adatta a tutta la famiglia, grazie all'elevata qualità della ricettività e dell'offerta turistica.

Dal punto di vista storico il territorio non è certo meno affascinante. Testimonianze di epoca romana sono state rinvenute in recenti scavi archeologici, come il bel mosaico, pavimentazione di una qualche residenza romana a Lio Piccolo. I centri di Cavallino e di Treporti sono invece databili attorno al Cinquecento-Seicento. La sorte di queste località è strettamente connessa con la morfologia del territorio, laddove la navigabilità dei canali e gli scambi commerciali sancirono le fortune, o meno, delle città. Dopo l'egemonia della Serenissima, Cavallino-Treporti dipese fino al 1923 dal Comune di Burano che, dopo la sua soppressione, lasciò il controllo di Cavallino-Treponti a Venezia. Questo diviene comune solo nel 1999 con la legge 11 del 29 marzo, seguita al referendum del 13 dicembre del 1998, occasione in cui la popolazione scelse di staccarsi da Venezia in favore di un Comune autonomo.

Oggi tutto il litorale di Cavallino-Treporti è una grande attrazione per un turismo eterogeneo che confluisce poi anche nei territori più interni alla scoperta del fascino lagunare. Tutto il territorio offre la possibilità di vivere una vacanza sostenibile, praticando turismo en plain air, o svolgendo attività di cicloturismo. La natura prorompente, infatti, è la caratteristica principale di questo territorio, deciso a preservarla e farla conoscere ai turisti in tutta la sua magnificenza. Da ben 11 anni il Comune viene insignito con la Bandiera Blu e ha inoltre ricevuto la certificazione ambientale Emas.

Innegabile che una delle principali attrazioni per le famiglie sia la spiaggia. Dorata e fine, declina con garbo verso le profondità marine, rendendo sicura la balneazione anche dei bambini. La spiaggia è dotata di diversi servizi, parco giochi, ombrelloni e sdraio e, soprattutto, un servizio di salvataggio impeccabile motivo per il quale il litorale è stato insignito con la bandiera verde, riconoscimento assegnato alle spiagge a misura di bambino da una selezione di pediatri italiani. Oltre ai servizi sulla spiaggia, si trovano poi diversi servizi a misura di turista: dai ristoranti alle strutture ricettive di ottima qualità. Mini club, parchi acquatici, giochi sulla spiaggia, tutto sembra volersi declinare secondo le esigenze di tutti, dai più grandi ai più piccoli.

La spiaggia si estende per circa 15 km, dal Faro del Cavallino fino a Punta Sabbioni, incorniciata da morbide dune e da una vegetazione generosa.
... Pagina 2/2 ...
Cavallino-Treporti merita una visita, magari durate una pausa dalle spiagge. Interessante l'edificio che ospita il fari, con i suoi 48 mt di altezza, ricostruito dopo il Secondo Conflitto mondiale. Massiccio e imponente, il Forte Vecchio di Punta Sabbioni, databile attorno alla seconda metà del XIX secolo, può essere raggiunto solo via acqua. Graziosa la chiesa della SS Trinità, costruita dopo il 1517 e rimaneggiata in epoche successive. Da vedere anche le Conche idrauliche e la curiosa Osteria, ancora oggi in funzione.

Una delle attività più interessanti è il cicloturismo. Esistono diversi percorsi ciclabili, adatti a tutta la famiglia, per scoprire questo straordinario spot naturalistico con calma, senza fretta, basta inforcare una bici e scegliere il percorso. Colori, profumi, paesaggi che si susseguono, si imprimono nella memoria e nel cuore, come solo i posti davvero unici riescono a fare, generando un'esperienza, non solo una vacanza. Tra i percorsi si segnala quello delle Tre Acque, con una lunghezza di circa 8 km, alla portata di tutti, e che consente di scoprire la foce del fiume Sile e la caratteristica Contrada di Faro Piave Vecchia. In questo percorso si possono ammirare le caratteristiche bilance sul Sile, case su palafitte con bracci dotati di reti da pesca.

Da Cavallino-Treporti ci si può agevolmente spostare per visitare anche altre parti di questo straordinario territorio. Da non perdere sicuramente una visita alla città di Venezia, le sue magiche isole, i suoi affascinanti canali. Le isole della laguna possono essere visitate con gite in barca mentre Venezia si lascia comodamente visitare a piedi. Imperdibili i mercati del litorale che regalano un momento come sospeso nel tempo, tra colori e profumi che inebriano l'aria e il calore degli abitanti del luogo. Una volta al mercato non ci si deve far scappare l'occasione per degustare gli ottimi e genuini prodotti dell'enogastronomia locale. I mercatini si tengono il Martedì nell'area mercato a Cavallino, il mercoledì a Ca' Savio, il giovedì a Treporti e ancora il venerdì a Cavallino,

Diversi gi eventi che caratterizzano l'estate, e non solo, di Cavallino-Treporti. Davvero imperdibile la Regata del Palio Remiero, che si tiene a giugno, quest'anno giunta alla sua 17° edizione, regata in cui sfilano le diverse contrade del territorio. Non mancano poi gli spettacoli musicali e cinematografici, così come quelli pirotecnici.

Come arrivare
Se si vuole raggiungere Cavallino-Treponti in auto, si deve imboccare la A/4 e la A/27, conviene uscire a Venezia Mestre, proseguire per Jesolo e seguire le indicazioni per cavallino. In treno si raggiunge facilmente Venezia Mestre o San Donà di Piave, da qui si prosegue in autobus. In aereo si raggiunge l'aeroporto Marco Polo di Venezia.
close