Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Locarno

Locarno (Svizzera): cosa vedere tra la cittą e il Lago Maggiore

Pagina 1/2

Il cielo e le montagne, nei pressi di Locarno, sono ovunque: i monti sono alle spalle dell’abitato, austeri e allo stesso tempo rassicuranti, talvolta con la testa immersa tra le nuvole; ma sono anche di fronte alla cittadina e ai piedi di essa, specchiati di sotto in su sulla superficie limpida del Lago Maggiore. E lo stesso vale per il cielo -ora terso e celeste, ora plumbeo e misterioso- che fondendo aria e acqua in un unico lenzuolo iridescente avvolge la città nella fresca atmosfera montana.

Locarno, comune svizzero e capoluogo del distretto omonimo, si affaccia proprio alla sponda settentrionale dello splendido specchio d’acqua, a breve distanza da Ascona e ai piedi delle Prealpi luganesi. Unito al vicino comune di Solduno nel 1928, dando vita all’attuale città, Locarno conta oggi 15 mila anime e si colloca, per numero di abitanti, al terzo posto tra le località del Canton Ticino.

Il paese assomiglia a un villaggio di bambole, oppure all’illustrazione di un libro di fiabe, se non fosse per la vivacità delle strade e delle piazze dovuta all’ospitalità dei locali e alla forte presenza di turisti: ad attirare i visitatori sono il paesaggio spettacolare, il microclima favorevole, qualche gioiello storico-artistico imperdibile e il celebre Festival Internazionale dei Film, secondo festival dopo quello di Venezia in termini di longevità, inaugurato nel lontano 1946.

Incoronata dalla sua ghirlanda montuosa, sviluppata sul fianco sinistro del delta della Maggia, Locarno è una città affascinante, costellata di scorci interessanti e bei monumenti: tra le zone cittadine da vedere c’è la Piazza Grande, che ne costituisce il cuore, con i portici in stile lombardo e il Palazzo Municipale, ma anche la cosiddetta Città Vecchia, con i palazzi antichi, i cortili eleganti e le viuzze tortuose. Qui spiccano Via Sant’Antonio e Via Cittadella, le due strade principali, ma vale la pena di visitare anche la graziosa Piazzetta delle Corporazioni.

Tra gli edifici più belli della città c’è il Castello Visconteo, con un cortile interno risalente al Quattrocento e preziosi soffitti, finemente decorati, oggi sede del Museo Archeologico: qui si conservano numerosi vasi, coppe di vetro soffiato e oggetti di età romana.

... Pagina 2/2 ... Non mancano i palazzi signorili di diverse epoche storiche, come la Casa Rusca del XVIII secolo che oggi ospita la Pinacoteca di Locarno, o la Casa dei Canonici del XVII secolo, già Palazzo Ortelli, oggi non più visitabile poiché di proprietà privata; o ancora la Casorella, accanto al Castello Visconteo, realizzata tra il 1575 e il 1593.
Il Palazzo Morettini è dell’inizio del Settecento e nella seconda metà del XX secolo ha accolto una comunità di monache Carmelitane di clausura, mentre la Casa del Negromante era un punto di ritrovo per la nobiltà del XVI secolo ed è un esempio caratteristico di dimora signorile locale.

Tra gli edifici di culto di Locarno spicca la Chiesa di San Francesco, con il coro e la cupola quattrocenteschi e la navata del 1528, affiancata dall’ex-convento dei Francescani del XIII secolo. Interessante anche la chiesa di Sant’Antonio, fondata nel XVII secolo, con l’altare del Cristo Morto e un nuovo altare ligneo intagliato da scultori tirolesi nel 1974. Non sono da meno la seicentesca Chiesa Nuova, con la facciata barocca, la piccola chiesa di Santa Maria in Selva, la Chiesa di San Vittore dalle linee romaniche e dotata di una bella cripta, la chiesetta barocca di San Quirico e infine il Santuario della Madonna del Sasso. Quest’ultimo edificio sorge nel punto in cui apparve la Vergine Maria a Frà Bartolomeo d’Ivrea nel 1480, e per arrivarvi si deve percorrere un sentiero costellato di cappelle, tipiche dei Sacri Monti Lombardi.

Ad animare la città, oltre al via vai allegro dei turisti appassionati, a Locarno non mancano feste, eventi e manifestazioni tradizionali. Primo fra tutti il già citato Festival Internazionale del Film, a cui si aggiungono tante altre occasioni di divertimento: in marzo ci sono la Sagra del Tortello e l’esposizione delle camelie, in maggio c’è la manifestazione ‘fragole in piazza’, in luglio c’è la festa ‘luci e ombre’ con gli spettacoli pirotecnici sul lago e gli invitanti stand gastronomici, e in agosto ci si congeda dall’estate con Campionato di vela e la festa di fine estate.

Ma quando l’estate finisce, a quanto dice il calendario, si continua per qualche tempo a godere di un clima piacevole, ideale per passeggiare nel centro cittadino o nei dintorni, alla scoperta delle squisite luci autunnali: il clima di Locarno infatti, grazie alla benefica influenza del lago, è piuttosto mite, e le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di -2°C a una massima di 6°C. In luglio si passa invece dai 15°C ai 27°C. Le precipitazioni toccano il picco massimo in maggio, quando piove in media per 13 sul totale.
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close