Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Gordes

Il villaggio di Gordes, un balcone sulla Provenza

Pagina 1/2

Gordes è un bellissimo borgo antico del sud della Francia, che rimane arroccato sul bordo meridionale dell'alto Plateau de Vaucluse.
Siamo nella regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra (Provence-Alpes-Côte d'Azur) e la pietra è l'elemento principale del paese: i suoi edifici sono infatti costruiti con questo matriale e quasi sovrapposti proprio come le pietre che delimitano le proprietà lungo la strada.
A dominare è quindi una disordinata armonia di una pietra con tonalità dal giallo al beige che si illumina d'oro con il sole del mattino e del tramonto. La vista da sud è uno dei panorami più suberbi della Provenza, dove Gordes è circondato dai campi e dai villaggi arroccati sul Massiccio del Luberon. A vegliare sul paese e la vallata sottostante è il castello edificato tra l'XI e il XVI secolo che svetta imponente sulla città e la vallata.

Il nome Gordes deriva dalla parola celtica "Vordense", che si è poi evoluta col tempo nella forma attuale.
La vista da nord del castello mostra sia le parti antiche che le ristrutturazioni dell'epoca rinascimentale. Era il 1031 quando un castello fu costruito sulla montagna e nacque così "Castrum Gordone". Nel 1148 venne poi costruita poco distante l’Abbazia di Sénanque e la città assunse sempre più importanza, ma furono i lavori del Rinascimento che modellarono il castello di Gordes trasformandolo nella grande attrazione turistica di oggi.

Del nucleo primitivo del Castrum Gordone rimangono solamente due torri, coronate da piombatoi, ben visibili lungo la facciata nord. Al primo piano del castello troviamo una superba sala lunga 23 metri e dal soffitto in legno. Qui è posizionato un magnifico camino, che fu scolpito nel 1541 con delle nicchie che dovevano ospitare delle statue.
Il castello fu la sede - dal 1971 al 1996 . del museo didattico dell'artista Victor Vasarely; cinque stanze furono messe a disposizione del maestro come riconoscimento per avere contribuito ai costi di restauro. Alla morte del maestro, ospitò le opere di Pol Mara. Attualmente il castello è divenuto un'importante sede espositiva.

Proprio di fronte al castello si trova la fontana di piazza Genty Pantaly, che fino alla metà del secolo scorso fu l'unica fonte d'acqua potabile in paese. L'altro luogo importante nella storia di Gordes, per ciò che riguarda l'acqua, è l'antico lavatoio, situato nella parte bassa del villaggio, oggi restaurato.

Tutti gli edifici in Gordes sono fatti di pietra, così come il suggestivo arco medievale della Porte de Savoie. Per preservare il fascino della struttura antica, attualmente il regolamento comunale impone ai proprietari e ai costruttori di fare uso solamente di questo materiale. Per la gioia dei fotografi, inoltre, l'energia elettrica e i cavi telefonici sono stati interrati.
Resta però il grande afflusso di visitatori e il continuo viavai di autobus turistici il maggiore ostacolo per una buona foto: con l'uscita nel 2006 del film "Un'ottima annata" di Ridley Scott, girato proprio qui a Gordes con protagonisti Russel Crowe e Marion Cotillard, il numero di turisti è cresciuto in maniera esponenziale, andandosi a sommare ai tanti visitatori che già conoscevano Gordes per essere considerato uno dei villaggi più belli della Francia.

Una volta alla settimana, il martedì mattina, a Gordes è giorno di mercato; questo è un ottimo momento per visitare la città ed acquistare i prodotti tipici della Provenza.

Da visitare nei dintorni di Gordes.

Le attrazioni turistiche principali della zona sono il Village des Bories e l'Abbazia di Sénanque, quest'ultima copertina di quasi tutte le guide della Provenza per via dei colori che assume in estate con la fioritura delle sue coltivazioni di lavanda.
Il Village des Bories, in particolare, si trova 4 km a sud-ovest di Gordes ed è un antico insediamento risalente all'Età del Bronzo: si tratta di un villaggio di abitazioni costruite a secco in pietra calcarea, che furono in realtà abitate fino alla fine del XIX secolo da alcuni pastori.
... Pagina 2/2 ...
Ancora vicino a Gordes si trova Fontaine-de-Vaucluse. Qui il principale punto di interesse è la sorgente della Sorgue che si trova ai piedi di una rupe alta 240 metri, e che stupisce per la sua imponente portata. A nord, sempre in Vaucluse, ma non più sullo stesso gruppo collinare, si trova il celebre Mont Ventoux, Riserva della biosfera dichiarata dall'UNESCO e soprannominato il "Gigante della Provenza" per via dei suoi 1912 metri s.l.m. di altitudine. Il Mont Ventoux è divenuto celebre negli anni anche come tappa del Tour de France.

Clima
Gordes si può visitare in qualsiasi stagione. Il suo fascino muta con il variare dei colori della vegetazione e del cielo. In estate può essere un ottimo spunto per trascorrere una serata al fresco della collina e sfuggire alle temperature torride della pianura provenzale, mentre in inverno se la nebbia attanaglia le vallate, Gordes emerge luminoso con le sue case di pietra dorate dai raggi del debole sole.
Da fine giugno poi questa zona si tinge di viola con la fioritura della lavanda. Anche la primavera è un ottimo periodo, quando la Provenza si ricopre di fiori e la calda luce valorizza l'impatto visivo del borgo medioevale di Gordes.

Come arrivare
Per arrivare a Gordes in auto consigliamo l'uscita dell'autostrada A7 di Cavaillon (18 km). Da qui, basta seguire i cartelli sulla D2 o la D15 per il borgo medievale.
L'aeroporto di riferimento per chi desidera visitare Gordes spostandosi in aereo è quello di Marsiglia Provenza, 80 km più a sud. La città di Aix-en-Provence dista invece 75 km.

Dove dormire
A chi desidera concedersi il lusso di un soggiorno di classe nella parte alta della città, suggeriamo La Bastide de Gordes, una struttura a 5 stelle dal sapore classico, ricavata all'interno di un edificio del XVI secolo costruito sulle mura medievali di Gordes; dalle sue sette meravigliose terrazze (una delle quali è stata eletta la più bella d'Europa da esperti del settore nel 2013), si gode una vista impareggiabile sul Luberon e sulla vallata.

A chi invece preferisce una soluzione più caratteristica e abbordabile, senza per questo rinunciare allo charme provenzale, segnaliamo con piacere le 3 stelle della Demeure & Table d'hôtes "La Bastide de Voulonne", un bellissimo casolare di campagna ristrutturato che si trova ai piedi del villaggio dei Gordes.

Per maggiori informazioni sul Luberon e la regione della Provence-Alpes-Cote d'Azur potete visitare la pagina www.luberoncoeurdeprovence.com o il sito ufficiale dell'Ente turistico francese.


loading...
01 Giugno 2017 In moto con Suzuki: itinerario dal Cilento ...

In viaggio con Suzuki, giorno 3: il Cilento si unisce alla Costiera Amalfitana! E ...

NOVITA' close