Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Ribeauville

Ribeauvillé, guida alla città dell'Alsazia famosa per la Festa dei Menestrelli

Pagina 1/2

Folkloristica cittadina alsaziana, Ribeauvillé è situata all’estremità orientale della Francia, quasi al confine con la Germania. Il piccolo centro storico, che conta poco meno di cinquemila abitanti, è una località particolarmente apprezzata dai goliardi e gli amanti del buon vino. Anzitutto perché il piccolo centro urbano è situato lungo la celebre “Route des vins d’Alsace”, la strada dei vini che si snoda attraverso il dipartimento dell’Alto Reno, e poi per via di una pittoresca leggenda ricordata ogni anno con la celebrazione della Fête des Ménétriers, o “Pfifferdaj”, ovvero la “Festa dei Menestrelli”.

Nella fattispecie la vicenda narra le sorti di un ricco signore e di un povero pifferaio, letteralmente distrutto dall’aver perduto l’unico bene della propria vita, lo strumento musicale; colto da compassione, sulla strada verso il proprio castello, il nobile dona al ragazzo una borsa colma d’oro e ricchezze, dimenticando quasi subito l’accaduto. E così, qualche giorno dopo, al castello fa il suo ingresso trionfale uno sfavillante corteo popolato da saltimbanchi, menestrelli, suonatori e animali capitanato dallo stesso pifferaio che, voglioso di sdebitarsi, nomina il nobile re degli artisti ambulanti.

Oltre che la capitale francese degli artisti di strada, Ribeauvillé è una perla di arte e architettura tutta da scoprire. Il piccolo centro storico, interamente visitabile a piedi, è ancora in parte circondato dall’antico tracciato murario e presenta magnifiche vie conservatisi come se fossimo ancora in pieno Medioevo. Tra gli edifici più significativi ricordiamo le vecchie chiese di San Gregorio e Sant’Agostino, accomunate dalla pregevolezza dell’architettura gotica, la Tour du Boucher, la duecentesca “Torre del Macellaio”, ed il municipio, all’interno del quale è possibile ammirare una ricca collezione di antichità tra cui una splendida raccolta di boccali d’argento. La maggior parte delle attrattive si concentra nella Grand’Rue, punteggiata anche da belle piazzette rinascimentali quasi sempre dotate di fontana, ma è uscendo dal centro che si rimane a bocca aperta.

Nei pressi di Ribeauvillé, infatti, si snoda il cosiddetto “circuito dei Tre Castelli”, un itinerario breve ma molto suggestivo che conduce attraverso vigneti, radure e macchie boschive alla scoperta di tre magnifici esemplari di architettura fortificata databili tra l’XI ed il XV secolo. Il tragitto, lungo complessivamente 9 km e percorribile in circa tre ore tra andata e ritorno, ha inizio dal castello di Saint-Ulrich, il più antico dei tre essendo stato fondato nell’XI secolo; poco più recenti sono gli altri due, il Girsberg, databile verso la metà del Duecento, e l’Haut Ribeaupierre, anch’esso duecentesco ma parzialmente ammodernato nel Quattrocento.

Per completare la visita dei dintorni di Ribeauvillé c’è solo l’imbarazzo della scelta tra le tante cantine vinicole sparse in tutte le direzioni. A prescindere dalla scelta, il consiglio è di non perdere l’occasione per gustare una bottiglia di pregiato Riesling Grand Cru Rosacker, il bianco fruttato per antonomasia. Restando in tema enogastronomico, se decidete di fermarvi a cena in una delle tipiche winstub del centro e gustare un vero pasto alsaziano potete ordinare un piatto di choucroute d'Alsace, a base di crauti e carne di maiale, seguito da una flammekueche, la celebre torta flambée.
... Pagina 2/2 ...
In tema di feste ed eventi è facile affermare che la più importante e seguita è la Fête des Ménétriers, organizzata ogni anno il primo weekend di settembre, che richiama artisti di strada da tutta l’Europa e frotte di visitatori attratti dalle pittoresche esibizioni, ma anche dalle sfilate e dai cortei dal gusto medievale. In precedenza, tra giugno e luglio, vanno in scena la Fête du kougelhopf e la Fête du vin, mentre sotto Natale il centro si veste di luci e palline colorate per il classico marché de Noël, il mercatino medievale di Natale, dove acquistare ogni sorta di articolo legato alla festività.

Il clima di Ribeauvillé è caratterizzato da un’escursione termica piuttosto contenuta tra estate e inverno e da precipitazioni nell’ordine dei 600/700 mm di pioggia all’anno. Il mese più freddo è gennaio, quando la temperatura oscilla mediamente tra -1 e 5 gradi, quello più caldo luglio, caratterizzato da valori medi pari a 14 e 25 gradi. Quest’ultimo è statisticamente anche uno dei mesi più piovosi insieme a maggio, giugno e agosto, mentre d’inverno possono verificarsi deboli nevicate che raramente creano problemi alla circolazione.

Trovandosi praticamente a metà strada tra Strasburgo e Mulhouse, da cui dista una sessantina di chilometri e all’incirca 45 minuti di auto, Ribeauvillé è comodamente raggiungibile con diversi mezzi di trasporto. Il capoluogo alsaziano è dotato di un aeroporto internazionale, un’importante stazione ferroviaria ed un trafficato terminal degli autobus da cui partono più volte al giorno bus diretti a Ribeauvillé. Tuttavia, per godersi la bellezza del contesto paesaggistico e muoversi con una maggiore autonomia è preferibile noleggiare un'automobile e completare l’itinerario di visita con le altre località della Route des vins.

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close