Cerca Hotel al miglior prezzo

Béziers, la cittadina francese sulla sponda del Canal du Midi

Pagina 1/2

  • St Nazaire Pont Vieux
  • Plateau des Poètes
  • Plateau des Poètes
  • Cattedrale di Saint Nazaire
Una passeggiata sulla battigia, con la sabbia fresca sotto le dita, o una camminata in salita verso le montagne, superando distese infinite di vigneti? La cittadina di Beziers, nell’indecisione, si è fermata a metà strada tra il mare e le alture, e con lei i suoi 70 mila abitanti e i turisti che ogni anno le fanno visita. Ma l’atmosfera è squisitamente mediterranea in questa località francese dell’Hérault, nella regione della Linguadoca-Rossiglione, aggrappata come una conchiglia al promontorio che domina una vasta piana viticola.

Una città dai colori e profumi intensi: il verde brillante delle colline, il luccichio ammiccante degli acini d’uva sotto il sole, l’aroma del vino nel mese della vendemmia, e in sottofondo l’eco accattivante di secoli di storia, che hanno conosciuto periodi felici e momenti turbolenti. Chi passeggia per le vie di Béziers sente il sussurro del mare in lontananza e coglie le tracce di un passato ricco, che ha tanto da raccontare. Una camminata può cominciare lungo il viale Paul Riquet, con la statua bronzea dedicata al progettista del famoso Canal du Midi; lungo la strada se ne stanno allineati i bei palazzi dell’Ottocento, e l’ombra fresca è assicurata dai platani centenari.

Alla fine del viale ci si immerge nei giardini del Plateau des Poètes, e poco lontano ci si trova al cospetto della bella Cattedrale di Saint Nazaire, fiera e impettita sulla valle dell’Orb. La chiesa ha alle spalle una storia complessa: fondata sul sito di un tempio romano, venne nominata cattedrale all’inizio dell’VIII secolo e modificata notevolmente nel XII secolo, secondo i canoni medievali delle vicine chiese romaniche. Vittima di un incendio nel 1209 venne ricostruita a partire dal 1215, con qualche raffinata contaminazione gotica.
Della cattedrale di Béziers colpisce soprattutto l’imponenza: la chiesa ha una navata alta 32 metri ed è lunga complessivamente 50 metri, mentre il rosone della facciata esterna ha un diametro di 10 metri.

Facciamo un passo indietro per ammirare il Plateau des Poètes: questo vasto giardino all’inglese venne disegnato da grandi artisti del paesaggio, i fratelli Bulher, ed è nn angolo di paradiso che ospita numerose statue di poeti famosi e una monumentale fontana di Injalbert.

L’amore per la bellezza è testimoniato dalla presenza del museo delle Belle Arti, che raccoglie capolavori di vario tipo realizzati tra l’VIII secolo a.C. e i giorni nostri. Le ceramiche greche si alternano ai quadri moderni, le sculture si affiancano alle pennellate delle tele contemporanee, e tutte le collezioni si distribuiscono in due diversi edifici, l’Hôtel Fabregat e l’Hôtel Fayet. Tra gli artisti più famosi si possono citare Corot, De Chirico, Delacroix, Soutine e Utrillo.

... Pagina 2/2 ...Da non perdere una passeggiata lungo il Canal du Midi, alla scoperta di varie opera d’arte come il Pont-Canal sull’Orb realizzato nel medioevo, il Port Neuf e la magnifica scalinata d’acqua di Fonsérannes. Merita un’occhiata anche l’antico cimitero del XIII secolo, un vero e proprio museo all’aperto con numerosi sepolcri creati da famosi artisti locali, inclusi Jean Magrou and Injalbert.

A Béziers ci sono due arene, una risalente all’epoca romana ma ottimamente conservata, e l’altra realizzata molto più recentemente, nel 1905, nello stile tipico delle arene spagnole in cui si assiste alla corrida. Quest’ultima venne progettata da Fernand Castelbon de Beauxhostes ed è una delle più grandi del suo genere in Francia, capace di contenere oltre 13 mila persone e sfrutatta, ogni estate, per una grande manifestazione chiamata Féria.

La Féria prende spunto dalla corrida spagnola: ha luogo in agosto, solitamente intorno alla metà del mese, e dura quattro giorni, durante i quali l’atmosfera di festa invade letteralmente le strade cittadine, tra piccoli eventi collaterali, mercatini e spettacoli d’intrattenimento che sembrano non volersi spegnere mai, neppure al calare della notte. Non è una semplice manifestazione, ma piuttosto l’espressione più schietta e genuina dell’anima della città, che in queste giornate fa conoscere i propri sapori tipici, le usanze e l’amore per i giochi.

Per raggiungere Béziers si può scegliere tra diverse possibilità. Per chi viaggia in auto c’è l’autostrada A9 che collega l’Italia alla Spagna, mentre la stazione ferroviaria cittadina assicura collegamenti con Tolosa, Montpellier, Bordeaux, Marsiglia, Parigi, Barcellona e numerose destinazioni regionali. Poco lontano da qui c’è anche un aeroporto, Béziers Cap d'Agde Aeroport, con voli verso alcune città del nord Europa. Le compagnie low cost garantiscono i collegamenti con Bristol e Londra.

Ad accogliervi a destinazione troverete un clima degno di una località mediterranea, con temperature sempre miti e piacevoli. I valori medi di gennaio, il mese più freddo, vanno da un minimo di 1°C a un massimo di 11°C, mentre in agosto, il mese più caldo, variano tra i 16°C e i 29°C. Le precipitazioni, scarse nei mesi estivi, toccano il picco massimo in ottobre, quando piove mediamente per 7 giorni.
loading...
close