Cerca Hotel al miglior prezzo

Porto Santo: viaggio nell'isola portoghese. Madeira

Dell'arcipelago di Madeira – circa 1000 km a sud-ovest di Lisbona e 500 km al largo della costa atlantica del Marocco – solo due isole sono abitate: la principale (chiamata proprio Madeira) e Porto Santo, che si trova 40 km a nord-est di questa.

L’isola è situata lungo il 33° parallelo e si estende per 42 km²; è decisamente brulla e quasi completamente ricoperta da rocce vulcaniche e calcaree.
Proprio i vulcani hanno formato i contrafforti montuosi nelle zone nord-orientali e sud-occidentali, mentre al centro il paesaggio è prevalentemente pianeggiante. La cima più elevata di Porto Santo è il Pico do Facho, che raggiunge i 517 metri s.l.m.
Oggi vi abitano in pianta stabile circa 5500 persone, dedite soprattutto al turismo e all'agricoltura.

Storia

Correva l’anno 1418 quando due navigatori portoghesi, Tristão Vaz Teixeira e João Gonçalves Zarco si trovarono in balia di una tempesta che mise a repentaglio la loro vita. La salvezza venne da una baia della costa meridionale di una nuova isola che, per averli salvati dal naufragio, prese il nome di Porto Santo.

La scoperta dell'isola fu un primo passo importante per altre future esplorazioni da parte dei portoghesi lungo la costa occidentale africana: raggiunsero infatti negli anni dapprima il Capo di Buona Speranza e da lì si diressero verso le Indie Orientali e il Giappone.
Lo stesso Cristoforo Colombo abitò a Porto Santo per un breve periodo e sposò Filipa Moniz, figlia di Bartolomeu Perestrelo, primo governatore dell'isola.

Cosa vedere a Porto Santo

Porto Santo è sorprendentemente diversa dalla vicina Madeira. Mentre sull’isola principale il verde predomina, Porto Santo appare quasi spoglia di vegetazione; eppure, questo aspetto selvaggio non ha impedito al turismo di svilupparsi e richiamare ogni anni numerosi visitatori.

La cittadina principale dell'isola, posta sulla costa orientale, è Vila Baleira, fondata nel 1419 e dove vive oggi gran parte della popolazione locale. Qui si trovano tutti servizi (dalle banche all'ufficio turistico) e alcuni luoghi d'interesse da visitare.
Tra questi c'è senza dubbio la Casa-Museo di Cristoforo Colombo (Travessa da Sacristia, 2-4), dove l'ammiraglio, secondo la tradizione, visse dal 1481 al 1483, anche se non esistono comunque prove certe.

La vita di Porto Santo si sviluppa attorno a Largo do Pelourinho; qui si trovano anche edifici simbolo come il Municipio (Casa da Camara), edificio del XVI secolo in stile rinascimentale portoghese, e la Igreja de Nossa Senhora da Piedade.
Nella parte alta dell'abitato sorge la Fortaleza de São José, antico forte del XVIII secolo che funse anche da casa del governatore, mentre oggi è proprietà privata.

Le spiagge di Porto Santo

È però la grande spiaggia di Porto Santo la vera attrazione: una striscia di quasi 9 km di sabbia dorata che corre lungo la costa orientale dell'isola, dal porto dei traghetti fino a Ponta da Calheta; è considerata tra le 10 spiagge sabbiose più belle d'Europa, e non è difficile capirne il motivo.
La vista del litorale è davvero unica: da un lato il blu dell'Oceano Atlantico con le sue mille sfumature, dall'altro i coni vulcanici ormai estinti rendono questo posto davvero suggestivo.
Data la sua grande estensione, non c'è mai sovraffollamento; chi preferisce restare nella zona del molo trova anche alcuni ombrelloni (tranquilli, niente a che vedere con la Riviera Romagnola) e la supervisione del bagnino, mentre chi preferisce la spiaggia libera non ha che l'imbarazzo della scelta.

