Cerca Hotel al miglior prezzo

Radenci e le sue terme: cure termali in Slovenia

Radenci, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Quando il fiume Mura varca il confine per entrare in Slovenia, è accompagnato lungo il percorso da una catena di colline morbide. E’ ai piedi di queste alture dolci, dalle curve sinuose, che sorge il comune di Radenci, cittadina di circa 5 mila abitanti della Slovenia nord-orientale. Il borgo si sviluppa agli orli della pianura Pannonica, dove i rilievi cedono il passo ai campi di grano: qui, tra le spighe dorate d’estate e l’ondeggiare del verde in primavera, Radenci è nota per la produzione dell’acqua minerale Radenska, col simbolo dei tre cuori rossi, e per i rinomati stabilimenti termali, forti di una tradizione radicata nel passato.

La preziosa acqua termale, che oggi fa delle Terme di Radenci una delle più antiche e apprezzate mete termali slovene, venne scoperta da Karl Henn, uno studente di medicina, nel 1833, dopo aver eseguito rigorose analisi di controllo. Completati gli studi e divenuto un autorevole medico, il giovane tornò a Radenci nel 1869 e riempì la prima bottiglia di acqua minerale: da quel momento la qualità della Radenska sarebbe stata riconosciuta in tutto il mondo, apprezzata alla corte imperiale di Vienna così come nella Roma dei Papi.

Era il 1882 quando i primi ospiti soggiornarono a Radenci, ma il moderno Paradiso Termale è stato inaugurato nel 1996, e comprende la bellezza di dieci piscine, sia coperte che all’aperto. Gli alberghi del complesso termale Zdravilišče Radenci sono quattro, collegati direttamente alle piscine tramite corridoi coperti, dove i clienti possono godere dell’acqua a temperature comprese tra i 28°C e i 37°C. Alle semplici piscine, estese per ben 1460 mq, si aggiungono i giochi d’acqua più disparati, dalle correnti alle cascate, dalle fontane al cosiddetto “mondo delle saune”.

L’acqua di Radenci è mineralizzata con anidride carbonica naturale e presenta, alla sorgente, una temperatura di circa 41°C: queste proprietà la rendono indicata per il trattamento delle malattie cardiovascolari, renali e delle vie urinarie, ma anche per i disturbi del sistema motorio e le disfunzioni metaboliche. Per restare in tema di benessere si può visitare anche il centro balneare di Banovci, a circa 16 chilometri da Radenci, famoso per i suoi campeggi e in particolare per il camping naturista, ma anche per il villaggio turistico, gli alberghi accoglienti e gli appartamenti. La sua acqua termale, con una temperatura alla sorgente variabile tra i 60°C e i 68°C, viene da 1700 metri di profondità.

Nei pressi di Radenci non mancano poi i gioielli culturali, storici e artistici. Gli appassionati di architettura potranno visitare la vicina città Murska Sobota, con il sontuoso Castello e l’annesso Museo Regionale. Qui una vasta mostra etnografica, dedicata alle tradizioni e agli usi regionali del Prekmurje, vi farà toccare con mano gli aspetti più interessanti e curiosi della zona. Ma l’attrattiva maggiore della città è forse la natura che la circonda: gli amanti della vita all’aria aperta, dell’avventura e dello sport avranno soltanto l’imbarazzo della scelta tra le possibili gite in bicicletta nella campagna, tra le vigne e gli uliveti e specialmente lungo la “strada del vino”, ma anche le discese lungo il fiume Mura, la caccia e la pesca.

Passeggiando, soprattutto se si prende parte a degli itinerari organizzati, ci si potrà fermare nelle cantine locali a degustare l’ottimo vino, oppure negli agriturismi, nei mulini sul fiume o nelle stalle. Tra una visita alla fattoria, una prova degli utensili contadini e una galoppata a cavallo, sarà un vero piacere assaggiare le prelibatezze offerte dalla cucina locale.

A tutte queste occasioni di svago si aggiungono le manifestazioni culturali e folcloristiche che si svolgono a Radenci nell’arco dell’anno, tra cui il festival della musica da camera moderna, le mostre d’arte nella galleria e nel museo, i balli tradizionali della cosiddetta “notte dello spumante” e la maratona ciclistica “dei Tre Cuori”.

Per arrivare a Radenci si possono valutare diverse possibilità. Se si sceglie di spostarsi in auto, da Trieste, bisogna viaggiare in direzione Sezana e proseguire verso Lubiana, quindi imboccare la deviazione per Maribor, uscire a Maribor e prendere la statale per Radenci, da percorrere per circa 50 km. Gli aeroporti internazionali più vicini sono quelli di Graz (Austria) a 90 km, Zagabria (Croazia) a 140 km e Lubiana (Slovenia) a 190 km.

Prima di partire è bene tenere conto delle condizioni climatiche che si incontreranno una volta giunti a destinazione. Se le estati sono piuttosto miti, con temperature piacevoli e mai eccessivamente calde, gli inverni possono riservare qualche brusco calo di temperatura. I valori medi di gennaio, il mese più freddo, variano infatti tra una minima di -5°C e una massima di 1°C, mentre in luglio si passa dai 14°C ai 25°C. Le precipitazioni sono piuttosto abbondanti: da un minimo di 9 giorni di pioggia mensili, a gennaio e febbraio, si passa a un massimo di 15 giorni piovosi mensili tra maggio e luglio.
  •  
close