Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Varazdin

Varazdin (Croazia): la piccola Vienna e il festival degli artisti di strada

La regione storica dello Zagorje, parte della regione geografica della Croazia Centrale, è un'oasi di tranquillità. Confina con la Slovenia e con l'Ungheria, ma vista la relativa vicinanza con l'Austria, è ancora viva una certa influenza culturale del paese dell'antico impero asbuurgico. All'interno di questo territorio si trova un'entità territoriale ufficiale, la Regione di Varaždin (o Varaždinska županija, in croato), il cui capoluogo è proprio la cittadina di Varaždin.

Appena 50.000 abitanti e una grande fama non solo in Croazia, ma anche a livello internazionale, per il suo aspetto barocco e per il festival musicale che qui si svolge ogni anno.
Sono appena 80 i chilometri che la separano dalla capitale Zagabria. Il fiume Drava costeggia la città nella sua zarte settentrionale, una zona pianeggiante all’incrocio tra le strade più importanti d’Europa che la collegano all’Adriatico; per questo sin dall’VIII secolo ha visto crescere il numero dei suoi abitanti. Citata per la prima volta in un documento del 1181 redatto dal re croato-ungarico Bela III nella forma antica del nome "Garestin", la città si sviluppò soprattutto a partire dal XVII secolo. E’ nel Seicento, infatti, che l’artigianato, il commercio, l’arte e l’istruzione fiorirono dando il via alla costruzione di chiese, conventi, edifici eleganti e soprattutto palazzi dalle linee barocche.

Fu l’imperatrice Maria Teresa d’Asburgo, nel 1767, a nominare la città sede del Consiglio Reale della Croazia, dichiarandola ufficialmente capitale del Regno di Slavonia, Croazia e Dalmazia, ma nel 1776 un disastroso incendio provocò danni consistenti al centro. Da quel momento in poi le istituzioni governative vennero trasferite a Zagabria, ma il passato da ex-capitale, con una storia ricca e complessa alle spalle, si riflette ancora oggi nelle architetture locali, nelle piazze suggestive e nell’organizzazione degli eventi culturali che si susseguono nell’arco dell’anno.

La bellezza di Varazdin ha fatto sorgere l'appellativo di ‘mali Beč’, ossia ‘la piccola Vienna’. A ben vedere, il paragone non è del tutto forzato.
Passeggiando per Varazdin si posson scoprire edifici barocchi, rococò e classicheggianti: il cuore pulsante della città è rappresentato dalla Piazza del Re Tomislav (Trg Kralja Tomislava), dominata dal palazzo Drašković, vecchia sede del Banco di Croazia, e dal palazzo municipale in stile romanico-gotico risalente al 1523.

Altri edifici importanti del centro storico di Varazdin sono quelli del Teatro Nazionale Croato, progetto neorinascimentale Ottocentesco, e i due palazzi appartenuti ad un'importante famiglia locale: stiamo parlando di Palazzo Patačić e il Palazzo Patačić-Puttar, rispettivamente in stile rococò e barocco-classico. Tra gli edifici religiosi risaltano senza dubbio la chiesa di San Giovanni Battista e la Cattedrale dell'Assunzione, entrambi costruiti nel XVII secolo.
In città si trovano anche diversi musei, come la Galleria dei Maestri Antichi e Moderni, ricavata all'interno di Palazzo Sermage, e il Museo Civico, ospitato in un castello che fungeva in passato da bastione di difesa contro le invasioni dei turchi.

Varazdin ospita diversi appuntamenti culturali che durante l'anno animano le strade e le piazze; tra i più importanti ricordiamo le Serate Barocche di Varazdin (Varaždinske barokne večeri), un festival che si svolge dal 1971 nel mese di settembre e che richiama migliaia di spettatori. Anche lo Špancirfest, un festival degli artisti di strada che si tiene ad agosto, ha visto negli anni crescere la sua popolarità tanto da richiamare visitatori, soprattutto giovani, da tutta Europa. Segnaliamo infine il Festival del Cinema Trash, ormai un appunamento cult per gli amanti del genere che celebra i b-movie.

Clima
Il clima di Varazdin è tendenzialmente mite: le estati sono calde ma non particolarmente afose, mentre gli inverni non sono mai troppo rigidi e anche le precipitazioni non soo eccessive.
Le temperature medie di gennaio sono comprese tra i 3°C e i 9°C, mentre nei mesi più caldi dell'estate s attestano tra i 19°C e i 28°C.

Come arrivare
Dall'Italia si può raggiungere facilmente Varazdin in auto passando da Zagabria e dirigendosi poi a nord sulla E65.
Esiste anche un percorso più breve, ma un po' più complicato, che da Trieste conduce prima a Lubiana, per poi continuare sulla E57 fino allo svincolo di Slivnica pri Mariboru, dove si prende la E59 fino a Draženci. Da qui si prosegue fino al confine tra Slovenia e Croazia e una volta superato saree quasi a Varazdin.
Varazdin è collegata ai sobborghi e ai villaggi circostanti da un efficiente sistema di trasporti pubblici. Il centro è dotato di una stazione ferroviaria e nella periferia c’è anche un piccolo aeroporto, utilizzato soprattutto per voli interni. L’aeroporto internazionale più vicino è quello di Zagabria, distante circa 95 km.
  •  
close