Proseguendo lungo la spiaggia in direzione sud-ovest si arriva all’estremità occidentale dell’isola, dove si trova la spiaggia di Calheta situata di fronte all'Ilheu da Cal, l’Isoletta della Calce (anche detta Ilheu de Baixo). Qui il paesaggio è più selvaggio e vale sicuramente una visita. La Calheta è facilmente raggiungibile da Vila Baleira grazie ad una strada asfaltata, ed è presente alla fine del percorso un comodo parcheggio. Sulle montagne che sovrastano la località si trova il Miradouro das Flores, da dove si può ammirare un panorama generoso che spazia fino a Madera.

Risalendo verso nord sulla costa opposta, quella occidentale, si aprono di tanto in tanto alcune calette e in alcuni punti si possono ammirare basalti di tipo colonnare.
La zona settentrionale di Porto Santo si presenta selvaggia e completamente diversa rispetto al tranquillo litorale orientale; qui dominano infatti le rocce su cui si infrangono con vigore le onde dell’oceano. Verso l'interno, la zona di Camacha, un villaggio ad est della pista d'atterraggio dell'aeroporto, è famosa soprattutto per la produzione di vino.

Di nuovo sulla costa orientale, a pochi chilometri da Vila Baleira, subito sopra il porto, si trova il Miradouro da Portela, un belvedere preceduto da tre antichi mulini a vento, da dove si gode di una vista straordinaria sulla lunga spiaggia di Porto Santo.
Sull'isola si trova anche un campo da golf molto famoso (il Porto Santo Golfe), nella classifica dei 100 campi da golf migliori del mondo. Disegnato da Seve Ballesteros, è un percorso di 18 buche che si estende nella zona centro meridionale dell'isola, nei pressi del Pico de Ana Ferreira.

Tra le escursioni da compiere nell’interno di Porto Santo segnaliamo la salita al Pico do Facho, un percorso facile e adatto a tutti, che conduce alla vetta più elevata dell’isola: ovviamente il panorama da lassù è mozzafiato e si può distinguere chiaramente Madeira.

Eventi e manifestazioni

L’evento più importante dell’isola si svolge in settembre: è il Columbus Festival, una settimana dedicata a Cristoforo Colombo con rappresentazioni teatrali, feste in strada e parate in costume.
Molto amata dagli abitanti dell’isola è la festa dello Spirito Santo (Espírito Santo) che si tiene nel cuore dell’estate tra la fine di luglio e l’inizio di agosto.

Clima

I clima di Porto Santo è secco e tendenzialmente stabile: c'è poca escursione termica tra le stagioni e per questo i turisti possono godersi il mare tutto l'anno.
L'alta stagione è comunque quella estiva, quando le piogge diventano altamente improbabili, il sole domina le giornate e le temperature massime dell’isola superano i 25°C; le giornate più calde sono quelle di agosto e inizio di settembre.
In autunno e in inverno il clima si mantiene mite, anche se aumentano le possibilità di incappare in giornate piovose. Il mare presenta temperature che variano dai 18°C in inverno ai 25°C dell'estate, ideali per fare il bagno. In alcune zone le temperature vengono rese più elevate da sorgenti termali sottomarine.

Come arrivare a Porto Santo

Per raggiungere Porto Santo si può volare dal Portogallo a Madeira con collegamenti da Lisbona, Porto e Faro, oppure con charter da altre località europee.
Il piccolo aeroporto di Porto Santo (PXO) è collegato a quello di Madeira da voli giornalieri (25 minuti la tratta).

In alternativa, da/per Funchal (Madeira) c’è un servizio traghetto con una o due corse giornaliere in entrambe le direzioni; attenzione perché a causa del mare grosso il traghetto viene spesso cancellato.
Una volta sull'isola, per muoversi conviene noleggiare uno scooter.
  •  
01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close