Cerca Hotel al miglior prezzo

Nova Siri (Basilicata) e la sua marina, vacanza nel mare Golfo di Taranto

Nova Siri, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Procedendo dal mare al punto più interno, Nova Siri apparirebbe come un patchwork coloratissimo di tanti tessuti diversi, o come un percorso che in poco spazio corre da un paesaggio ad un altro, regalando magie di volta in volta diverse: dal blu del Mar Ionio al candore dei cavalloni infranti sulla costa, si passa dall’oro del litorale ai colori tenui delle case, sino al verde sconfinato delle prime colline. In effetti Nova Siri gode di uno scenario eccezionale: popolata da circa 7 mila abitanti, divisa in un borgo e una zona marittima, la cittadina sorge in provincia di Matera, in una terra senza tempo.

Adagiata nel cuore dell’antica Magna Grecia, oggi Basilicata, tra Taranto e Crotone, Nova Siri è circondata di siti archeologici magnifici, stretta tra mare e montagna, costellata di testimonianze storico-artistiche affascinanti e agghindata da spiagge incantevoli, che sembrano piccoli paradisi.

Il nastro costiero si allunga per circa 3 km distesi lungo il Golfo di Taranto, in cui sfociano alcuni torrenti che all’interno disegnano i confini comunali. La costa, tanto amata dai visitatori di tutta Italia, è ricoperta di sabbia fine e soffice, mossa da dune naturali dalla forma tondeggiante, dove l’avena marina e altre piante mediterranee prosperano e ondeggiano nella brezza. A breve distanza i vecchi guardiani del mare, i pini marittimi, se ne stanno impettiti con i capelli nel vento, e ai loro piedi il rosmarino e l’oleandro spandono nell’aria il profumo dell’estate.

Dopo aver scoperto lo scenario costiero e l’acqua limpidissima dello Ionio, ci si può spingere all’esplorazione del borgo. La frazione Marina si è sviluppata alla fine del XX secolo: lasciandola e spingendosi più all’interno ci si trova in uno spazio agricolo che pare immerso in un altro tempo, con ulivi argentei e nodosi, piante profumate di arance, campi di susini e peri selvatici. Non è difficile sentire il profumo del finocchietto selvatico, mentre le cicale concedono un concerto nell’aria calda di Nova Siri.

Giunti nel centro più elevato si scoprono alcuni edifici e monumenti degno di nota, come l’imponente Castello che domina il paese: eretto nel periodo medievale, venne rimaneggiato più volte con il passare degli anni, mantenendo sempre un’aria austera e maestosa.

Da vedere anche la Chiesa Madre dedicata alla protettrice Santa Maria Assunta, risalente al XVI secolo, e la torre Boleta, costruzione in tufo a pianta semicircolare situata all’interno dell’antica cerchia muraria. A breve distanza dalla torre sono stati effettuati degli importanti scavi archeologici che hanno riportato alla luce i resti di una necropoli ellenistica, un impianto termale romano con pavimenti a mosaico, una struttura abitativa della prima età imperiale e i resti di una villa imponente con terme private, con pavimenti preziosi e decorazioni musive.

Oltre l’abitato di Nova Siri si scopre il disegno sinuoso delle prime colline, ricoperte di arbusti odorosi ma anche di alberi più tipicamente montani, come le querce, simili a quelli che si possono trovare nel vicino monte Pollino e nel parco nazionale omonimo.

A Nova Siri, come in ogni villaggio del sud con una ricca storia alle spalle, non mancano gli eventi popolari e culturali, religiosi o ludici, che si susseguono nei vari mesi dell’anno. Tra le celebrazioni religiose più sentite c’è la festa di San Giuseppe il 19 marzo, della Madonna della Sulla la seconda domenica di maggio, quella di Sant’Antonio del 13 giugno e quella della Madonna del Carmine a metà luglio. Da non perdere, tra la fine di giugno e la fine di settembre, i numerosi spettacoli e gli eventi culturali che animano il centro e la Marina.

L’ideale per la vita da spiaggia e le passeggiate è il clima mediterraneo di Nova Siri, che gode di temperature sempre miti e tante ore di sole. Le temperature medie di gennaio, il mese più caldo, vanno da una minima di 5°C a una massima di 9°C, mentre in luglio e agosto si passa dai 19°C ai 24°C. Le precipitazioni, scarse in estate, si concentrano tra dicembre e febbraio, quando piove in media per 8 giorni al mese.

Per raggiungere Nova Siri si può scegliere tra diverse possibilità. Gli aeroporti più vicini sono quelli di Pisticci, Brindisi e Bari, rispettivamente a 30 km, 140 km e 150 km, mentre la stazione ferroviaria del paese si trova lungo la linea Bari-Taranto-Sibari. Chi viaggia in auto può percorrere l’autostrada A14 Bologna-Taranto, uscire a Palagiano e continuare sulla SS 106 ionica Taranto-Reggio Calabria sino all’uscita per Nova Siri.
Chi sceglie invece la direttrice Tirrenica deve percorrere l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria e uscire a Lauria Nord, poi percorrere la SS 653 Tirrenica, imboccare la SS 106 e uscire a Nova Siri.
  •  

 Pubblicato da - 29 Giugno 2010 - Riproduzione vietata

News più lette

close