Cerca Hotel al miglior prezzo

L'Alpe d'Huez (Isére): sciare sulle piste del Pic blanc

Pagina 1/2

Alpe d'Huez è una località cara sia allo sci che al ciclismo: siamo infatti in uno dei comprensori sciistici più importanti del mondo, e in una delle sedi di tappa più prestigiosa del Tour de France, arrivo che ha visto il trionfo di tanti corridori italiani tra cui Fausto Coppi e Marco Pantani. La località si trova non distante di Grenoble e fu pertanto coinvolta nei Giochi Olimpici del 1968 (prove di bob), anche se il suo boom turistico avvenne prevalentemente negli anni '70 e '80. Oggi l'Alpe d'Huez è un riferimento assoluto per gli appassionati di sci e snowboard, ospita la pista più lunga del mondo, ed è in grado di offrire sci ed impianti attivi per gran parte dell'anno.

L'Alpe d'Huez si trova a 1.860 m di quota, nel comune di Huez, posta 360 m più in basso, e quindi al limite della fascia delle zone boschive, e i suoi pendii sono ottimi per praticare sci e snowboard, anche per la lora facilità che rendono questa destinazione molto interessante per gli sciatori che vogliono prendere confidenza con la neve. Anche gli esperti trovano però pane per i loro denti, e grazie all'estensione del comprensorio alle vicine località di Vaujany, Oz-en-Oisans, Villard Reculas e Auris l'offerta di percorsi più tecnici è stata sicuramente migliorata.

Gli impianti riescono a portare gli sciatori fino alla ragguardevole altitudine di 3.300 m rappresentati dalla cima del Pic Blanc che svetta sul Glacier de Sarenne. Da questa altitudine è possibile scendere con le piste servite da impianti fino a quota 1300 circa quindi per discese con dislivello complessivo di 2.000 m, che possono diventare 2.200 quando in presenza di neve si scende ancora più verso valle. In questo caso è necessario prenotare un servizio di eliski per farsi riportare agli impianti di risalita.

I numeri dell'Alpe d'Huez parlano chiaro: sono circa 250 i km di piste del comprensorio Grandes Rousses, serviti da 81 impianti di risalita che servono 123 piste di cui circa la metà sono tracciati verdi ed azzurri, ma ci sono comunque anche 36 piste rosse e 17 piste nere. Per gli amanti della tavola e dello sci acrobatico ci sono anche due Snow Park a disposizione.

Le piste più impegnative del comprensorio scendono proprio dalla cima del Pic Blanc che tra l'altro è un notevole punto panoramico con vista che spazia su gran parte delle Api francesi compreso il Monte Bianco e il Massif du Ecrins. La pista più celebre prende il nome dal ghiacciaio sottostante al Pic Blanc ed è la Pista nera Sarenne che grazie alla sua lunghezza di quasi 18 km risulta il tracciato di sci più lungo del mondo. Un altra pista nera mozzafiato è la Tunnel, chiamata così per un tunnel artificale che consente di cambiare versante e compiere la discesa vertiginosa fino al Lac Blanc.

Dove sciare?

Da Alpe d'Huez sono raggiungibili, nel raggio di 30km, 3 comprensori sciistici: il comprensorio sciistico Les 2 Alpes Aperta stagione (a 10 Km), il comprensorio sciistico Le Chazelet Aperta stagione (a 18 Km) e il comprensorio sciistico Le Sappey en Chartreuse Aperta stagione (a 29 Km).

Per le nevicate previste e l'innevamento delle piste consultate:
» il Bollettino neve Les 2 Alpes.
» il Bollettino neve Le Chazelet.
» il Bollettino neve Le Sappey en Chartreuse.
... Pagina 2/2 ...
In estate l'Alpe d'Huez viene frequentata dagli appassionati di natura, trekking ed ovviamente tanti ciclisti. Molti si vogliono cimentare nella salita di 14 km che sale con 21 tornanti, magari provando l'emozione di pedalare tra le scritte sull'asfalto che ricordano i campioni che si sono sfidati nella tappa del Tour de France dell'anno precedente. La salita è un classico del Tour fu introdotta nel 1956 quando vinse il nostro Coppi, e negli ultimi 30 anni non è stata inclusa nel giro a tappe solamente in 8 occasioni. Una raccomandazione, esiste il tempo record della salita, detenuto da Pantani con 37 minuti e 35 secondi, ma sarà molto difficile avvicinarsi a questo valore incredibile. Sempre per la bicicletta, ma questa volta mountain bike Alpe d'Huez propone oltre 200 km di tracciati suddivisi in 30 circuiti tutti perfettamente segnalati. Per i percorsi in bici il dislivello totale supera i 2.600 metri.

Anche per il trekking-hiking qui si trovano numerosi percorsi bene attrezzati. I sentieri segnalati sono una dozzina, tutti di difficoltà varie. Ci sono anche terreni adatti a rocciatori e free-climbers: presso la parete del lac Besson, a 2.200 m di quota, si trovano 7 settori che includono un totale di 150 vie ferrate, dove cimentardi nell'arrampicata pura.
Per tutte le attività estive è consigliabile l'acquisto del Visalp Pass. dalla durata minima di 3 giorni (38 euro) e che consente l'accesso a tutti gli impianti di risalita in funzione d'estate sia a piedi che portandosi appresso la bicicletta, l'ultilizzo dello slittino al mattino, l'accesso alla piscina coperta e ale due all'aperto, la pista di pattinaggio (escluso il noleggio), i campi da tennis, l'accesso ai musei di Huez e Oisans, il campo da minigolf e il concerto del giovedì nella Chiesa di Notre-Dame des Neiges.

Per raggiungere l'Alpe d'Huez dall'Italia si deve percorrere la Val di Susa con l'Autostrada che da Torino porta fino a Oulx (A32). Da qui si possono segliere due percorsi alternativi, uno più diretto e panoramico ed uno invece prevalentemente autostradale, consigliabile se si vuole avere certezze nei tempi di percorso e nel caso di giornata all'insegna del maltempo. Da oulx il percorso panoramico porta in direzione di Briançon attraverso il passo del Monginevro. Da qui si comincia a salire verso il Col du Lotaret che si scollina alla quota di 2058 m. Si scende verso Grenoble e una quindicina di km dopo il bivio per Les Deux Alpes si arriva a Le Bourg-d'Oisans da dove inizia al lunga salita di 14 km che conduce agli alberghi dell'Alpe d'Huez. Il percorso autostradale consiglia invece da Oulx di dirigersi a Bardonecchia e al Traforo del Frejus, e poi da Modane seguire per Grenoble imboccando l'autostrada A43 e successivamente la A41. Da Grenoble si seguono le indicazioni per Briançon e la D1091, che si lascia a Le Bourg-d'Oisans per la D211 che conduce a destinazione.

 Pubblicato da - 16 Settembre 2009 - © Riproduzione vietata

loading...
27 Febbraio 2017 La Sagra della cipolla rossa di Breme

Un piccolo borgo medievale di circa 800 anime nel cuore della Lomellina ...

NOVITA' close