Cerca Hotel al miglior prezzo

Lagos (Portogallo), mare e costa dell'Algarve

Un porto naturale conosciuto fin dall’antichità oggi Lagos è uno di centri turistici più vivaci ed affollati di tutto l’Algarve. La storia della città è però ricca di fasi alterne che la fecero brillare o le conferirono una luce sinistra: se il porto era conosciuto già in epoca fenicia e romana, ed emergono reperti risalenti fino all'età della pietra, fu sotto i mori che la città lusitana si sviluppò come sito strategico sulla costa dell’Algarve. Fu poi Enrico il Navigatore a dare il suo impulso rendendo questa località una base di partenza importante per i commerci con l’Africa.
Furono proprio gli scambi commerciali con il continente nero ad aprire la pagina più scura della sua storia, quando divenne il primo centro europeo per il mercato degli schiavi. Le fortune di questo borgo marinaro erano però effimere, un evento drammatico scosse tutta la storia dell’Algarve: il 1755 uno spaventoso terremoto sconquassò l’intero territorio, fino alla capitale Lisbona. Il centro con i suoi palazzi fu spazzato via dalla furia tellurica e la città perse il titolo di capitale dell’Algarve.

A Lagos non sono rimaste molte testimonianze storiche, qui il terremoto ha colpito ancora più duramente di altre zone dell’Algarve, ma comunque la visita offre spunti interessanti, con i resti restaurati delle antiche mura, una fortezza e qualche chiesa degna di nota. Da vedere sicuramente il Forte Ponta da Bandiera, se non altro per la magnifica vista panoramica che si gode dai suoi imponenti bastioni che dominano sulla città e su tutta la baia. Il tratto di mura meglio conservato si trova nei pressi di Praça da Republica e comprende almeno una mezza dozzina di bastioni restaurati.

La Igreja de Santa Maria conserva un bel portale antecedente al funesto terremoto del 1755, per il resto si tratta di costruzione piuttosto recente, ma con un bel affresco nella zona absidale.
Un'altra chiesa degna di nota è la Igreja Santo Antonio molto apprezzato per il suo stile misto, con sapiente uso di azulejos e legno nella migliore tradizione barocca.
Per completare la visita del centropotete recarvi al Museu Municipal (regional), una struttura un po’ particolare ma in grado da impegnarvi una mezza giornata per una visita attenta.

Lagos attrae i turisti soprattutto per i suoi paesaggi naturali che ne fanno un icona tra gli scenari dell’Algarve: lo sono sicuramente le rocce del promontorio di Ponta da Piedade, che si protendono verso l’oceano con spettacolari faraglioni e arenarie stratificate dal colore caldo dell’oro. Qui si trova la celebre Praia de Dona Ana, che volendo si può raggiungere a piedi dal centro, con una passeggiata di meno di mezz’ora. Nelle vicinanze si trova anche la spiaggia di Praia do Camilo.

Un’altra spiaggia degna di nota si trova ad oriente della città, ed è Meia Praia, che grazie alla sua notevole estensione, circa 4 km in totale, risulta meno affollata rispetto ad altri lidi nelle vicinanze. D’estate esiste un servizio di traghetti che collega Lagos con questa spiaggia. Per chi poi volesse esplorare le zone interne, a nord si un bacino artificiale dove si possono trascorrere delle giornate di assoluto relax: si tratta del Barragem de Bravura. Anche per la sua vita notturna Lagos presenta un certo interesse, con una buona scelta di locali notturni. All'interno trovate anche un'area protetta "Mata Nacional de Barão de S.João" con sentieri e la posibilità di arrivare al menhir di Pedro do Galo, di epoca paleolitica, nei pressi di Pedra Bianca. Di epoca neolitica è da segnalare il vicino obelisco di Bensafrim, il Menir da Cabeço do Rocheado.

Arrivare qui è facile: questo tratto di costa dell'Algarve si raggiunge facilmente da Faro, dove si trova il più vicino aeroporto, utilizzando la strada N125. Partendo da Faro si raggiungono prima le località di Almancil, Albufeira, Portimao e infine Lagos, situata sulle rive del Rio Bensafrim.

Il periodo migliore per visitare Lagos e godere del suo clima mite è senza dubbio l’estate che avvolge l’Algarve da fine maggio a fine settembre. Durante la stagione estiva il clima rimane sostanzialmente secco, dominato dall’azione benevola dell’anticiclone delle Azzorre che quando si stende sui paralleli in direzione del continente europeo, di fatto isola l’Algarve dagli influssi atlantici regalando abbondanza di giornate terse e soleggiate. Le temperature raggiungono valori di poco inferiori ai 30 °C nei valori massimi, con minime intorno ai 18°C valori perfetti per delle serene giornate di mare. Le piogge cadono più abbondanti in autunno e in dicembre, mentre la primavera presenta in genere fasi alterne di sole e piogge sparse.
  •  
01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close