Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Svizzera

Cantone di Schwyz (Svitto): tour tra le sue cittą

Pagina 1/2

Il piccolo cantone di Schwyz (Svitto) è uno dei quattro cantoni forestali (Waldstätte) della Svizzera centrale insieme a quelli di Uri, Nidvaldo e Lucerna. Schwyz si estende dall’angolo nord-orientale del Vierwaldstättersee (Lago dei Quattro Cantoni) fino alle alture selvagge che orlano lo Zürichsee (Lago di Zurigo) e comprende una serie di ampie vallate verdeggianti racchiuse tra i colli pedemontani dominati dalle vette gemelle del Mythen. Sulle sponde del Lago dei Quattro Cantoni sorge Brunnen, la cittadina più nota del cantone sebbene il capoluogo sia l’omonima Schwyz, 5 chilometri a nord-est. Inoltre, l’antica chiesa conventuale di Einsiedeln, a nord, attira pellegrini da tutto il mondo per rendere omaggio all’icona della Madonna nera.

Intorno al VII secolo d.C. gli Alemanni si insediarono nella zona dell’odierno cantone di Schwyz. Nel X secolo l’abbazia di Einsiedeln acquisì notevole importanza e ben presto ottenne il controllo di una vasta area della regione, comportando una crescita sensibile dell’economia locale. Nel 1291 Schwyz diede vita alla Confederazione Elvetica insieme ai vicini cantoni di Uri e Nidwalden, passaggio fondamentale per difendersi dall’avanzata degli Asburgo. Una curiosità è legata al nome del cantone ed al suo simbolo, da cui, nel 1803, derivarono rispettivamente il nome Schweiz (Svizzera) e la sua bandiera.

Di tutte le località di villeggiatura del Vierwaldstättersee, Brunnen è quella in posizione più suggestiva, essendo rannicchiata nell’ansa ad angolo retto tra i crinali del Rigi e le impervie scarpate della Fronalpstock. Dal suo imbarcadero, poco distante dalla stazione ferroviaria, si gode di panorami mozzafiato che spaziano dalla cime innevate intorno al San Gottardo fin quasi a Lucerna, situata all’altro capo del lago. In città si trova il Victorinix Brand Store & Museum, il negozio-museo dell’autentica marca di coltellini svizzeri, da qualche anno specializzata anche nella produzione di altri oggetti. Nei dintorni si possono intraprendere numerose escursioni, come quella per la vicina vetta dell’Urmiberg (1140 m), o immettersi sul tracciato del Weg der Schweiz (Sentiero Svizzero) che porta fino a Rütli.

5 chilometri a nord-est di Brunnen si trova la piccola ma caratteristica cittadina di Schwyz, capoluogo dell’omonimo cantone. Citata per la prima volta in un documento del 14 agosto 972, Schwyz è nota soprattutto come depositaria degli antichi documenti che narrano la storia della Confederazione Elvetica, meticolosamente descritta all’interno del Bundesbriefmuseum (Museo dei documenti federali), situato in pieno centro al civico 20 di Bahnhofstrasse. Questo sobrio palazzo del 1936 custodisce stendardi, monete, bandiere e documenti di grande importanza relativi alla storia svizzera, ma il vero tesoro è collocato al piano primo. Qui, nel salone d’onore decorato di bandiere raccolte nel corso dei secoli sui campi di battaglia, è racchiuso un pezzetto di pergamena della Carta originale della Costituzione, presumibilmente firmata sul prato del Rütli il 1° agosto 1291. Per rimanere in ambito storico si può visitare anche il Forum der Schweizer Geschichte (Foro della storia svizzera), propaggine del Museo nazionale svizzero, mentre passeggiando per il centro si potranno apprezzare la chiesa parrocchiale di San Martino ed il Rathaus, entrambi affacciati su Hauptplatz.

... Pagina 2/2 ... Ai margini del nucleo centrale di Schwyz si trova la Ital-Reding Haus, magnifica dimora d’inizio XVII secolo costruita al centro di un vasto giardino privato e dotata di interni particolarmente sfarzosi con ambienti rivestiti di pannelli finemente scolpiti. All’altro capo del giardino, ma all’interno del medesimo complesso, c’è l’antica Haus Bethlehem, la casa in legno più vecchia del paese, essendo stata portata a termine nel 1287. Per documentarsi e ricevere tutte le informazioni necessarie riguardanti Schwyz ci si deve recare all’ufficio del turismo nei pressi della stazione degli autobus in Bahnhofstrasse 4 o consultare il sito www.schwyz-tourismus.ch.

Sulle alture a nord dell’abitato di Schwyz, 25 chilometri a nord-est di Brunnen, spicca il paesino di Einsieldeln (900 m), ritenuto da migliaia di anni la meta di pellegrinaggio più importante di tutta la Svizzera. Ogni anno sono in media 250.000 i fedeli che salgono fino all’imponente Kloster (monastero) benedettino per rendere omaggio alla Madonna col Bambino scolpita nel legno della cappella di Nostra Signora poco prima del 1440; l’immagine, a causa di secoli di fumo delle candele, appare annerita e per questo è venerata come la Madonna nera. Per il resto sono da vedere gli affreschi della navata centrale opera di Cosmas Damian Asam ed il coro rosa in stile rococò il cui soffitto è decorato da statue di angeli in movimento.

Il clima del cantone ed in particolare di Brunnen è particolare, differente da quello delle altre località affacciata sul Lago dei Quattro Cantoni. Brunnen, infatti, si trova all’imboccatura di una sorta di galleria del vento che incanala verso nord il vento caldo (föhn) del Mediterraneo rendendo spesso burrascoso il tratto di lago dell’Urnersee e comportando repentini cambiamenti delle condizioni atmosferiche. Tuttavia, in generale gli inverni sono miti lungo le sponde del lago e molto rigidi in quota, dove la neve comincia a cadere a partire da ottobre, mentre d’estate il clima è particolarmente gradevole con temperature spesso superiori a 20 gradi.

Brunnen è il fulcro dei trasporti del cantone di Schwyz. La stazione ferroviaria è ottimamente collegata a quella di Lucerna, distante appena una mezz’ora, ma anche a quella di Flüelen. Entrambe le località, inoltre, sono raggiungibili in battello che, a fronte di un tempo di viaggio superiore, regala scorci panoramici imperdibili sulle alture della zona. Per raggiungere la cittadina di Schwyz da Brunnen si può prendere l’autobus, mentre per esplorare gli angoli meno conosciuti del cantone si può salire su una delle numerose funicolari che partono dal lago e conducono in quota.
loading...
close